'Perché sono infelice?' - 10 consigli senza stronzate se ritieni di essere tu

È una domanda per secoli: perché sono infelice?


Perché sembra che tutti intorno a te abbiano cose da fare, luoghi in cui essere ed eventi di cui essere entusiasti, mentre tu sei permanentemente bloccato in uno stato di vuoto, intorpidimento e infelicità?

Cos'è la vita e la felicità che tutti gli altri sembrano avere ma non riesci a capirlo?

Non è facile. Lo so. ero profondamente infelice per anni.


Ero un ragazzo sulla ventina che sollevava scatole tutto il giorno in un magazzino. Avevo poche relazioni soddisfacenti - con amici o donne - e una mente scimmiesca che semplicemente non si spegneva da sola.

Durante quel periodo, ho vissuto con ansia, insonnia e troppi pensieri inutili nella mia testa.



La mia vita sembrava non andare da nessuna parte. Ero un ragazzo incredibilmente mediocre e profondamente infelice per l'avvio.


Ma dopo aver trascorso innumerevoli ore a studiare filosofia orientale e psicologia occidentale, ho scoperto la vera causa della mia infelicità e, con alcuni drastici cambiamenti di mentalità e di comportamento, sono stato in grado di creare una vita che è molto più significativa e appagante del la vita che stavo vivendo.

Ma prima di immergermi nei cambiamenti di mentalità e nei comportamenti che mi hanno aiutato, è innanzitutto importante capire perché così tante persone si sentono infelici e depresse nel mondo moderno.

Penso che sarai in grado di metterti in relazione con queste cause di infelicità. Lo so che l'ho fatto.

L'epidemia moderna di infelicità

Potrebbe non sembrare sempre così, ma stiamo vivendo nell'era migliore della storia umana.

Il 21 ° secolo è il periodo più pacifico del mondo nella storia umana scritta, con meno guerre e violenza che mai.

Sebbene abbiamo una lunga strada da percorrere per porre fine alla povertà, alla fame, alle malattie e ad altri problemi cronici dell'umanità, più di noi che mai hanno i diritti e i mezzi per vivere una vita normale e gratificante, e continuiamo a fare tendenza positivamente col tempo prosegue.

Ma anche l'infelicità sembra andare verso l'alto.

Il World Happiness Report 2019 è uno degli ultimi di una lunga serie di studi che mostrano il aumento costante dei sentimenti negativi Intorno al mondo.

Dal 2007, la felicità in tutto il mondo è diminuita in modo significativo di anno in anno, con conseguenti problemi di salute mentale in crescita ogni anno.

Il problema è che non c'è una spiegazione, nessun singolo fattore che possiamo invertire per riavvolgere la crescita globale dell'infelicità.

La spiegazione più probabile per il passaggio generale dalla felicità all'infelicità è che abbiamo inconsapevolmente adottato una serie di tendenze e cambiamenti nel modo in cui viviamo e ciò che ci aspettiamo dalla nostra vita che hanno reso più difficile considerarci felici.

Alcuni di questi fattori includono:

  • Il crescente utilizzo della tecnologia
  • I social media e la seconda vita “digitale”
  • Meno tempo totale con chi ci circonda e indebolimento delle capacità sociali e interpersonali
  • La crescente dipendenza dalle dipendenze, comprese le dipendenze da alcol, cibo, lavoro, gioco d'azzardo, droghe, sesso e altro
  • Stress competitivo
  • Stress da cambiamento climatico

L'infelicità sociale non è qualcosa che possiamo risolvere, almeno non dall'oggi al domani, o anche in pochi anni.

Senza saperlo o volerlo, abbiamo creato un mondo in cui l'infelicità sembra essere diventata la nostra impostazione predefinita, rendendo ogni giorno più pesante e difficile da affrontare.

Ma cambiare di nuovo il mondo non è la risposta, soprattutto quando non possiamo attribuirlo a un singolo problema.

Il modo migliore per iniziare ad allontanarci dall'infelicità è accettare che il mondo possa naturalmente renderci infelici, e ora, come persone, è nostra responsabilità lavorare attivamente per una vita felice.

