Come amare te stesso: 15 passaggi per credere di nuovo in te stesso

Come amare te stesso: 15 passaggi per credere di nuovo in te stesso

In questa guida imparerai tutto ciò che devi sapere su come amare te stesso.


Cosa fare.

Cosa non fare.

(E la cosa più importante di tutte) come credere in te stesso quando senti che il mondo ti sta dicendo in modo diverso.


Andiamo…

1) Cosa devi capire prima

Se c'è solo una lezione che impari durante l'intero anno, è questa: sei assolutamente la persona più importante del tuo intero universo.



Tutta la tua vita è vissuta attraverso i tuoi occhi. Le tue interazioni con il mondo e coloro che ti circondano, i tuoi pensieri e il modo in cui interpreti eventi, relazioni, azioni e parole.


Potresti essere solo un'altra persona quando si tratta del grande schema delle cose, ma quando si tratta della tua comprensione della realtà, sei l'unica cosa che conta.

E per questo motivo, la tua realtà dipende da quanto ami e ti prendi cura di te.

La tua relazione con te stesso è il fattore determinante nel dare forma al tipo di vita che vivi.

Meno ti ami, ascolti te stesso e capisci te stesso, il più confuso, arrabbiatoe frustrante sarà la tua realtà.

Ma quando inizi e continui ad amarti di più, più tutto ciò che vedi, tutto ciò che fai e tutte le persone con cui interagisci, inizia a diventare un po 'meglio in ogni modo possibile.

Ma amore per se stessi non è facile. Come si suol dire: sei il tuo più grande critico.

Siamo programmati per avere attacchi di disgusto di sée per molti di noi queste fasi di odio per se stessi possono trasformarsi in tutta la nostra vita.

È quando passiamo più tempo odiare noi stessi di quanto amiamo noi stessi che adottiamo una disposizione più negativa del mondo.

Quindi inizia ad amare prima te stesso. Potrebbe non essere la cosa più facile da fare al mondo, ma è sicuramente la più importante.

2) Il tuo quotidiano tu

Pensa alle persone della tua vita che ami e rispetti. Come li tratti?

Sei gentile con loro, paziente con i loro pensieri e idee e li perdoni quando commettono un errore.

Date loro spazio, tempo e opportunità; ti assicuri che abbiano lo spazio per crescere perché li ami abbastanza da credere nel potenziale della loro crescita.

Ora pensa a come tratti te stesso.

Fai concediti l'amore e il rispetto che potresti dare ai tuoi amici più cari o ad altri significativi?

Ti prendi cura del tuo corpo, della tua mente e dei tuoi bisogni?

Ecco tutti i modi in cui potresti mostrare il tuo corpo e la tua mente amore per te stesso nella tua vita quotidiana:

  • Dormire correttamente
  • Mangiare sano
  • Darti tempo e spazio per capire la tua spiritualità
  • Fare esercizio regolarmente
  • Ringraziando te stesso e coloro che ti circondano
  • Suonare quando ne hai bisogno
  • Evitare vizi e influenze tossiche
  • Riflettere e meditare

Quante di queste attività quotidiane ti permetti? E se no, allora come puoi dire che ami veramente te stesso?

Amare te stesso è più di un semplice stato d'animo, è anche una serie di azioni e abitudini che incorpori nella tua vita quotidiana.

Devi dimostrare a te stesso che ti ami, dall'inizio della giornata alla fine.

Capisco che sia più facile a dirsi che a farsi. Ma la strategia numero uno che consiglio è darti tempo e spazio per praticare tecniche di meditazione.

ero solito profondamente infelice, ma ho cambiato la mia vita rimanendo bloccato nella filosofia buddista e adottando alcune fantastiche tecniche di meditazione.

Questo è un modo attivo e pratico per imparare ad amare te stesso.

Non solo, ma attraverso la meditazione migliorerai la tua concentrazione, ridurrai lo stress e imparerai a conoscerti a livello intimo.

Attraverso la meditazione e le tecniche di consapevolezza che uso ogni giorno, ho imparato ad accettare me stesso e chi sono, che è un elemento cruciale per amare te stesso.

Non è facile e ci vorrà uno sforzo, ma se lo segui ogni giorno, alla fine sperimenterai i benefici di cui parlano così tante persone con la meditazione.

