Il Dalai Lama spiega come praticare correttamente la meditazione

Il Dalai Lama spiega come praticare correttamente la meditazione

Ti sei mai chiesto come farlo pratica la meditazione propriamente?


Certo, probabilmente hai sentito parlare di come concentrarti sul tuo respiro o concentrarti su diverse parti del tuo corpo, ma secondo il Dalai Lama, questa non è la vera meditazione.

Nel Art of Happiness: un manuale per vivere, il Dalai Lama dice che la meditazione consiste nel vedere il tuo 'stato naturale di coscienza'.

Dice che la chiave numero uno è tutta l'osservazione della mente.


Controlla:

Ecco come il Dalai Lama ti consiglia di praticare la meditazione



“In generale, la nostra mente è prevalentemente diretta verso oggetti esterni. La nostra attenzione segue le esperienze sensoriali. Rimane a un livello prevalentemente sensoriale e concettuale. In altre parole, normalmente la nostra consapevolezza è diretta verso esperienze sensoriali fisiche e concetti mentali. Ma in questo esercizio, quello che dovresti fare è ritirare la tua mente all'interno; non lasciare che insegua o presta attenzione agli oggetti sensoriali. Allo stesso tempo, non permettete che sia così totalmente ritirato che ci sia una sorta di ottusità o mancanza di consapevolezza. Dovresti mantenere uno stato di prontezza e consapevolezza molto pieno, e poi cercare di vedere lo stato naturale della tua coscienza, uno stato in cui la tua coscienza non è afflitta dai pensieri del passato, dalle cose che sono accadute, dai tuoi ricordi e dai ricordi; né è afflitto da pensieri per il futuro, come i tuoi progetti futuri, anticipazioni, paure e speranze. Ma piuttosto, cerca di rimanere in uno stato naturale e neutro '.

Parole sagge dal Dalai Lama. Ma potresti chiederti:


In che modo la nostra pratica pratica portando il tuo stato naturale alla tua consapevolezza?

Il Dalai Lama dice che è un po 'come guardare un fiume che scorre abbastanza forte:

“Questo è un po 'come un fiume che scorre abbastanza forte, in cui non puoi vedere il letto del fiume molto chiaramente. Se però ci fosse un modo potresti fermare il flusso in entrambe le direzioni, da dove proviene l'acqua e dove arriva
l'acqua scorre, quindi potresti mantenere l'acqua ferma. Ciò consentirebbe di vedere abbastanza chiaramente la base del fiume. Allo stesso modo, quando sei in grado di impedire alla tua mente di inseguire oggetti sensoriali e pensare al passato e al futuro e così via, e quando puoi liberare anche la tua mente dall'essere totalmente `` oscurata '', allora inizierai a vedere al di sotto di questo turbolenza dei processi di pensiero. C'è una quiete sottostante, una chiarezza sottostante della mente. Dovresti provare a osservare o sperimentare questo ... '

Sebbene questo sia un ottimo consiglio del Dalai Lama, può essere difficile da attuare praticamente.

Lo so perché ho lottato con la meditazione nei miei primi giorni, anche se sapevo di cosa parlava intellettualmente il Dalai Lama.

Tuttavia, quando ho imparato una pratica chiamata 'meditazione con lo sguardo', il processo è diventato molto più semplice e alla fine sono stato in grado di attuare ciò di cui parlava il Dalai Lama.

Su Hack Spirit, vogliamo condividere consigli pratici che puoi usare per vivere una vita consapevole. Penso che questa tecnica di meditazione sia proprio questo.

Lo sguardo è un'antica tecnica di meditazione. Può essere eseguita come pratica di meditazione autonoma o quando è necessario stabilirsi.

Mentre la meditazione viene solitamente eseguita con gli occhi chiusi, questa meditazione viene eseguita con gli occhi aperti, dolcemente e delicatamente diretta verso un oggetto esterno come una roccia o la fiamma di una candela.

Credo che questa pratica possa essere utile per migliorare la tua concentrazione. Sono passato costantemente dal mantenere la mia attenzione sull'oggetto per 1-2 minuti a 10-15 minuti.

Infatti, studi hanno suggerito quello rispetto ai non meditatori, meditatori può essere meglio equipaggiato per calmare l'attività cerebrale correlata al vagabondaggio. Questo è quello che ho trovato. Dopotutto, la meditazione consiste nel mantenere una calma concentrazione su qualcosa nel tentativo di calmare la mente e ridurre il vagabondaggio della mente.

9 semplici passaggi per praticare una meditazione guardando le candele

Ecco come praticare la meditazione con lo sguardo, secondo gli esperti di consapevolezza di Ornish. Tieni presente che non devi usare una candela, può anche essere qualsiasi oggetto che trovi edificante.

1) Trova una posizione seduta stabile e comoda su una sedia o sul pavimento.

2) Posiziona una candela accesa davanti a te all'altezza degli occhi o sul pavimento. (se metti la candela sul pavimento cerca di non far cadere la testa in avanti nel tentativo di vedere la candela. Mantieni una posa seduta equilibrata e stabile)

3) Assumi una posizione seduta mentre fai diversi respiri consapevoli, lenti e profondi.

4) Lascia che gli occhi si ammorbidiscano e si rilassino mentre fissi la fiamma della candela. Nota le sensazioni che provi. Lascia che la tua attenzione resti lì finché ti senti a tuo agio.

5) Quando gli occhi si stancano, chiudili delicatamente e porta l'immagine della fiamma di una candela dietro gli occhi o nel punto tra le sopracciglia.

6) Visualizza la fiamma in quel punto. Quando l'immagine della fiamma svanisce, lascia che gli occhi si aprano di nuovo dolcemente. (Questo può essere familiare poiché molti di noi si sono ritrovati a fissare candele o persino un fuoco da campo e sentirsi attratti dal senso di quiete che ispira in noi.)

7) Continua la pratica di guardare la fiamma e poi chiudere gli occhi e tenere l'immagine dietro gli occhi (o il punto tra le sopracciglia).

8) Ad un certo punto potresti non voler aprire gli occhi alla fiamma esterna. A quel punto sentiti libero di riposare dentro di te con l'immagine. Potresti invece scoprire che tenere gli occhi fissi sulla fiamma senza chiuderli è più utile per te. Potresti anche notare che questa pratica serve come base per muoverti all'interno con altre pratiche di respirazione e meditazione.

9) Osserva come ti senti. Lascia che la pratica sia fluida. Se ti aiuta a calmare la mente, adottala come tua. Giocaci e trova un modo per usarlo nella tua vita.