Come ridurre al minimo i pensieri che odiano se stessi

Come ridurre al minimo i pensieri che odiano se stessi

A volte è naturale odiare te stesso. Non sei totalmente solo.


Quante persone hanno pensieri odiosi su se stessi?

Sul sito di questo Assistenza telefonica sono due articoli su come odiare te stesso e su come smetterla. In un anno, questi due articoli hanno ricevuto 432.000 visualizzazioni.

E questo è solo uno sito web in tutto il mondo.


L'odio di sé potrebbe avere qualcosa a che fare con il modo in cui si sta sviluppando la nostra società. Ricerche recenti suggeriscono che le generazioni più giovani potrebbero odiarsi più spesso di quelle più anziane.

Il Pew Research Center (Stati Uniti) ha studiato quattro generazioni: Silent, Baby Boomer, Generation X e Millennials. I loro dati indicano che i Millennial (le persone nate tra il 1981 e il 1996) tendono ad avere i pensieri più negativi su se stessi.



Sono molte persone. E questo è solo in America.


Quindi, la prima e più importante cosa da capire è che sei normale.

Tutti si odiano a volte.

La soluzione è duplice:

  • Riduci al minimo i pensieri sull'odio di te stesso, gestendoli con successo quando le loro brutte teste spuntano nella tua coscienza.
  • Aumenta i pensieri sull'amarti al massimo, incoraggiandoli a popolare la tua mente più frequentemente e più a lungo.

Come ridurre al minimo i pensieri che odiano se stessi

1. Confronta meno

Pensaci: quanti anni avevi quando le persone ti hanno insegnato a confrontarti con gli altri?

Molto probabilmente non appena avrai capito questa idea.

Ricercatori Matthew Baldwin e Thomas Mussweiler spiegare che per gli esseri umani confrontarsi con gli altri è molto importante.

Gli esseri umani vivono in grandi gruppi sociali. Per avere successo, questi gruppi devono concordare le norme di comportamento e rispettarle.

L'autoverifica confrontandoci frequentemente con gli altri ci tiene sulla buona strada.

Quando il confronto sfugge di mano

Lo svantaggio del confronto è che può danneggiare la nostra autostima.



Definizione di autostima da Dizionario di psicologia (Associazione Americana di Psicologia): il grado in cui le qualità e le caratteristiche contenute nel proprio concetto di sé sono percepite come positive. Riflette l'immagine fisica di sé di una persona, la visione delle sue realizzazioni e capacità, i valori e il successo percepito nel rispettarli, nonché il modo in cui gli altri vedono e rispondono a quella persona.

In breve, l'autostima è quanto valore o valore dai a te stesso.

È interessante notare che l'autostima è un ciclo. Più alta è la tua autostima, più positivamente le persone trattano con te (in generale), il che porta ad un aumento della tua autostima e così via.

Un esempio di confronti andati male

Hai pubblicato un selfie di recente? Ti sei sentito più felice e positivo o ansioso e più nervoso? Hai avuto qualche idea sulla tua immagine corporea?

Uno studio su un gruppo multiculturale di 113 donne canadesi

Nel questo studio, i partecipanti hanno risposto ad alcune domande sull'umore e sull'immagine corporea. Quindi, hanno scattato un selfie e l'hanno pubblicato sulla loro pagina Facebook o account Instagram. Alcune delle donne hanno avuto l'opportunità di riprendere e ritoccare i loro selfie. In seguito, tutte le donne hanno risposto ad altre domande sull'umore e sull'immagine del corpo.

I risultati

  • Pubblicare selfie sui social media mette queste donne di umore peggiore. Ha anche abbassato la loro immagine di sé. In altre parole, mettere una foto online li faceva stare male.
  • Riprendere e ritoccare i loro selfie non ha migliorato significativamente le cose.

Perché pubblicare selfie potrebbe metterci di cattivo umore?

Mettere il tuo corpo là fuori per il confronto fa paura per due ragioni principali: opinione generale e concorrenza non realistica.