Se vuoi saperne di più sulla mia storia di come lo studio degli insegnamenti buddisti ha trasformato la mia vita, dai un'occhiata al mio ultimo post sul blog:Ero profondamente infelice ... poi ho scoperto questo insegnamento buddista

3) Accettare il dolore

Nessuno è perfetto. Alcuni di noi confondono l'amor proprio con infinita positività e infinito ottimismo.

Ci sono quelli che vanno in giro per la loro giornata cantando le lodi di Dio, non importa quanto male possano sentirsi o quanto orribile possa essere la loro situazione.

E pensiamo che questa sia la cosa giusta da fare; dopotutto, le vibrazioni positive non dovrebbero semplicemente attrarre vibrazioni più positive?

Ma la verità è che il tuo infinito ottimismo è una gigantesca bugia. Stai mentendo a una parte di te stesso, ignorando i bisogni della metà di quello che sei.

Perché abbiamo tutti un lato oscuro; tutti noi nutriamo angoscia, odio e dolore. Ignorare queste realtà ci divora e ci costringe a crollare spiritualmente e mentalmente.

Consenti a te stesso di essere onesto con chi sei. Perdona te stesso per le tue azioni passate, quelle cose di cui ti vergogni.

Accetta il fatto che a volte sei portatore di emozioni negative, come disgusto, rabbia e gelosia. E impara ad abbracciare il silenzio quando ne hai bisogno.

4) Trova e apri il tuo cuore

Mentre il passaggio 3 riguarda il riconoscimento e l'accettazione del dolore, il passaggio 4 riguarda la riconciliazione con un cuore freddo e non aperto.

Poniti questa domanda: ami completamente te stesso?

Accettare i tuoi difetti e le tue colpe è una cosa, ma amare una persona che può avere i tuoi pensieri, le tue emozioni, i tuoi vizi e i tuoi errori? Questo è un livello completamente più alto di amor proprio.

Scopri la tua storia di vita. Traccia il tuo percorso dall'infanzia alla persona che sei ora.

Comprendi te stesso nel modo più intimo possibile e trova la ragione di ogni emozione negativa, ogni atto vergognoso, ogni parola e azione di cui ora ti penti.

Tira fuori gli scheletri dal tuo armadio e cerca di ricordare perché sono lì in primo luogo.

Forse la cosa più importante che scoprirai è che la maggior parte delle parti della nostra personalità hanno una causa e quelle che non possono essere apprese.

Forse hai false comprensioni della realtà, o trauma o sentimenti di vittimismo.

Forse vedi il mondo in modo diverso da come è in realtà, e per questo motivo hai fatto cose che ora sai essere sbagliate.

Trova le cause e rintraccia il tuo passato. Impara ad amare te stesso in un modo che solo tu puoi. Smetti di vergognarti del tuo passato e inizia a capirlo.

Quando nascondi le emozioni passate, essenzialmente ti metti in una gabbia di tua creazione.

L'unica via d'uscita è far passare le verità scomode che hai represso. Se ti avvicini al bordo della gabbia, provi un estremo disagio. In quel luogo di disagio, puoi finalmente affrontare i traumi e il dolore del passato.

La consapevolezza è la chiave per fuggire dalla tua gabbia emotiva.

Più affronti le emozioni passate attraverso la consapevolezza, meno possono verificarsi disturbi emotivi.

Il disturbo emotivo si basa su qualcosa che ti è successo molto tempo fa, qualcosa che non hai lasciato andare.

Attraverso la consapevolezza, puoi lasciarti andare e poi puoi essere libero.

Relazionato: Perché ho lasciato il lavoro e sono andato a un ritiro di meditazione (ma non devi)

5) Condividi te stesso

In questo percorso di auto-scoperta, scoprirai verità su di te che ti terrorizzeranno e ti sciocceranno.

Ma l'obiettivo è farti strada attraverso di loro e iniziare ad amarti di più attraverso la comprensione e l'accettazione.

E solo dopo aver elaborato i tuoi dossi personali puoi iniziare a vedere i diamanti allo stato grezzo: i tuoi doni.