I cambiamenti nella nostra mentalità, nelle nostre abitudini e nella nostra prospettiva sono cambiamenti che possiamo controllare, quindi è qui che dobbiamo iniziare quando si tratta di comprendere la nostra infelicità e, in definitiva, guarirla.

Perché l'infelicità è più prevalente che mai

Quando si studia la crisi moderna dell'infelicità, sia a livello sociale che individuale, è importante porre la domanda: siamo davvero più infelici che mai o semplicemente abbiamo le risorse per studiare e valutare la nostra infelicità in modi che le generazioni precedenti non avevano? vero?

Ad esempio, le persone nel Medioevo avevano lo stesso tempo per preoccuparsi e pensare troppo alla loro felicità o infelicità che abbiamo oggi?

E sapendo questo, rende la nostra infelicità meno problematica?

La nostra infelicità è semplicemente il risultato delle condizioni che abbiamo creato nel mondo moderno?

E anche se lo è, ciò banalizza la sua esistenza?

All'inizio del XX secolo, il filosofo Bertrand Russell ha posto queste domande e ha cercato di capire perché le persone sarebbero state più infelici delle generazioni precedenti.

Credeva che i suoi colleghi filosofi avessero abbracciato l'infelicità in un atto di 'snobismo intellettuale', In cui scrittori, filosofi e altri individui istruiti intorno a lui avevano imparato a diventare' orgogliosi della loro infelicità '.

Come?

Perché credono che la loro infelicità abbia dimostrato di far parte dell'élite istruita che era abbastanza intelligente da scoprire l'insensatezza e la solitudine della condizione umana.

Ma Russell credeva che questa mentalità fosse patetica e sosteneva che di fronte a un mondo che portava le persone all'infelicità, il vero atto di cui dovresti essere orgoglioso è realizzare uno stato di felicità contro ogni previsione.

Così Russell cercò di capire gli aspetti del mondo moderno che spingevano le persone all'infelicità e nel suo 1930 The Conquest of Happiness, fece esattamente questo: valutò le differenze nella società moderna e premoderna e come queste portassero all'infelicità sociale.

Ecco le moderne cause di infelicità evidenziate da Russell:

1. Assenza di significato

Insignificante è davvero un dilemma moderno. Quando abbiamo imparato a studiare e comprendere il mondo e l'universo intorno a noi, abbiamo anche imparato quanto piccole e prive di significato fossero le nostre vite nel grande schema delle cose; e questa mancanza di significato potrebbe essere attribuita al senso di 'Perché dovrei anche solo provare?'

Questa angoscia esistenziale è la prima cosa che dobbiamo superare e sapere come trovare un significato in un universo che alla fine non si preoccupa della nostra esistenza.

2. Concorrenza

Il passaggio alle società capitaliste in tutto il mondo ha significato che la concorrenza è diventata uno degli aspetti più importanti della nostra vita. Competiamo in termini di risultati, stipendi e cose che possediamo.

Ciò ha portato all'individualismo e al focus sull'auto-crescita e sull'autorealizzazione, e sebbene questi siano passi positivi nel nostro auto-sviluppo, di conseguenza hanno anche portato a una disconnessione naturale da coloro che ci circondano.

3. Noia

La rivoluzione industriale ci ha salvato dal faticare nei campi e nelle fabbriche che svolgevano compiti infiniti per sopravvivere, ma ci ha anche dato qualcosa che le generazioni precedenti non hanno mai avuto: tutto il tempo per pensare e annoiarci.

Questa noia arriva con la perdita di scopo, che si aggiunge alla perdita di significato.

4. Stanchezza

La stanchezza è un problema puramente moderno perché è una sorta di esaurimento che i nostri antenati non hanno mai dovuto affrontare.

Un lavoro duro e massacrante può farti sentire realizzato ed esausto alla fine di una lunga giornata, ma molti di noi non partecipano più a quel tipo di lavoro.

Invece, facciamo estenuanti giorni di 8-12 ore in un ufficio o dietro una scrivania, esercitando uno sforzo mentale continuo mentre i nostri corpi rimangono stagnanti.

Ciò porta a una disconnessione tra la nostra mente e il nostro corpo: siamo esausti per la stanchezza mentale mentre i nostri corpi si sentono come se non avessero svolto un minuto di lavoro.