Opinione generale

Una volta che è disponibile, praticamente chiunque può commentare il tuo aspetto, non solo i tuoi amici.

I troll di Internet sono sempre alla ricerca di qualcuno da sconvolgere. Questa volta potresti essere tu.

Concorrenza irrealistica

È un dato di fatto che i social media sono pieni di immagini false. In questo caso, quelle immagini sono creazioni digitali di corpi femminili.

Come sappiamo, è più che un delicato ritocco. Queste immagini sono state migliorate e rielaborate per creare una donna che non esiste ... e anche alcune che naturalmente non poteva esistere.

Queste immagini accuratamente realizzate e presentate in modo eccellente non hanno nulla a che fare con la vita reale.

Dove sono i capelli cattivi? I brufoli? Le smagliature e la cellulosa?

Dov'è il fallimento? Le lacrime per la gara persa? La tristezza per il lavoro che non è stato ottenuto?

Non sorprende quindi che questa felicità irreale ci indurrà a dubitare di noi stessi, a provocare pensieri di auto-odio e a fare danno alla nostra autostima.

Confronto da asporto

Scegli quando e come confrontare. Il tuo confronto dovrebbe servirti bene, non farti stare male.

Se hai davvero bisogno di feedback, vai a fonti affidabili come:

  • membri della famiglia che ti sostengono
  • amici che ti coprono le spalle
  • colleghi che vogliono vederti avere successo
  • professionisti come medici
  • membri del clero

(La forza mentale non è necessariamente una caratteristica innata⁠⁠, è qualcosa che può essere appresa e sviluppata. Per imparare a sviluppare la tua forza mentale, dai un'occhiata al nostro eBook: L'arte della resilienza: una guida pratica per lo sviluppo della resistenza mentale)

2. Dedica meno tempo ai social media

I social media hanno vantaggi importanti e positivi. Tuttavia, c'è l'altra faccia della medaglia.

Ci sono collegamenti chiari tra l'uso dei social media e i tassi di depressione e suicidio. Fondamentalmente, più una persona utilizza i social media, maggiori sono le possibilità che quella persona si suicidi.

Pensiero che fa riflettere, giusto?

Perché la connessione?

I dati mostrano che i giovani autolesionisti tendono ad essere più attivi sui social network online rispetto a quelli che non lo fanno. Sembra che i giovani autolesionisti vadano online per trovare supporto per le loro azioni.

Ciò significa che qualsiasi giovane chi frequenta i social network online sarà eccessivamente esposto all'idea di autolesionismo e messaggi che promuovono l'autolesionismo.

Di conseguenza, anche i giovani che prima non avevano pensato all'autolesionismo ci penseranno adesso ... e lo saranno più probabilità di farsi del male.

Social media da asporto

Conosci le tue reti. I siti di social networking positivi possono avere molti vantaggi. I siti Dicey possono ferirti attraverso confronti sociali negativi.

Nuovo su un social network o forum? Prenditi un momento per controllare:

  • Chi c'è? Sono 'la tua tribù'?
  • Qual è l'atmosfera generale? Affermativo e solidale o meschino e offensivo?
  • Com'è il contenuto? Sono informazioni che ti aiuteranno ad avere una vita migliore o cose che ti aiuteranno a trascinarti giù?

Se qualcosa ti sembra strano, esci e rimani fuori.

3. Tieni a freno i tuoi pensieri negativi

Pensieri e sentimenti sull'odiare noi stessi capitano a tutti noi. La domanda è: quanto potere diamo a questo inesatto odio per noi stessi?

La scienza ha dimostrato che una parte enorme della nostra realtà si basa sui nostri pensieri e che la nostra realtà influenza le nostre emozioni e comportamenti.

Prova di questa idea

La terapia cognitivo comportamentale (CBT) è a supportato dalla ricerca metodo per affrontare un'ampia gamma di problemi. In poche parole, la CBT lavora per cambiare la mentalità di una persona al fine di risolvere i suoi problemi.

