Boss tossici: come affrontarli prima che ti rovinino la vita

Boss tossici: come affrontarli prima che ti rovinino la vita

L'influenza di un capo tossico può estendersi oltre il posto di lavoro: invece di essere te stesso, ti senti sempre meno sicuro ogni volta che esci dall'ufficio.


Il tuo comportamento cambia e diventi più autocritico su tutto ciò che fai.

Tutti lavoreranno con un capo tossico almeno una volta nella vita. È così comune che è impossibile evitarlo del tutto.

Ma non significa che la tua vita debba essere miserabile. Solo perché lavori per un capo tossico non significa che devi esserne influenzato.


In questo articolo, discutiamo dei modi su come identificare se il tuo capo è tossico o meno, così come alcuni suggerimenti utili per mantenerti sano durante la tua carriera.

Continua a leggere per imparare come neutralizzare il tuo capo tossico e quando è il momento di passare a un ambiente di lavoro migliore.



Come e perché il potere corrompe le persone

'Sono io? È difficile lavorare con me? ' Lavorare con un capo tossico può farti sentire impacciato.


Entrare in ufficio sembra di entrare nella savana: un passo falso e la tua aquila di capo piomberà dentro e ti riporterà alla sua tana.

La buona notizia è che il problema è raramente dovuto al dipendente.

Fino al 2017 sondaggio ha rivelato che il motivo più comune per cui i dipendenti lasciano il posto di lavoro è perché non gli piace il loro capo. Il sondaggio ha anche rilevato che:

  • Il 61% degli americani è a conoscenza di comportamenti abusivi sul lavoro
  • Il 65% ricorre a lasciare il lavoro per porre fine al bullismo
  • Il 71% delle reazioni dei datori di lavoro è stato giudicato dannoso (emotivamente, fisicamente) per i destinatari

Avere a che fare con capi tossici è un fenomeno comune sul posto di lavoro, che rende la sua prevalenza apparentemente sintomatica di una cultura lavorativa rotta negli Stati Uniti.

Tuttavia, gli esperti suggeriscono che il problema risiede nella cultura della leadership stessa, non nell'organizzazione.

Capi terribili diventare tossico a causa del loro accesso al potere e all'influenza.

Questo non vuol dire che tutti i capi e i leader siano destinati a diventare malvagi; è solo che la leadership e i suoi vantaggi possono convincere gli individui che sono eccezioni alla regola, inclusa la condotta sociale doverosa.

Allora, perché alcuni capi prendono una svolta per il peggio?

  • Libertà dalla giustizia. Alcuni leader credono semplicemente che i fini giustifichino i loro mezzi. L'etico Terry Price chiama questo comportamento 'creazione di eccezioni', in cui i leader, in particolare i prestanome politici, piegano le regole secondo il loro capriccio e definiscono le ingiustizie come utilitarismo.
  • Intossicazione da potere. I capi che si comportano male e agiscono a casaccio a volte lo fanno semplicemente perché possono. Si rendono conto della piena portata della loro influenza, che alcuni considererebbero invulnerabilità. Questo tipo di leader è incline ad abusi, violenza e corruzione.
  • Empowerment personale. Anche il più nobile dei leader avrà la propria agenda. Essere relegato a una posizione di potere ti dà accesso a risorse e influenza, permettendoti di agire in base ai tuoi principi, indipendentemente dalle loro implicazioni morali.

Affamato o no di potere, l'accesso all'influenza, alle risorse e ai seguaci può disorientare. Se non viene controllato, il potere può facilmente trasformarsi in tossicità, creando increspature in un ambiente di lavoro altrimenti pacifico.

Cosa rende un boss tossico? 5 tipi di boss tossici

Il potere plasma le persone in modi diversi. Alcuni individui risponderanno al potere compensando eccessivamente e proiettando una versione più grande e migliore di se stessi, a volte a spese di altri. Altri potrebbero scegliere di usarlo per manipolare e dare per scontato i propri dipendenti.

I boss tossici assumono molte forme. Riconoscere qual è il primo passo per capire contro cosa hai a che fare e come puoi neutralizzare il tuo capo tossico.