In definitiva, questo dà al cervello un senso confuso se dovrebbe sentirsi stanco o non stanco, lasciandoti irrequieto ed esausto allo stesso tempo.

5. Invidia

Sebbene Russell all'epoca non lo sapesse, la sua descrizione dell'invidia come un problema moderno che porta all'infelicità riflette le discussioni contemporanee che circondano FOMO (Fear Of Missing Out) e la gelosia sui social media.

Sebbene possiamo connetterci in più modi che mai, finiamo anche per sentirci scollegati da coloro che ci circondano, perché vogliamo quello che hanno ma non possiamo averlo da soli.

Finiamo per confrontare le nostre vite con le loro vite e ci sentiamo incompiuti perché non abbiamo raggiunto le loro vette.

6. Colpa e vergogna, mania della persecuzione e opinione pubblica

Gli ultimi tre punti di Russell hanno tutti a che fare con il modo in cui gli altri si sentono nei nostri confronti: senso di colpa e vergogna, mania di persecuzione (o assorbimento di sé e l'idea che le persone stiano pensando a noi in modo negativo o positivo) e l'opinione pubblica.

Questi sono problemi moderni perché ora viviamo in comunità più grandi e più connesse che mai.

Non dobbiamo più preoccuparci solo dei pensieri e dei giudizi della nostra famiglia, del vicinato e del villaggio; ora dobbiamo pensare alla possibilità che tutti sui social media ci giudichino negativamente.

Relazionato:Ero profondamente infelice ... poi ho scoperto questo insegnamento buddista

Infelicità VS depressione: conoscere la differenza

Con l'infelicità e la depressione, secondo quanto riferito, ai massimi storici, come fai a sapere se sei infelice o depresso?

È semplicemente una questione di semantica e quale parola preferiresti usare, o ci sono differenze reali dietro l'infelicità e la depressione?

Secondo gli psichiatri clinici, ci sono differenze importanti tra ciò che conta come infelicità e ciò che conta come depressione.

Sebbene ci siano alcune sovrapposizioni, ci sono linee chiave tra i due.

Infelicità

L'infelicità generalmente si accompagna a sensazioni di intorpidimento, vuoto e piattezza.

Parole come abbattuto, addolorato, infelice, senza gioia, triste e talvolta depresso sembrano tutti stati con cui puoi relazionarti.

L'infelicità può includere sia i sentimenti di negatività dopo un evento stressante - una rottura, una morte in famiglia o la perdita del lavoro - sia l'infelicità cronica che circonda la sensazione che la vita sia difficile e tu abbia scarso controllo sulle cose che accadono tu.

Depressione

Mentre la depressione arriva anche con vuoto e intorpidimento, la depressione diagnosticabile include anche sintomi fisiologici, tra cui aumento della stanchezza, alterazioni dell'appetito e disturbi del sonno.

Potresti anche riscontrare problemi di memoria e diminuzione della concentrazione.

Infine, troverai difficile trovare la motivazione per fare le cose che ami e potresti provare pensieri suicidi finché non avrai l'aiuto di cui hai bisogno.

In poche parole, la depressione è una sorta di estrema infelicità, che può avere alla base fattori genetici coinvolti.

I farmaci antidepressivi sono quasi sempre necessari per aiutare a curare clinicamente o alleviare la depressione, perché la depressione è fortemente influenzata da uno squilibrio di sostanze chimiche nel cervello, mentre l'infelicità può essere attribuita a una mentalità psicologica più che altro.

Iscriviti alle e-mail giornaliere di Hack Spirit

Impara come ridurre lo stress, coltivare relazioni sane, gestire le persone che non ti piacciono e trovare il tuo posto nel mondo.

Successo! Ora controlla la tua email per confermare la tua iscrizione.

Si è verificato un errore durante l'invio dell'abbonamento. Per favore riprova.

Indirizzo e-mail Iscriviti Non ti invieremo spam. Annulla l'iscrizione in qualsiasi momento. Alimentato da ConvertKit

Sei dipendente dall'infelicità?

Naturalmente presumiamo di essere tutti configurati per perseguire il piacere ed evitare il dolore; che la felicità è l'obiettivo che naturalmente cerchiamo di raggiungere e l'infelicità è qualcosa che ci sforziamo di lasciarci alle spalle.