Ad esempio, la CBT viene utilizzata con grande successo nei casi di dolore cronico, schizofrenia, e depressione.

L'obiettivo qui non è quello di spingerti a indagare sulla CBT per ridurre i pensieri di odio di sé (anche se alcune persone lo trovano efficace). Lo scopo è mostrare supporto scientifico al fatto che i tuoi pensieri fanno molto per creare la tua realtà.

Cambia i pensieri e la realtà cambia.

Pensieri negativi da asporto

Il seguente processo può aiutarti a gestire i tuoi pensieri quando si rivolgono all'odio per te stesso.

Passo 1: Renditi conto che i tuoi pensieri attuali non sono fatti, né sono realtà fisica. Questi pensieri sono semplicemente idee che hai in testa in questo momento.

Passo 2: Sappiamo che le idee possono essere vere o false, buone o cattive. È solo quando testiamo un'idea possiamo scoprire se ne vale la pena o meno.

Passaggio 3: Metti i tuoi pensieri negativi alla prova. Chiedi loro di spiegarsi meglio o di dimostrare di avere ragione.

Esempio # 1: stai pensando di essere un idiota perché il tuo incontro di lavoro non è andato bene, approfondisci questo argomento.

Eri l'unico lì? È probabile che altri presenti alla riunione abbiano avuto anche qualche responsabilità per come sono andate le cose.

Che cosa hai fatto esattamente per far andare le cose male? Cosa puoi imparare da questo per la prossima volta? L'apprendimento esperienziale (ovvero l'apprendimento attraverso il fallimento o l'apprendimento attraverso gli errori) è a strumento potente. Questa è la tua occasione per sfruttarla e crescere.

Esempio # 2: i pensieri ti corrono per la testa che ti odi. Quando guardi più da vicino, è perché pensi di sembrare grasso con quel maglione.

Hai preso peso dall'ultima volta che hai indossato quel maglione e l'hai amato addosso? Se non l'hai fatto, qual è il problema oggi? Perché ti senti infelice per il tuo aspetto?

Cerca più a fondo la causa principale. Potrebbe sorprenderti essere totalmente disconnesso da te e dal tuo maglione come una recente rottura con il tuo partner.

Se hai guadagnato un po 'di peso, ok, succede. Forse è il momento di prendere in considerazione un nuovo piano alimentare e aggiungere più esercizio alla tua routine settimanale.

Passaggio 4: Prepara un piano d'azione per affrontare qualsiasi cosa ti abbiano mostrato i risultati del test del passaggio 3. Esempi di piani d'azione includono un elenco di riunioni da fare e da non fare, un impegno a socializzare una volta alla settimana o un programma di esercizi.

Passaggio 5: Concludi il tuo processo in modo positivo. Ecco alcune idee dai nostri esempi sopra:

  • Usando quello che ora so su me stesso e sulle riunioni, sarò in grado di gestirle più agevolmente. La mia lista di cose da fare e da non fare mi guiderà a fare meglio la prossima volta. Imparerò dai miei errori e se ne faccio di nuovi, imparerò anche da quelli.
  • Sto bene con quel maglione. Mi sentivo male perché il mio partner mi ha lasciato. Va bene stare male, ma mi atterrò al mio piano d'azione per portare gioia nella mia vita.
  • Il maglione mi sta un po 'stretto, è vero, ma posso cambiarlo velocemente. Ridurrò quelle birre e patatine durante il tempo della TV. Andrò in palestra altre due volte a settimana. Presto, quel maglione e io saremo di nuovo amici.

Passaggio 6: Concediti un meritato abbraccio per essere coraggioso e propositivo!

Come aumentare al massimo i pensieri di amor proprio

1. Medita regolarmente

La ricerca mostra una correlazione positiva tra meditazione e autostima. In altre parole, le persone che meditano spesso hanno una maggiore autostima.

Proprio come un promemoria, l'autostima è la valutazione dell'autostima o del valore personale di una persona.