Queste sono le qualità di te che sopravvivono al viaggio. L'empatia, la spiritualità, l'umorismo, l'amore: tutto quello che hai ripulito dopo aver cancellato tutto il resto. E quando ami te stesso e le cose di te, solo allora puoi condividere correttamente te stesso con il mondo.

Dai il tuo vero sé al mondo e a coloro che ti circondano. Ora che ami te stesso, è tempo di iniziare ad aiutare gli altri a trovare la loro forma più alta di amor proprio.

Iscriviti alle e-mail giornaliere di Hack Spirit

Impara come ridurre lo stress, coltivare relazioni sane, gestire le persone che non ti piacciono e trovare il tuo posto nel mondo.

Successo! Ora controlla la tua email per confermare la tua iscrizione.

Si è verificato un errore durante l'invio dell'abbonamento. Per favore riprova.

Indirizzo e-mail Iscriviti Non ti invieremo spam. Annulla l'iscrizione in qualsiasi momento. Alimentato da ConvertKit

6) I tuoi pensieri sono solo pensieri - niente di più

La prima cosa che devi capire è che la maggior parte di noi è intrinsecamente negativa.

Abbiamo migliaia di pensieri ogni giorno e, sorprendentemente, Il 70 per cento di loro potrebbe essere negativo.

Perché?

Perché le paure e le preoccupazioni sono necessarie per proteggerci.

Ma questo meccanismo di sopravvivenza può funzionare contro di noi, motivo per cui stai sperimentando insicurezza e autocritica proprio adesso.

Che cosa si può fare?

Bene, quello che devi capire è che mentre i tuoi pensieri non possono essere necessariamente cambiati, puoi smettere di crederci.

I pensieri sono solo pensieri, niente di più. Ecco una citazione ispiratrice di Allan Lokos:

'Non credere a tutto ciò che pensi. I pensieri sono proprio questo - pensieri. '

7) Cosa vuoi veramente fare della tua vita?

Hai uno scopo?

Capire cosa vuoi e dove vuoi andare è fondamentale per essere felice e trovare un significato nella vita.

Tuttavia, probabilmente lo sai già.

Quindi se non sai cosa fare della tua vita, come diavolo puoi capirlo?

C'è un modo.

Secondo Ideapod, queste domande strane e stimolanti possono aiutarti a sbloccare lo scopo che ti è stato nascosto fino ad ora.

Controllali:

  1. Cosa ti appassionava da bambino?
  2. Se non avessi un lavoro, come sceglieresti di riempire le tue ore?
  3. Cosa ti fa dimenticare il mondo che ti circonda?
  4. Quali problemi tieni stretti al cuore?
  5. Con chi passi del tempo e di cosa parli?
  6. Cosa c'è nella tua lista dei desideri?
  7. Se avessi un sogno, potresti realizzarlo?

Ricorda, se vuoi imparare come amare te stessof, allora devi avere uno scopo che sblocca quell'amore.

Non fraintendermi:

Non hai bisogno di un life coach o di qualcosa di stravagante.

Hai solo bisogno di conoscere il tuo scopo, i tuoi obiettivi e le azioni da intraprendere per concentrare la tua vita e lavorare verso un obiettivo. Da lì, spetta a te agire ogni singolo giorno.

(Se hai bisogno di un calcio d'inizio, consulta la guida di Jeanette Clare su come essere la tua life coach. Attinge alla sua esperienza come life-coach e mostra 10 passaggi per farti prendere (o rivendicare) il controllo della tua vita. Supporta questi passaggi con informazioni di base essenziali, attività pratiche e tecniche per mantenere le cose interessanti e interattive. Controllalo qui)

8) Cosa apprezzi?

Essere grato è un atteggiamento potente che può plasmare la tua mentalità in meglio.

Secondo Psicologia oggi, le persone mentalmente forti scelgono di scambiare l'autocommiserazione con la gratitudine.

In effetti, acarta biancadel Greater Good Science Center della UC Berkely afferma che le persone che contano consapevolmente ciò di cui sono grati possono avere una salute fisica e mentale migliore:

'La ricerca suggerisce che la gratitudine può essere associata a molti benefici per gli individui, tra cui una migliore salute fisica e psicologica, maggiore felicità e soddisfazione di vita, diminuzione del materialismo e altro ancora'.

