Il potere di provare soggezione

Il potere di provare soggezione

Sutherland, una città di circa 2.841 abitanti nella provincia del Capo Nord del Sud Africa, è un luogo di assoluta magia. Dopo il tramonto, in assenza delle luci della città, il cielo notturno diventa un arco nero profondo e impenetrabile. Le stelle sono così luminose in quell'oscurità che puoi quasi toccarle.


La sensazione che ti vince è di stupore. Di fronte a quella vastità e bellezza ti rendi conto della tua insignificanza. Questa è la definizione di un'esperienza di stupore, un'esperienza che avvantaggia profondamente a livello fisico e spirituale.

Credito: Shutterstock

Come ci colpisce un'esperienza di soggezione

Secondo una nuova ricerca della UC Berkeley, un'esperienza impressionante come una visita al Grand Canyon, guardare il soffitto della Cappella Sistina o ascoltare l ''Ave Maria' di Schubert può rafforzare il sistema di difesa del corpo, riferisce il Greater Good Magazine.

Ricercatori hanno collegato le emozioni positive, in particolare la soggezione che proviamo quando siamo toccati dalla bellezza della natura, dell'arte e della spiritualità, con livelli inferiori di citochine pro-infiammatorie, che sono proteine ​​che segnalano al sistema immunitario di lavorare di più.


I ricercatori dicono che abbiamo bisogno di avere esperienze più impressionanti nella vita perché aumenta la felicità e il sistema immunitario, proteggendoci da cose come la depressione e le malattie autoimmuni.

'I nostri risultati dimostrano che le emozioni positive sono associate ai marker di buona salute', ha detto Jennifer Stellar, ricercatrice post-dottorato presso l'Università di Toronto e autrice principale dello studio, che ha condotto all'Università di Berkeley.



Credito: Shutterstock

Le citochine sono necessarie per combattere infezioni, malattie e traumi, ma livelli elevati e sostenuti di citochine sono associati a una salute peggiore e disturbi come il diabete di tipo 2, malattie cardiache, artrite e persino il morbo di Alzheimer e la depressione clinica.


'Quella meraviglia, meraviglia e bellezza promuovono livelli più sani di citochine suggerisce che le cose che facciamo per provare queste emozioni - una passeggiata nella natura, perdersi nella musica, contemplare l'arte - ha un'influenza diretta sulla salute e l'aspettativa di vita', ha detto UC Berkeley lo psicologo Dacher Keltner, un coautore dello studio.

I risultati della ricerca sono davvero impressionanti

In due esperimenti separati, più di 200 giovani adulti hanno riferito in un dato giorno fino a che punto avevano provato emozioni positive come divertimento, stupore, compassione, contentezza, gioia, amore e orgoglio.

Quindi, lo stesso giorno, sono stati prelevati campioni dalle gengive e dal tessuto delle guance.

Il risultato: quei partecipanti che hanno sperimentato più di queste emozioni positive, in particolare stupore, meraviglia e stupore, avevano i livelli più bassi di citochina, l'interleuchina 6, un marker di infiammazione.

Nel Greater Good Magazine, Keltner promuove quello che chiama una passeggiata stupore.

“Siamo tutti naturalmente dotati di una serie di passioni che ci consentono di trovare il nostro scopo, aumentare il nostro benessere e navigare nel nostro posto nel mondo sociale. Queste passioni includono gratitudine, compassione, allegria e (il nostro obiettivo qui) stupore ', dice Keltner.

Keltner descrive lo stupore come l'esperienza che abbiamo quando incontriamo cose che sono vaste e grandi e che trascendono la nostra attuale comprensione del mondo.

Ci dice che il filosofo greco Protagoras credeva che la nostra capacità di stupore fosse la nostra forza determinante, il motore della creatività, della scoperta, dello scopo e della salute.

Secondo Keltner, “Brevi esperienze di soggezione - ad esempio, stare in piedi tra alberi alti - portano le persone ad essere più altruiste, meno autorizzate, più umili e consapevoli dei punti di forza degli altri e meno stressate dalle sfide della vita quotidiana.

'Queste brevi esperienze fanno bene al sistema immunitario, stimolano il pensiero scientifico e danno alle persone un'idea migliore di come fanno parte di collettivi sociali più ampi'.