Maggiore è la nostra autostima, minore è la quantità e la frequenza dei pensieri sull'odiare noi stessi.

In che modo la meditazione aumenta l'autostima?

I dati indicano che la meditazione è influente perché allena la mente a concentrarsi.

Probabilmente hai visto quelle immagini di neuroni cerebrali e attività. Sai, un gruppo apparentemente non organizzato di connessioni con l'attività elettrica (come le luci) che corre dappertutto.

Pensa a questo come a una mente incontrollata.



Considera la meditazione un laser a raggio singolo e puntuale. Puoi prendere quel laser e illuminare una piccola area, mantenendo tutto il resto in relativa oscurità.

Le altre parti girano come prima, ma non le vedi né presti loro attenzione. Ti stai solo concentrando sull'unica area individuata.

Questa concentrazione concentrata è spesso chiamata 'consapevolezza'. Quindi, la meditazione aumenta la tua capacità di essere consapevole.

Più sei consapevole, più puoi scegliere a cosa prestare attenzione.

Pensiero impreciso e che odia se stesso? Non puntare il laser su di esso e inviarlo per la sua strada.

Pensiero accurato e amante di sé? Fai brillare il tuo laser su di esso, accendilo, immergiti nella sua energia che dà potere.

Effetti positivi della meditazione e della consapevolezza

Ecco un breve elenco:

  • La meditazione ha migliorato l'autostima delle donne che hanno avuto un mastectomia a causa di cancro al seno.
  • I praticanti di meditazione a lungo termine lo hanno fatto meno sentimenti di autocoscienza dopo una situazione di stress sociale e anche recuperare più rapidamente da qualsiasi stress che hanno.
  • I primi risultati suggeriscono che la consapevolezza può aiutare a mantenere l'autostima di una persona più stabilee. In altre parole, la loro autostima dipenderà meno dagli eventi quotidiani.
  • La meditazione può ridurre le emozioni negative, aumentare quelle positive, migliorare la soddisfazione della vita e aumentare la sensazione di benessere. Può anche migliorare i livelli di onde alfa nel cervello (queste onde massimizzano la creatività e riducono al minimo la depressione) e abbassano la frequenza cardiaca. (fonte)
  • La meditazione consapevole aiuta nella gestione generale delle emozioni e dello stress, aumenta la capacità di accettarsi così com'è e perseguire i propri obiettivi, sostiene la crescita interiore e aiuta a formare relazioni positive con altre persone. (fonte)

Meditazione da asporto

La meditazione non è complicata. Non necessita di attrezzature speciali o di un insegnante.

I requisiti più importanti per la meditazione sono il tuo desiderio, forza di volontà e perseveranza.

Devi volerlo abbastanza e rispettarlo abbastanza. I risultati non hanno altra scelta che seguire.

Suggerimento n. 1: come sedersi

Scegli una posizione eretta, seduta e comoda.

Se riesci a fare una posizione a gambe incrociate, bene. Fai quello. In caso contrario, siediti in un altro modo.

Sedersi su una sedia va benissimo; lo stesso vale per i cuscini o un sedile / cuscino da meditazione.

Suggerimento n. 2: posizione

All'inizio, i tuoi pensieri ti distrarranno abbastanza. Non avrai bisogno di altre distrazioni.

Scegli un luogo il più silenzioso e tranquillo possibile, un luogo in cui non sarai disturbato.

Suggerimento n. 3: lunghezza

Inizia con 5 minuti. Molto probabilmente sembrerà un tempo molto lungo.

Imposta un timer che squilli allo scadere dei 5 minuti. Quando avvii il timer, fai attenzione che si sposti dalle 5:00 alle 4:59 e poi alle 4:58.

Ora sai che funziona, quindi non è necessario controllarlo di nuovo.

Suggerimento n. 4: cosa fare

Metti le mani in una posizione comoda. Forse sulle tue cosce o ginocchia.

Chiudi delicatamente gli occhi.

Inizia notando come inspiri ed espiri. Passa un po 'di tempo dicendo a te stesso: 'Inspiro. Espiro.'