Ma questo non è effettivamente vero, poiché ci sono alcuni di noi che apprezzano lo stato di infelicità, lo inseguono e si vantano dello stato di averlo.

Gli psichiatri non sono sicuri di cosa renda le persone dipendenti dall'infelicità.

Alcuni credono che in realtà non sia affatto una dipendenza dall'infelicità, ma una dipendenza dalla familiarità della sensazione di essere insoddisfatti.

Altre spiegazioni per la dipendenza dall'infelicità includono:

1. Le lotte per tutta la vita con esperienze negative e traumatiche creano un bisogno inconscio di tornare alla negatività familiare

2. Alcuni di noi credono che sentirsi felici sia ignorante a causa di quanti problemi e problemi esistono nel mondo, quindi l'infelicità dovrebbe essere la norma

3. Alcuni usano l'insoddisfazione e l'infelicità per essere persone migliori, vivere una vita più sana e lavorare di più verso i propri obiettivi

4. Temono la felicità perché credono che alla fine le cose finiranno per deluderli, quindi evitano di essere delusi non essendo mai felici all'inizio

5. Credono che l'infelicità sia più realistica e pratica e sono orgogliosi delle loro emozioni più sensibili

6. Gli stili genitoriali negativi hanno insegnato alle persone aspettative irrealistiche su se stesse, il che significa che non potranno mai raggiungere i propri obiettivi

7. Problemi di autostima e insicurezza che fanno credere alle persone di non meritare la felicità

8. La felicità può spaventare coloro che non ci sono abituati, quindi evitano cose che potrebbero renderli felici

Pensi che tu o qualcuno che conosci possa essere dipendente dall'infelicità?

Ecco alcune caratteristiche ovvie delle persone che sono cronicamente infelici:

1) Devono essere infelici:

Per le persone infelici, non c'è niente di più terrificante della vita che 'diventa troppo bella'.

Potrebbero aver appena ottenuto una promozione, un nuovo lavoro, una bella relazione o qualsiasi altra cosa, ma si concentreranno su uno o pochi piccoli aspetti negativi della loro vita per mettersi di cattivo umore.

Non sanno come apprezzare la vita e invece cercano sempre di trovare modi per inacidire il proprio umore.

2) Competono sempre con gli altri

Devono sempre essere la più grande vittima nella stanza.

Quando altre persone iniziano ad attirare l'attenzione per le loro circostanze difficili, le persone infelici devono riportare i riflettori su di loro, dimostrando di essere la vittima più grande (e non si assumeranno mai la responsabilità dei loro problemi).

3) Non possono riprendersi

Tutti noi subiamo battute d'arresto e dobbiamo rimetterci in piedi e riprovare. Ma le persone infelici amplificano le battute d'arresto e cercano di costruire la loro intera vita intorno a loro.

Usano le battute d'arresto per giustificare le loro terribili mentalità e diventano schiavi delle loro stesse emozioni negative. In molti casi, queste sono solo scuse per smettere di provare o smettere di lasciare la loro zona di comfort.

4) Cadono in comportamenti compulsivi e che creano dipendenza

Le persone infelici generalmente non sono molto volitive, quindi sono anche inclini a cadere in comportamenti compulsivi e di dipendenza.

Saltano da una distrazione all'altra come una forma di evasione dalla loro vita 'difficile' e spesso hanno problemi a controllare le loro relazioni con droghe, cibo, alcol e sesso.

5) Sono fortemente influenzati dalle emozioni presenti

Non importa quanto sia stata buona la loro settimana; se un solo brutto evento sconvolge il loro umore, dimenticheranno tutti gli aspetti positivi della loro vita e si scateneranno come se il mondo fosse finito.

Questo li porta ad avere insoddisfacenti, drammatici e relazioni tossiche, in cui spesso sono emotivamente e verbalmente violenti nei confronti del loro partner per non essere infelici come loro.

Relazionato:Quello che J.K. Rowling può insegnarci la forza mentale

Come crei inconsapevolmente la tua infelicità e come essere più felice: 5 schemi mentali da affrontare

L'infelicità può non sembrare una scelta, ma per molti versi lo è: una scelta a lungo termine risultante da una serie di piccole scelte mentali e comportamentali che facciamo ogni giorno.