Il manipolatore

Come si comportano: Illumina i dipendenti, si comporta in modo innocente nei momenti di fallimento e punta il dito contro gli altri, usa falsi complimenti per incoraggiare i dipendenti a fare ciò che vogliono

Il manipolatore ti dà costantemente responsabilità che non puoi o non vuoi fare.

Possono sembrare carismatici e affascinanti, ma in realtà stanno usando le loro abilità sociali per distorcere i loro dipendenti a fare cose a cui preferirebbero non prendere parte. Ti convincono a conformarti facendoti falsi complimenti o fomentando la concorrenza.

Ti sei mai sentito come se non potessi mai dire di no al tuo capo? Attenzione: potresti lavorare per un manipolatore.

Questo boss è un maestro del gaslighting. In situazioni in cui le loro idee falliscono, ti incolpano e non si prendono il merito di aver organizzato lo sforzo in primo luogo.

Ti fanno sentire male per errori che non sono nemmeno tuoi.

Ti ritrovi ad assumerti maggiori responsabilità a tue spese semplicemente perché il tuo capo trova sempre un modo per farti eseguire i suoi ordini.

The Time Eater

Come si comportano: Controlla il tempo ma non si preoccupa se sono in ritardo, costringe i team ad abbandonare i progetti in corso indipendentemente dai progressi o dal tempo speso, si aspetta che i dipendenti consegnino in tempo qualunque cosa accada

I mangiatori di tempo non si preoccupano del tuo tempo personale o professionale. Stai lavorando a un progetto importante? Prepara le cose, devi fare qualcos'altro.

Hai passato mesi su un nuovo campo? Gratta questo, 'non hanno mai voluto quell'idea in primo luogo'. Ti piace un posto di lavoro senza stress?

Dimenticalo, stai saltando su un progetto che è indietro di cinque mesi senza coinvolgere l'onboarding.

I mangiatori di tempo sono così bloccati nelle loro stesse teste che raramente vedono come la loro etica del lavoro influisce sugli altri.

La maggior parte dei mangiatori di tempo ha anche un obiettivo unico e non si fermerà davanti a nulla per realizzare la loro visione.

I capi che mangiano il tempo hanno in genere il proprio programma e si aspettano che ogni singolo dipendente lavori con il proprio tempo e reagisca negativamente quando gli altri falliscono.

Questo non significa che i mangiatori di tempo siano i capi più produttivi al mondo.

Gli individui pigri e disorganizzati potrebbero ancora rientrare in questa categoria e utilizzare la loro posizione per proiettare la responsabilità quando sono esattamente l'opposto.

Il sadico

Come si comportano: Mette apertamente in imbarazzo i dipendenti, impone pressioni inutili sui team senza offrire incentivi o ricompense, crea leggi burocratiche e ignora la frustrazione dei dipendenti

Il capo sadico non ha bisogno di presentazioni: sono il libro di testo definizione di tossico. Trovano modi per aggravare i loro dipendenti e sembrano divertirsi nella miseria degli altri.

Questi sono i tipi di capi che assumono persone senza sussidi, lavorano per lunghe ore noiose senza turni e sono avari di pagamenti.

Sembra impossibile accontentare un capo sadico. Le persone camminano sui gusci d'uovo intorno a questa persona e sono desiderose di accontentarla per paura di essere rimproverate a portata d'orecchio.

Di conseguenza, l'energia dell'ufficio è bassa e la produttività e la creatività sono fortemente influenzate.

L'aspirante amico

Come si comportano: Stimola il dramma tra i dipartimenti, evita la responsabilità e 'democratizza' il posto di lavoro, si impegna in pettegolezzi sul posto di lavoro

L'aspirante amico potrebbe non essere spietato come i primi tre boss, ma lavorare per lui può essere altrettanto demoralizzante.

I capi apertamente amichevoli tendono a ignorare i confini personali e professionali, che si tratti di inviarti messaggi in merito a una questione non urgente a mezzanotte o di porre una domanda personale subito.