Poiché stai usando la meditazione come strumento per diminuire l'odio per te stesso, inizia a dire il pensiero positivo che hai scelto per questa sessione di meditazione.

Questi pensieri positivi sono spesso chiamati 'affermazioni'. Puoi trovarne un elenco su Internet oppure puoi crearne uno tuo.

Ecco alcune idee:

  • Sono una persona forte, di successo e positiva.
  • La mia luce interiore è potente e mi tiene sempre al sicuro.
  • Sono bello / bello, non importa cosa indosso o quanto peso.

Suggerimento n. 5: valutazione / riflessione

Anche dopo anni di meditazione regolare, i praticanti riferiscono il potere di distrazione dei loro pensieri.

Hai appena iniziato. È naturale (e previsto) che i tuoi pensieri diventino selvaggi.

Professionisti esperti parlano anche di disagio fisico. Piedi / gambe si addormentano. Ci sono dolori muscolari.

Sei un principiante. Stare seduti per 5 minuti in una posizione del genere potrebbe essere una grande sfida.

Quindi non importa come ti sei sentito o quanto tempo sei durato (nel caso in cui non hai gestito tutti i 5 minuti), congratulazioni. Stai arrivando.

Prova a meditare regolarmente 2-3 volte a settimana. Entro la fine dei 30 giorni, dovresti vedere cambiamenti positivi.

Quando 5 minuti diventano relativamente facili, aumentare il tempo di 1 minuto. Continua ad aumentare tutte le volte che è comodo.

Ricorda però che è il file qualità della sessione di meditazione che dà i benefici, non la durata. Non c'è concorrenza per sedersi più a lungo di qualcun altro.

(Per saperne di più sulla meditazione e sulla saggezza pratica della filosofia orientale, consulta l'eBook più popolare di Hack Spirit: La guida pratica all'uso del buddismo e della filosofia orientale per una vita migliore)

2. Valuta i tuoi superpoteri

Come puoi odiarti se sei pieno di grandi capacità e qualità meravigliose?

Non puoi davvero. Quindi, combatti l'oscurità con la luce.

Tutti hanno dei superpoteri

I tuoi superpoteri sono tuoi punti di forza del carattere. Sono chiamati 'punti di forza della personalità', pure.

Quindi, i tuoi superpoteri sono tutte le tue abilità positive.

Un articolo sul sito web MYRKOTHUM ha un elenco ponderato per far ripartire il tuo pensiero:

Orientato all'azioneAvventurosoAnaliticoArtisticoAtletico
AutenticoPrendersi curaIntelligenteCompassionevoleComunicativo
FiduciosoCoraggiosoCreativoCuriosoDeterminato
EmpaticoEnergicoDivertenteFlessibileBella vista
AiutareInspiringComandoMotivataOttimista
Di larghe veduteOrganizzatoEstroversoPazientePreciso
ResponsabileSpontaneoAbilità sociali / umanePensiero strategicoOrientato al team
PremurosoAffidabileVisionarioForza di volontàSaggezza

Puoi trovare altre idee sui superpoteri su Internet o inventare i tuoi nomi come:

  • può dire 'no' quando necessario
  • si sente bene con le decisioni
  • corre dei rischi e prova cose nuove
  • ritiene che il successo sia realizzabile
  • mantiene le opinioni degli altri in proporzione
  • crea i confini se necessario

Superpoteri da asporto

Tempo di supereroi. Prendiamo in prestito un'idea da terapia artistica e crea un supereroe personale.

Quanto bene disegni non è il problema. Una figura stilizzata va bene ... ma non dimenticare il mantello.

Il punto è etichettare il tuo supereroe con i superpoteri.

Passo 1: I requisiti minimi sono un foglio di carta bianco e una penna / matita. Ma sentiti libero di far divertire il tuo spirito creativo.

Passo 2: Disegna il tuo supereroe al centro della pagina. Il tuo supereroe può essere semplice o dettagliato come desideri.

