Questo è ciò che il Buddha direbbe sulla 'Legge di Attrazione'

La Legge di Attrazione, promulgata nel Il segreto, è diventato immensamente popolare negli ultimi anni.


Per coloro che non sanno di cosa si tratta, in pratica afferma che puoi attrarre tutto ciò che desideri nella tua vita - relazioni perfette, denaro, successo ecc. - semplicemente concentrandoti su di esso con intento positivo e pensiero positivo.

Ma questo tipo di pensiero non è una novità.

Era la base degli imperi di auto-aiuto di grande successo di Napoleon Hill, Vincent Peale e Dale Carnegie.


Ma cosa sarebbe Buddha dire di questo? È un modo efficace per trovare appagamento e felicità nella vita?

Ho trovato un passaggio epico da Osho questo risponde a ciò che Buddha avrebbe pensato della legge di attrazione. Preparati a essere sorpreso!



Osho spiega cosa avrebbe pensato Buddha sulla Legge di Attrazione


In questo passaggio, guru spirituale Osho spiega una storia in cui qualcuno ha chiesto a Buddha perché non insegna alle persone a pregare. La risposta cristallizza ciò che Buddha avrebbe pensato del movimento del pensiero positivo e della legge di attrazione:

'Una volta che a Gautama Buddha fu chiesto:' Perché non insegni alla tua gente a pregare? ' Era una domanda ovvia: una religione senza preghiera è semplicemente inconcepibile per molte persone. E la risposta data dal Buddha è fresca oggi come lo era venticinque secoli prima, come nuova e rivoluzionaria. Ha detto: 'Non insegno alla mia gente a pregare perché le loro preghiere li danneggeranno. In questo momento non sono abbastanza coscienti da chiedere qualsiasi cosa, e qualunque cosa chiedano sarà sbagliata. Per prima cosa, lascia che diventino abbastanza coscienti. Insegno loro come diventare più consapevoli e poi dipende da loro.

“Quando sono pienamente coscienti, se vogliono pregare, sono liberi. Non sono miei schiavi. Ma posso dire una cosa: che chiunque sia pienamente cosciente non ha nulla da chiedere. Ha tutto ciò che si può chiedere. '

La legge di attrazione nega la nostra vera natura

Secondo Osho, al Buddha non sarebbe piaciuta la legge di attrazione perché ci sta allontanando dall'accettazione di noi stessi. L'unico modo in cui possiamo diventare pienamente consapevoli e coscienti è abbracciare tutto ciò che siamo, anche i nostri lati oscuri:

“Le persone cercano di pregare, le persone cercano di sorridere, le persone cercano di sembrare felici, le persone cercano di essere sincere, oneste - qualunque sia la qualità che viene lodata. Ma la loro incoscienza sta lì dietro ogni loro atto, e la loro incoscienza distorce la loro onestà, distorce i loro sorrisi, distorce la loro verità.

Ma nessuna moralità al mondo insegna alle persone ad essere prima coscienti e solo allora a trovare, dalla tua stessa coscienza, quali qualità vorresti che fiorissero nel tuo essere…. Onestà, sincerità, verità, amore, compassione?

Ad eccezione di pochissimi ribelli come Gautama Buddha, nessuno ha pensato al tuo inconscio, che prima deve essere lasciato cadere, cambiato, il tuo essere interiore deve essere pieno di luce, e poi qualunque cosa tu faccia sarà giusta. Da una mente totalmente cosciente nulla può andare storto. Ma chi ascolta? '

In altre parole, è più fruttuoso diventare consapevoli della vera realtà e di tutto il nostro essere. Ciò comporterà senza dubbio aspetti di negatività, ma è importante se vogliamo vivere una vita appagante e libera.