Questo tipo di capo è tossico perché i dipendenti sono costretti a un'amicizia che sembra un obbligo.

Non vuoi mettere a dura prova il tuo rapporto con il tuo capo, quindi ridi delle battute noiose e accetti strani ritrovi in ​​ufficio solo per farli sentire meglio.

Il tratto più pericoloso degli aspiranti capi amici è il loro debole per la socializzazione.

Tendono a creare divisioni tra reparti e individui incoraggiando la concorrenza, esprimendo favoritismi o impegnandosi in pettegolezzi in ufficio.

Il Micromanager

Come si comportano: Chiede costantemente aggiornamenti sui progetti, trova modi diversi per monitorare i tuoi progressi, si assicura che abbiano voce in capitolo in ogni decisione che prendi

Il micromanager AKA il killer della produttività è il tipo più comune di boss tossico sul posto di lavoro.

Il micromanager è la rovina degli uffici moderni.

Grazie alle app di produttività, ai tracker dei progetti e alla condivisione online, questo tipo di capo ora ha gli strumenti per inserirsi in ogni minuto lavorativo della tua vita.

Invece di utilizzare questi strumenti per promuovere la trasparenza, il tuo capo di microgestione li usa per tenere sotto controllo tutto ciò che sta facendo il tuo team.

La parte peggiore? Fanno commenti incessanti sulle tue decisioni, facendoti indovinare in ogni fase del processo.

Abitudini di boss tossici

Non sei ancora sicuro di lavorare per un capo tossico? Tieni d'occhio i seguenti segnali:

  1. Si prendono cura solo di se stessi. Danno la priorità all'autopromozione e non si preoccupano di far progredire la carriera dei loro dipendenti.
  2. Controllano il processo decisionale e vogliono sempre avere l'ultima parola nelle riunioni.
  3. I premi e gli incentivi sono basati sulla fedeltà. I dipendenti che sono fedeli al capo, nonostante le loro prestazioni lavorative, ottengono sempre vantaggi migliori rispetto ai lavoratori effettivi che ottengono risultati migliori.
  4. Sono verbalmente e fisicamente passivo-aggressivi.
  5. Abbattono gli altri ogni volta che è possibile. Minano la tua performance e ti fanno sentire come se non avessi quello che serve per accontentarli.
  6. La colpa in genere ricade sui dipendenti e mai su di loro. Questi tipi di manager incolpano apertamente le prestazioni e l'incompetenza del dipendente per le carenze nell'attività.
  7. Sono inclini alle critiche ma non forniscono mai alcun coaching. Saranno felici di abbattere le tue idee ma non forniranno alcuna guida su come inventarne di migliori.
  8. Credono che i loro dipendenti leggano la mente. Sono inflessibili e si aspettano che le persone intorno a loro si comportino secondo i loro capricci, indipendentemente da ciò che gli altri pensano della situazione.
  9. Creano situazioni imbarazzanti e tese sul posto di lavoro chiamando i colleghi, sottolineando apertamente gli errori o facendo commenti fuori luogo.
  10. Hanno un forte senso di diritto. Non puoi aspettarti che il tuo capo riconosca gli errori, siano essi personali o legati al lavoro.

Quindi hai un capo tossico. E adesso?

Confermare di avere un capo tossico può essere allo stesso tempo sollievo e terrificante: sei pieno di un senso di sollievo nel sapere che il tuo capo è veramente tossico e non sei solo tu.

Ma ora devi rispondere alla domanda: cosa hai intenzione di fare al riguardo e cosa può lo fai?

Prima di poter lavorare per neutralizzare attivamente o affrontare il capo tossico sul posto di lavoro, è fondamentale identificare prima cosa fa battere il tuo capo. Prova a rispondere alle seguenti domande:

- Perché il mio capo è tossico?

- Come si manifesta questa tossicità?

- Qual è l'obiettivo principale del mio capo?

- Altri sperimentano questa tossicità e, in tal caso, la sperimentano nelle stesse forme o in altri modi?

- Ci sono momenti in cui il mio capo non è tossico?