È importante capire che la mente e il corpo umano sono una macchina, una macchina biologica, con i propri bisogni e requisiti, e mantenere la mente e il corpo sani è essenziale per essere felici.

Creiamo la nostra infelicità senza rendercene conto attraverso tante delle piccole cose che facciamo.

Ecco alcune decisioni mentali e comportamentali che prendiamo che influenzano la nostra infelicità:

1. Dare priorità all'avversione alla perdita

Perché questo ti rende infelice:

Dai la priorità all'evitare la negatività rispetto alla ricerca della positività. Ti preoccupi di più della tua paura di affrontare il dolore e la tristezza che di guadagnare la tua auto-realizzazione e realizzazione.

Quindi vivi interiormente, il che significa che non sei all'altezza del tuo potenziale, e ti paralizzi non mettendo mai il 100% in qualcosa che fai.

Come diventare più felici:

Lascia andare la paura. La tua più grande paura non dovrebbe essere la possibilità di fallire, ma la possibilità di non aver mai provato in primo luogo.

Sarai più felice alla fine della giornata sapendo che sei uscito e hai dato tutto, anche se ti ritroverai con i lividi e le vesciche del tentativo.

Che tu abbia successo o meno, almeno nei tuoi tentativi senti cosa significa essere vivi.

2. Concentrarsi sulle piccole cose

Perché questo ti rende infelice:

Ti preoccupi troppo delle cose che non contano davvero. Piccole controversie e litigi, rancori insignificanti, gare inutili di cui nessuno oltre a te si preoccupa.

Puoi sprecare anni e decenni della tua vita concentrandoti su piccole cose piccole, tossiche e inutili, e tutta la tua mentalità può essere consumata dalla negatività che si riproduce nella tua stessa insistenza a essere infelice.

Come diventare più felici:

Metti da parte le piccole cose e guarda l'unico grande quadro che conta: un giorno morirai e tutto questo sarà finito.

Le tue insicurezze, le tue piccole ferite, le tue voci tossiche assillanti nella parte posteriore della tua mente - tutto questo non significherà nulla, e se passi la tua vita ad ascoltarle invece di vivere la vita che vuoi vivere, allora sarà tutto finito prima che tu abbia mai la possibilità di viverlo.

3. Essere passivi e indecisi

Perché questo ti rende infelice:

Odi l'idea di troppa libertà perché sei sempre preoccupato se stai facendo la scelta giusta o meno.

Non sai se dovresti fare questo o quello, quindi alla fine finisci per vivere la vita passivamente; andare dove ti porta il vento, ma in molti casi il vento non ti porta da nessuna parte, quindi vivi una vita senza eventi.

Non impari mai come affrontare l'ansia e la preoccupazione di prendere decisioni importanti, quindi le eviti semplicemente, conducendo a una vita noiosa, poco interessante e immotivata.

Come diventare più felici:

Afferra la vita per la gola e abbraccia ogni decisione che devi prendere.

Renditi conto che nella maggior parte dei casi non esiste una decisione giusta o sbagliata: fintanto che fai ciò che ti sembra giusto e ci metti tutto dentro, allora quella decisione sarà positiva per la tua vita.

Smetti di essere indifferente al mondo che ti circonda; avere opinioni, fare scelte e preoccuparsi delle cose.

Può portare a dolore e conflitto, ma tutto ciò arriverà con un senso di scopo e significato, che alla fine ti porterà felicità.

4. Avere bassa autostima

Perché questo ti rende infelice:

La bassa autostima può essere un problema difficile da affrontare e non esiste una soluzione o una cura durante la notte.

Ma se non accetti mai di avere una bassa autostima e autostima, allora non farai mai i passi per risolverlo.

La tua vita sembrerà priva di significato, perché non hai la sensazione di aver contribuito al mondo o alla comunità che ti circonda e non ti sentirai mai come se avessi trovato il tuo posto nel mondo.

Come diventare più felici:

Impegnati per far crescere la tua autostima e il modo migliore per farlo è iniziare a concentrarti sulle cose che ti renderebbero orgoglioso di te stesso.