Passaggio 3: Pensa ai tuoi superpoteri. Il tuo unico limite è lo spazio sulla pagina. Per ogni superpotere, disegna una breve linea (come un raggio di sole) dal tuo supereroe verso il bordo della pagina. Scrivi il tuo superpotere su quella riga.

Passaggio 4: Valuta i tuoi superpoteri. Scrivi un numero da 1 a 5 dopo ogni superpotenza sulla stessa riga: 5 è l'importo più alto, 1 è il più basso. Ad esempio: Curioso (3): questo significherebbe un livello medio di questo superpotere.

Passaggio 5: Fermati e rifletti. Guarda tutti i superpoteri che hai. In verità, c'è pochissimo spazio per pensieri di odio di sé nella mente di questo supereroe.

Passaggio 6: In fondo alla pagina, scrivi 2-3 superpoteri che ritieni possa usare il tuo supereroe ma che ancora non ha.

Passaggio 7: Pensa a come ottenere quei superpoteri. Potresti farne un'affermazione e dirla durante le tue meditazioni (vedi Idea # 1 sopra in questa sezione). Alcune persone trovano utili corsi / formazione di personal coaching o empowerment.

3. Viziati marcio

Sei meraviglioso! Ti meriti il ​​meglio di ciò che questo mondo ha da offrire.

Trattarti attivamente con amore per te stesso è un modo convincente per smettere di odiarti.

Nessuno di questi dolcetti coinvolge i soldi. Sono disponibili per tutti, indipendentemente dal budget.

Viziarti da asporto

Le seguenti idee sono solo la punta dell'iceberg. Dai al tuo spirito amoroso di sé il permesso di uscire e giocare.

Gratitudine

Lo sapevi che secondo a studi recenti, 'Le persone più potenti sono anche le più grate'? E la chiave di questa equazione è l'autostima.

Ogni volta che puoi, prenditi un momento per essere grato per qualcosa.

Ti sei svegliato stamattina? La giornata è già benedetta.

Il tuo corpo è relativamente sano? Non tutti sono così fortunati.

E la tua mente, più o meno acuta e chiara? È un regalo.

Hai appena fatto un compleanno? Era uno in più di tante persone.

Hai abbastanza per le necessità di base di un riparo, cibo e vestiti? Sai che gli altri vorrebbero essere nei tuoi panni.

Che mi dici di quei fiori incredibilmente belli sulla strada per il lavoro? Fermati ad ammirare la meraviglia della natura.

Ricordi le parole gentili che qualcuno ti ha detto quando eri nel bisogno? Che meraviglia. Fai lo stesso.

L'elenco è infinito ... così come le opportunità per dire 'grazie'.

Vedere il nostro bicchiere mezzo pieno invece che mezzo vuoto dà poco spazio ai pensieri che odiano se stessi.

Sviluppa la tua tribù

Non puoi più far avvicinare persone negative. Scusa, ma quei vampiri energetici e le persone con opinioni irritate devono andarsene.

Circondati di persone che ti amano e ti sostengono.

All'inizio potresti non averne troppe. Una volta che presti attenzione, molti dei tuoi 'più vicini e cari' potrebbero cadere nel dimenticatoio.

Preparati che alcuni di loro possano essere una famiglia. I membri della famiglia a volte sono i più tossici.

Raduna intorno a te coloro con cui ami passare il tempo; quelle persone che ti sollevano e ti fanno il tifo.

Man mano che migliorerai nell'identificazione di loro, la tua 'tribù' crescerà.

Ricorda: le persone, come le piante, hanno bisogno di cure.

Trascorri del tempo con la tua gente. Invitali a prendere un tè e biscotti a casa tua o fai una passeggiata di gruppo sulla spiaggia o nella foresta.

Chiedi loro aiuto e dai aiuto in cambio. Il bisogno e l'essere necessari sono lati naturali e universali della stessa medaglia.

Socializzare con le persone giuste manterrà la tua salute mentale in ottima forma.