Mentre alcune persone ricadono in posizioni di potere semplicemente perché bramano il potere e hanno tendenze psicopatiche, la maggior parte dei capi in realtà inizia come individui normali e normali.

Questi individui vengono deformati dalla loro posizione e alla fine si trasformano in versioni tossiche di se stessi che i loro sé precedenti non riconoscono.

Ecco tre motivi principali per cui i capi diventano tossici:

Motivo 1: stress e pressione

Perché: Sono sotto un'enorme pressione per avere successo e produrre risultati, quindi se la prendono con le loro squadre.

Manifestazione: Spingono costantemente la loro squadra a fare di più, anche se le loro richieste sono irragionevoli. Fanno rimanere i dipendenti fino a tardi, li puniscono per essere in ritardo di qualche minuto e cambiano costantemente strategie e obiettivi.

Motivo 2: solitudine

Perché: Si sentono scollegati dal resto dell'ufficio a causa della differenza di potere e quindi non si sentono in grado di contattare nessuno.

Manifestazione: Non amano la cultura dell'ufficio e le attività di team building. Sono antisociali e puniranno i loro dipendenti per qualsiasi segno di attività non lavorativa.

Motivo 3: insoddisfazione personale

Perché: Si sentono bloccati, come se essere nella loro posizione per così tanto tempo significasse che la loro opportunità di ulteriore crescita professionale è svanita a meno che non lasciano l'azienda, il che è troppo spaventoso per essere considerato.

Manifestazione: Sembrano inutilmente amareggiati e risentiti, e fanno solo il minimo indispensabile per mantenere il loro lavoro. Qualunque cosa li farà esplodere.

Spesso non c'è una sola spiegazione del motivo per cui il tuo capo si comporta in quel modo.

Ma indipendentemente dalle loro ragioni, condividono tutti la stessa natura insicura, manipolatrice e immatura, e spetta a te imparare come gestirla nel tuo lavoro.

Per questo hai tre scelte: imparare a convivere con il tuo capo tossico, lavorare per cambiare il tuo rapporto con il tuo capo tossico, o un po 'di entrambi.

Imparare a conviverci: affrontare un boss tossico

1) Proteggiti mentalmente

Un boss tossico è un bullo e, nel peggiore dei casi, un violentatore.

Potrebbero non rubarti i soldi per il pranzo, ma ti tirano emotivamente contro di te giorno dopo giorno.

Lo sforzo che i capi tossici fanno a una persona può essere troppo da sopportare, portando molti dipendenti a lasciare o rinunciare ad aspettarsi completamente un'esperienza positiva dalla loro vita lavorativa.

Quindi impara a proteggerti.

Interiorizza il messaggio che non sei colpa tua.

E-mail passivo-aggressive, linguaggio del corpo aggressivo, attacchi verbali e altre politiche tossiche dell'ufficio che il tuo capo potrebbe attirare su di te non sono cose che ti meriti.

È utile trovare altri che si sentono allo stesso modo.

La cosa più pericolosa che fanno i bulli e gli aggressori è convincerti che sei solo; ti isolano, facendoti sentire che tutto quello che fanno è su di te e solo su di te. Quindi cercate gli altri dalla vostra parte e dite a voi stessi: non è colpa vostra.

2) Proteggiti legalmente - Tieni traccia di tutto

Tendiamo a sottovalutare fino a che punto andranno i nostri capi tossici ... fino a quando non arriveranno effettivamente lì.

Se hai un capo violento e tossico, non abbassare la guardia: non sai di cosa sono capaci e quanto spingeranno se oltrepasserai la loro linea invisibile.

Documento qualunque cosa. Se il tuo capo ti promette qualche giorno di ferie, un aumento, una breve pausa o qualsiasi altra cosa, registralo.

Se hai un incontro con loro e promettono di fare qualcosa per te, contattali subito dopo via e-mail, confermando che sono ancora impegnati.

Questo ti dà la documentazione ufficiale con data e ora, nel caso in cui ne avessi bisogno.