Perdi peso, approfondisci la tua istruzione, vai in palestra e sentiti meglio con il tuo corpo o immergiti in un hobby o in un'organizzazione a cui tieni veramente.

Diventa qualcuno che puoi amare e la tua felicità fluirà naturalmente da te in seguito.

5. Preoccuparsi del controllo

Perché questo ti rende infelice:

Hai un'ossessione per il controllo e, sebbene questo possa renderti un buon manager o leader di squadra, ti renderà anche difficile accettare la maggior parte di ciò che la vita ha da offrire se non impari mai a rilassarti.

Il controllo è un'illusione: certo, mentre potresti essere in grado di controllare ciò che hai a colazione o come gestisci le tue attività quotidiane, non sarai mai in grado di controllare l'imprevisto.

Una rottura inaspettata, un vecchio amico che torna dal passato o una morte in famiglia: tutto questo e altro sono fuori dal tuo controllo.

Come diventare più felici:

Più a lungo ti preoccupi del controllo, più a lungo sarai insoddisfatto della tua vita. Impara a rotolare con i successi e convivi con colpi e sorprese inaspettati.

Le possibilità e le probabilità casuali fanno parte della vita e fanno parte di ciò che rende la vita così sorprendente.

Vorresti davvero sapere esattamente cosa ti succederà per il resto della tua vita?

Certo che no, e quella meraviglia ed eccitazione - anche quando le cose non vanno sempre come vuoi - rendono la vita quello che è.

Relazionato:Come amare te stesso: 15 passaggi per credere di nuovo in te stesso

5 modelli comportamentali da affrontare

6. Stare al chiuso

La natura e la vita all'aria aperta sono importanti per la nostra salute mentale. Le persone che trascorrono più tempo nella natura hanno uno stress ridotto, un sistema immunitario più forte e un migliore funzionamento cognitivo.

7. Cadere nelle dipendenze

Consentire alla tua mente e al tuo corpo di cadere vittima della dipendenza da droghe e alcol porta a una serie di conseguenze negative, tra cui irritabilità, insonnia, dolore fisico, diminuzione dell'energia, affaticamento e altro.

8. Fallire il tuo corpo

Il corpo ha bisogno di attività, ma può essere facile affrontare la vita quotidiana in questi giorni senza fare nulla di fisico.

Gli studi hanno scoperto che gli individui inattivi hanno il doppio delle probabilità di mostrare segni di infelicità rispetto agli individui attivi.

9. Non dormire a sufficienza

Come per l'esercizio fisico, anche il sonno è estremamente importante per regolare il tuo umore.

Le tue emozioni possono scatenarsi senza un sonno regolare e coerente, perché queste sono le ore essenziali di cui il tuo cervello ha bisogno per resettarsi e ricaricarsi completamente.

10. Isolare te stesso

Non importa quanto tu possa considerarti un introverso, gli umani sono comunque creature naturalmente sociali.

Isolarti lontano dal resto del mondo può pesare in modo significativo sul tuo umore e sulla tua salute mentale, motivo per cui è così importante entrare in contatto di persona con altre persone, anche se è solo attraverso interazioni semplici e veloci.

Infelicità sconveniente: imparare a vivere felici

La felicità è una scelta, e così anche l'infelicità. La vita può essere straziante e dolorosa, e nei nostri giorni più bui il dolore e l'infelicità sono stati a cui non possiamo mai sfuggire.

Ma permettere a quei giorni bui di diventare la nostra intera vita è una scelta che facciamo, che lo riconosciamo o meno.

Riconosci che l'infelicità è qualcosa che potresti aver iniziato a incoraggiare a un certo punto lungo la linea e impara a vivere con l'obiettivo di essere di nuovo felice.

E parte di questo significa rivalutare ciò che la felicità significa per te: è eccitazione e meraviglia della felicità, o è pace e stabilità?

Scopri qual è la tua felicità e svegliati ogni giorno con l'intenzione di muoverti verso di essa.

5 cose che puoi fare ogni giorno per diventare più felice nella vita

Credito immagine: Shutterstock - Di nd3000

Ecco alcune abitudini che mi hanno aiutato a diventare più felice nella vita. La cosa fondamentale è che non è necessario apportare enormi cambiamenti alla vita.