Sii compassionevole ... prima con te stesso

In questo caso, autocompassione significa accettare te stesso per come sei, disordine e tutto.

Significa perdonare te stesso le tue imperfezioni, errori, meschinità occasionale e qualsiasi altro difetto a cui puoi pensare.

Persone con alta autocompassione provare meno vergogna e avere meno sintomi di depressione.

Essere auto-compassionevoli aiuta le persone a provare sentimenti più autentico e vivono vite più vere per se stesse.

Sii gentile con te stesso. Sii il tuo migliore amico invece del tuo peggior nemico.

Rispetta la tua nave

I nostri corpi sono spesso paragonati a 'vasi', contenitori per le nostre menti e spiriti.

Se pensi a un contenitore, sai che devi mantenerlo in buona forma. Contenitori rotti o incrinati faranno uscire la zuppa e le verdure si deteriorano.

Questo raccolta di citazioni dà alcuni ottimi consigli su come mantenere i nostri vasi fisici al top della forma:

'Mantenere il corpo in buona salute è un dovere ... altrimenti non saremo in grado di mantenere la nostra mente forte e chiara.' - Buddha

'Riposa quando sei stanco. Aggiorna e rinnova te stesso, il tuo corpo, la tua mente, il tuo spirito. Poi torna al lavoro. ”- il giocatore di football Ralph Marston

“Il benessere è associato alla felicità. Quando sei felice, ti senti bene nella mente e nel corpo. Ciò si collega all'essere sani, mangiare bene e fare esercizio regolarmente. Significa anche essere entusiasti di cose, come alzarsi la mattina e fare una sana colazione. '- modella Stella Maxwell

“Il vero godimento deriva dall'attività della mente e dall'esercizio del corpo; i due sono sempre uniti. ”- filosofo Wilhelm von Humboldt

“Il corpo ha bisogno del suo riposo e il sonno è estremamente importante in qualsiasi regime di salute. Ci dovrebbero essere tre cose principali: mangiare, fare esercizio e dormire. Tutti e tre insieme nel giusto equilibrio creano uno stile di vita veramente sano. ”- il regista Rohit Shetty

'Il benessere è la completa integrazione di corpo, mente e spirito - la consapevolezza che tutto ciò che facciamo, pensiamo, sentiamo e crediamo ha un effetto sul nostro stato di benessere.' - autore Greg Anderson

'Il tuo corpo è il tuo tempio, è la tua casa e devi decorarlo.' - attrice Gabourey Sidibe

La grande immagine

Per smettere di odiare te stesso in modo efficace, è meglio adottare un approccio bilaterale.

Primo lato

Meno confronti inutili, meno tempo sui social media e una mano ferma sulle 'redini del pensiero' ridurranno la quantità di immagini e sentimenti di odio per se stessi al minor numero possibile.

Eventuali immagini / sentimenti preoccupanti che fare riuscire a crearsi sarà tenuto sotto stretto controllo e non gli sarà permesso di espandersi o addirittura restare in giro troppo a lungo.

Lato due

Meditare consapevolmente, riconoscere e godere dei tuoi superpoteri e viziarti marcio aumenta la tua autostima, il tuo senso di autostima e valore.

Questo, a sua volta, alimenta pensieri positivi e amorevoli su una base più frequente. Poiché questi pensieri sono potenti, sono in grado di rimanere nella tua coscienza per un tempo piuttosto lungo.

Riuscirai mai a smettere di odiarti al 100%?

Probabilmente no. Tutti noi avere dei dubbi a volte.

Ma se il tuo desiderio è grande, la tua forza di volontà è forte e la tua perseveranza su questo percorso a doppio senso è potente, molto probabilmente arriverai al 99,99% di amor proprio.

Davvero, chi se ne frega dell'altro 0,01%?

Leggi altri articoli qui:

Come amare te stesso: 15 passaggi per credere di nuovo in te stesso

Come trovare un significato nella vita (è più facile di quanto pensi)

18 semplici passaggi per (finalmente) riunire la tua vita