3) Rilassati nel tuo tempo libero

Quando il lavoro è un luogo di stress e ansia, il tuo tempo non lavorativo deve aiutarti a bilanciarlo prima che tu diventi pazzo. Impara a rilassarti non appena esci dal lavoro.

Ciò significa acquisire abitudini e routine che rilassano la mente e allenarsi a 'spegnere' la mente del lavoro non appena si è fuori dall'ufficio.

Ricorda: hai ancora il tuo tempo, non importa quanto duro possa essere il tuo capo durante il lavoro. Non lasciare che si prendano ogni minuto della tua giornata con le loro email e chiamate.

Adotta hobby che ti consentano di esprimere la tua creatività, auto-aiuto e cure fisiche e mentali.

Questo ti farà andare avanti per molto più tempo, soprattutto se scegli di cavalcare invece di lasciare il tuo lavoro.

4) Accetta il loro comportamento ...

Una delle trappole più facili in cui puoi cadere quando lavori sotto un capo tossico è credere che potrebbe cambiare.

Potrebbero passare una buona giornata o inviare una bella e-mail, e improvvisamente potresti iniziare a pensare: 'Oh mio Dio! Forse finalmente si allenteranno! ', Oppure' Sapevo che non erano così male come pensavo! '

Ma un ottovolante di sollievo e delusione ti ferisce molto più di una singolare accettazione di avere un capo tossico, ingrato e possibilmente violento.

Prima lo accetti, prima puoi pianificare strategie per andare avanti riconoscendo di avere un cattivo capo.

5) ... Ma non incolparli

I capi tossici sono solo persone tossiche e le persone tossiche vogliono una cosa: vogliono che la loro rabbia e la loro frustrazione siano reali.

In fondo, nessuno di noi è cattiva persona, nemmeno coloro che agiscono attivamente come influenze negative nella vita di coloro che li circondano.

Le persone tossiche vogliono che il loro comportamento sia giustificato, il che significa che la cosa migliore che puoi fare loro è scagliarti. Questo dice loro che avevano ragione a trattarti negativamente per tutto il tempo.

Non dare loro quella soddisfazione e impara a non biasimarli per il loro comportamento.

Non sta a te decidere chi sono; non sei la loro mamma, il loro papà, il loro partner o il loro migliore amico. Impara a cavalcarlo finché non puoi andartene o spostarti sopra di loro.

Lavorare per cambiarlo: come affrontare attivamente un boss tossico

1) Richieste, non feedback

Spesso cerchiamo di interromperli gentilmente offrendo le nostre lamentele sul comportamento del capo come feedback.

Ma il feedback sul comportamento è raramente ascoltato. È probabile che il tuo capo agisca in questo modo da molto più tempo rispetto al tuo impiego in azienda e qualsiasi cosa tu possa dire come feedback verrà semplicemente sventolata come inesperienza.

Quindi, invece di offrire un feedback su come dovrebbero comportarsi, produci una risposta più attiva per richiedere invece ciò che vorresti che cambiassero.

Richiedi le cose di cui hai bisogno e le modifiche che vorresti vedere per svolgere il tuo lavoro in modo più efficiente.

Ricorda: solo perché il tuo capo è tossico non significa necessariamente che sia tuo nemico. Impara a lavorare con loro senza innescare il loro comportamento immaturo.

2) Attenersi ai fatti

Le persone tossiche spesso non si rendono conto di essere tossiche e un modo semplice per evitare qualsiasi tipo di tossicità è attenersi ai fatti. Non lasciare che ti innervosiscano durante le conversazioni; questo li incoraggia ulteriormente a maltrattarti, che ne siano consapevoli o meno.

E un modo semplice per rimanere centrati è impegnarsi solo con i fatti. Non si tratta di cercare di convincerli a entrare in empatia con te, si tratta semplicemente di portare a termine il tuo lavoro e andare avanti. Nella maggior parte dei casi rispetteranno e apprezzeranno la tua brevità.

3) Usa il linguaggio del corpo a tuo vantaggio

Il potere del linguaggio del corpo è troppo spesso sottovalutato, ma l'influenza che il linguaggio del corpo ha su come le persone ti percepiscono può essere la differenza tra la notte e il giorno nelle tue relazioni.