Ma sono sicuro che mi chiedo:

In primo luogo, come sviluppi la gratitudine?

Secondo Unstuck, uno dei modi più semplici per praticare la gratitudine è tenere un diario della gratitudine.

Ogni mattina potresti scrivere alcune cose di cui sei grato nella tua vita. Entra nella routine e sarai più riconoscente di giorno in giorno.

(Se hai difficoltà a pensare a cose per cui essere grato, controlla il nostro elenco di 16 cose per cui essere grato Qui).

Ecco una bella citazione di Roy T. Bennett:

“Sii grato per ciò che hai già mentre persegui i tuoi obiettivi. Se non sei grato per quello che hai già, cosa ti fa pensare che ne saresti felice di più '.

9) È ora di uscire dalla tua zona di comfort, passo dopo passo ...

Sono sicuro che hai sentito che non si possono fare progressi nella tua zona di comfort.

E per quanto fastidioso sia, è vero.

Se stai lottando per amare te stesso, allora immagino che anche tu rimarrai nella tua zona di comfort.

Ma non devi fare qualcosa di immensamente spaventoso per uscire dalla tua zona di comfort. Puoi fare piccoli passi per espanderlo e fare progressi.

Allora, come puoi sfondare quella zona di comfort? Per prima cosa, annota le attività che ti fanno sentire leggermente nervoso.

Ricorda, non deve essere qualcosa di grande. Può essere piccolo, purché sia ​​qualcosa di relativamente nuovo e ti rende nervoso.

Quindi smettila con quei compiti. Una volta superati, inizierai a credere in te stesso e in tutto ciò che puoi ottenere.

10) Man mano che fai progressi, le persone cercheranno di tirarti giù

Sai cosa succede quando tu iniziare a migliorare?

I tuoi amici, colleghi e forse anche i tuoi familiari potrebbero iniziare a metterti giù.

Perché?

Perché è l'ordine naturale delle cose. Ti hanno messo in una scatola e si confonde con la loro mente quando inizi a cambiare.

Quindi dovrai raccogliere un po 'di coraggio e ignorare le critiche degli altri.

Se stai diventando più sicuro di te e felice, allora è tutto ciò che dovrebbe davvero importare ...

11) Esci e fai esercizio

Potrebbe non piacerti sentire questo, ma potrebbe essere una delle cose più potenti che puoi fare.

Non solo inizierai a essere più sano, ma lo farai sentirsi meglio con te stesso anche.

Secondo l'American Psychological Association (APA), di solito c'è un effetto istantaneo di miglioramento dell'umore circa cinque minuti dopo l'inizio di un allenamento.

E se fatto in modo coerente, l'esercizio fisico potrebbe aiutare a ridurre i sentimenti di depressione e ansia a lungo termine e, a sua volta, può aiutarti a mantenere un sano senso di fiducia in te stesso.

'Ci sono buoni dati epidemiologici che suggeriscono che le persone attive sono meno depresse delle persone inattive. E le persone che erano attive e hanno smesso di funzionare tendono ad essere più depresse di quelle che mantengono o iniziano un programma di esercizi ' dice James Blumenthal, PhD, psicologo clinico presso la Duke University.

Quindi, che si tratti di esercizio aerobico o sollevamento pesi, esci e fallo! Inizierai a sentirti meglio con te stesso in pochissimo tempo.

12) Con chi ti circondi?

Questo è un ingranaggio importante che spesso passa inosservato.

Siamo tutti influenzati dalle persone con cui passiamo la maggior parte del nostro tempo. Considera questa citazione di Tim Ferriss:

'Sei la media delle 5 persone con cui trascorri più tempo.'

Vero, non è vero?

Quindi, se pensi che alcuni dei tuoi amici siano tossici e abbiano l'abitudine di umiliarti, potresti volerne trovare di nuovi. Sai, persone che davvero ti piacciono e ammiri.

Se i tuoi amici sono positivi ed edificanti, inizierai anche a sentirti meglio con te stesso.

13) Accetta le tue emozioni senza giudicarle

Ogni volta che proviamo una sensazione di disagio, come tristezza, paura o rabbia, il nostro primo istinto è di ignorarla, rifiutarla o respingerla. E questo è abbastanza giusto, non vogliamo davvero andare in giro a provare dolore emotivo tutto il tempo.