A quanto pare, essere felici è qualcosa che può essere fatto a casa. Prova queste cinque cose per diventare più felice:

1. Medita

Meditazione è una parte enorme della felicità. Essere consapevoli e vivere il momento ti rende una persona più felice e più sana. Ma la meditazione spaventa molte persone.

Sedersi e liberare la mente sembra impossibile, specialmente quando sei sopraffatto dalla tua vita.

La meditazione può essere eseguita in pochi minuti ogni giorno. E grazie alle diverse app, come Calma e Spazio di testae siti online come YouTube, puoi fare meditazioni guidate in soli cinque minuti.

Può aiutarti a vivere il momento, apprezzare ciò che hai e insegnarti le abilità per elaborare meglio gli eventi della tua vita.

(Per apprendere altre tecniche di meditazione per aiutarti a vivere il momento presente, dai un'occhiata all'eBook di Hack Spirit: L'arte della consapevolezza: una guida pratica per vivere nel momento)

2. Vai fuori

Hai presente quando fai una boccata d'aria fresca? Andare fuori fa bene. Non solo aumenta il tuo livelli di vitamina D. (che è importante per essere felici), ma riduce anche lo stress.

Uscire per soli 20 minuti al giorno può creare un grande cambiamento. E gli studi dimostrano che la tua felicità raggiunge il massimo a 17 ° F, quindi non deve nemmeno essere estate!

Prova a fare una passeggiata prima del lavoro o durante la pausa pranzo. Se non vuoi camminare, rilassati su una panchina del parco o sull'erba. Non ci vuole molto e non deve essere lungo.

3. Esercizio

Ah, il temuto esercizio. Sei già impegnato e non puoi immaginare di aggiungere un'altra cosa da fare. Ma il bello è che potrebbe non volerci molto tempo.

Infatti, la ricerca mostra che un allenamento di sette minuti potrebbe essere tutto ciò di cui hai bisogno per ottenere i benefici per la salute mentale per renderti più felice.

Tutti possono stare in sette minuti e ci sono persino sette minuti di allenamenti progettati per questo.

4. Vai a dormire

Lo sapevi anche tu un'ora in meno di sonno può avere un impatto sulla tua salute? È ora di ridisegnare il tuo sonno.

Fai un pisolino, dormi dalle sette alle otto ore e gestisci meglio il tuo tempo per rendere il sonno una priorità. Se hai problemi a dormire, prova a rendere la tua camera migliore per dormire.

Usa tende oscuranti, non usare il telefono prima di andare a letto e mantieni la stanza fresca e confortevole per favorire il sonno.

5. Sii grato

A quanto pare, la tua prospettiva è tutto. Devi essere grato per quello che hai e questa può essere un'abitudine difficile da imparare.

Poiché siamo abituati alla gratificazione immediata, abbiamo difficoltà a essere grati per tutto. Se c'è una cosa che puoi fare, impara a essere grato.

I diari della gratitudine possono aiutare, ma la consapevolezza è la cosa più importante che puoi fare. Lo scoprirai più cerchi cose di cui essere grato, più cose troverai.

Inizia in piccolo. Quando qualcuno fa qualcosa per te, dì sempre grazie. Quindi, cerca le cose normali a cui sei grato a cui potresti non pensare spesso: casa, letto, telefono, computer, cibo, ecc.

La gratitudine genera gratitudine.

In conclusione

La felicità non è qualcosa che ti accade, è uno stato d'animo. Scegli di essere felice, indipendentemente dalle circostanze.

Anche se a volte può essere incredibilmente difficile, fare questi cinque semplici detti ti aiuterà a diventare una persona più felice e più sana.

Potresti anche divertirti a leggere questi articoli:

Iscriviti alle e-mail giornaliere di Hack Spirit

Impara come ridurre lo stress, coltivare relazioni sane, gestire le persone che non ti piacciono e trovare il tuo posto nel mondo.

Successo! Ora controlla la tua email per confermare la tua iscrizione.

Si è verificato un errore durante l'invio dell'abbonamento. Per favore riprova.

Indirizzo e-mail Iscriviti Non ti invieremo spam. Annulla l'iscrizione in qualsiasi momento. Alimentato da ConvertKit