I bulli, come un boss tossico, saltano alla prima apertura per intimidire e maltrattare coloro che li circondano, quindi è tuo compito dimostrare loro che sei la cosa più lontana da un bersaglio facile.

Prova le seguenti tecniche di gioco di potere del linguaggio del corpo e scopri come dissuadono naturalmente il tuo capo:

- Quando non parli con il tuo capo, allontanati da lui. Evita di rivolgere il tuo corpo verso di loro il più possibile; mostra loro solo il tuo fianco o la schiena

- Durante le interazioni faccia a faccia, assicurati che il mento e il petto siano sollevati e la schiena dritta. Anche le tue mani dovrebbero stare davanti a te

- Evita movimenti nervosi. Se ti chiamano, girati verso di loro lentamente anziché scuotere la testa.

Dopo gravi cambiamenti al tuo linguaggio del corpo, il tuo capo percepirà naturalmente la tua potente vibrazione e, a sua volta, inizierà a trattarti con più rispetto.

4) Segnalali alle risorse umane

Quando tutto il resto fallisce ma vuoi rimanere nella tua posizione, è il momento di considerare la possibilità di consultare le risorse umane e / o la direzione.

Questo può essere più difficile nelle aziende più piccole, dove potrebbe non esserci un team delle risorse umane o dove la direzione potrebbe essere in rapporti amichevoli con il tuo capo.

In ogni caso, è importante che tu proceda con il tuo caso solo una volta che hai una documentazione sufficiente del loro comportamento per sostenerti.

Se il tuo capo viene informato delle indagini, potresti dover richiedere un congedo retribuito o forse anche un cambiamento nella tua posizione in azienda.

5) Vai avanti

Il tuo lavoro non dovrebbe sembrare una relazione tossica. Non dovrebbe sembrare un posto pericoloso, dove ti aspetti di essere criticato e sminuito ogni singolo giorno.

Non dovresti aver paura di entrare in ufficio o aver paura che lo sguardo del tuo capo si posi su di te.

Solo tu puoi decidere se abbastanza è abbastanza e se hai avuto troppo. Nessun lavoro ne vale la pena. E lo capiamo: smettere è difficile, smettere fa paura. Ci diciamo:

- Non ho il tempo, i risparmi o l'energia per trovare un nuovo lavoro

- Non sarò in grado di trovare questo stipendio da nessun'altra parte

- Ho investito troppo tempo e sforzi in questa azienda per trasferirmi

- Le mie competenze non si tradurranno in altre opportunità disponibili

- Le cose andranno meglio, è solo questione di tempo

E forse hai ragione, con uno o tutti i punti. Ma se sei stato spinto al tuo limite, un limite che solo tu puoi conoscere, non aver paura di andartene e ricominciare da capo. Nessun lavoro vale la tua salute mentale.

La vita da capo post-tossico: diventare di nuovo il tuo sé lavorativo

La cosa più difficile del lavorare sotto un capo tossico è che perdi una parte di ciò che sei: il tuo sé lavorativo. Invece di amare il tuo lavoro e quello che fai, la tua routine lavorativa diventa un compito a cui odi tornare ogni singolo giorno.

Ma una volta che hai affrontato il tuo capo tossico - hai spostato posizioni in azienda, o hai affrontato il tuo capo e hanno cambiato il loro comportamento, o hai trovato un lavoro completamente nuovo - non sei davvero tornato a te stesso; non immediatamente, almeno. Ti chiedi ancora ...

Come faccio a sapere che questo nuovo capo o esperienza non sarà peggiore?

La verità è che non lo sai, ed è impossibile saperlo finché non lo sai.

Ma puoi trovare sollievo nel sapere che la versione attuale di te ha qualcosa che non avevi prima: l'esperienza di avere a che fare con successo con un capo tossico.

Non sarà mai così grave come la prima volta, a patto che non lo permetta. Hai il controllo della tua vita, non del tuo capo.