Tuttavia, quando rifiutiamo le nostre emozioni, possiamo effettivamente peggiorare le cose. Le emozioni ci danno informazioni utili sulla nostra vita.

Una tattica molto migliore che può aiutare la tua salute emotiva è praticare l'accettazione. Ciò significa permettere alle tue emozioni di essere semplicemente senza giudicarle negativamente o cercare di cambiarle.

Significa capire che non hai bisogno di 'controllare' le tue emozioni. Non possono farti alcun danno.

In effetti, le cose che fai per sbarazzarti delle emozioni negative, come l'alcol o il mangiare la torta, possono farti più danni.

Imparare ad accettare le tue emozioni può portare a una resilienza emotiva stabile.

Tuttavia, è importante non confondere l'accettazione con la sofferenza autoimposta. Quando vieni trattato ingiustamente da un superiore, ciò non significa che dovresti accettarlo.

L'accettazione riguarda l'equilibrio. La società occidentale ci incoraggia a essere sempre positivi, ma non è realistico. Invece, dobbiamo vivere le nostre vite sia con il negativo che con il positivo, il che ci aiuta a vivere una vita di appagamento.

Alla fine, se sei in grado di accettare te stesso e tutte le tue emozioni, sarai più facilmente in grado di amare te stesso.

(Se soffri di insicurezza e mancanza di fiducia in te stesso, controlla l'eBook di Hack Spirit: La guida pratica all'uso del buddismo e della filosofia orientale per una vita migliore.

In questo eBook scoprirai i componenti fondamentali per raggiungere la felicità, ovunque e in qualsiasi momento attraverso:

- Creare uno stato di consapevolezza durante il giorno
- Imparare a meditare
- Promuovere relazioni più sane
- Guarigione da dolore e traumi
- Liberarsi da pensieri negativi invadenti.

Controllalo qui).

14) Sbarazzati di queste 5 credenze tossiche

Le tue convinzioni modellano la tua prospettiva sulla vita. Ma se le tue convinzioni non sono accurate, potrebbero influenzarti negativamente.

Qui ce ne sono alcuni convinzioni tossiche comuni che potrebbe sabotare la nostra vita:

1. Il presente è indicativo del futuro

Quando la vita non va bene, è normale credere che la tua vita sarà sempre così. E quando le cose vanno alla grande, pensiamo che non durerà a lungo.

Questa è una profezia che si autoavvera ed è un cattivo giudizio. La verità è che il cambiamento è l'unica costante nell'universo. Niente rimane fisso. Quindi, quando le cose vanno male, renditi conto che alla fine deve cambiare.

2. Essere vulnerabili è pericoloso

A nessuno piace sentirsi a disagio. Ma la verità è che il progresso può avvenire solo quando esci dalla tua zona di comfort.

E l'unico modo per farlo è accettare l'imperfezione e accettare il fatto che ti sentirai a disagio.

Abbraccia chi sei e cosa senti. Potresti scoprire che porta a intuizioni che non avresti mai pensato fossero possibili.

3. Essere soli è un problema

Se non ti senti a tuo agio a passare del tempo con te stesso, come puoi amare te stesso?

Questa è una credenza pericolosa perché nella vita, l'unica persona su cui possiamo fare affidamento siamo noi stessi. Come Il buddismo dice, la felicità può venire solo da te stesso, quindi smetti di cercare fattori esterni per renderti felice.

4. L'adattamento è una buona cosa

Ci viene insegnato a credere che dobbiamo adattarci se vogliamo essere felici. Ma il problema con questo è che non accetti l'idea di essere unico.

Invece, cerchi di inserirti in una scatola limitante che la società ha creato per farti essere 'normale'.

Abbraccia chi sei. Le persone più felici sono persone autentiche.

5. Quello che ti fanno tutti è personale

Alcuni di noi tendono a pensare che qualsiasi cosa ci accada sia un attacco diretto contro di noi. Ma quando iniziamo a vedere il mondo in questo modo, può rapidamente diventare una profezia che si autoavvera.

La verità è che il mondo non è pronto a prenderti e nemmeno le altre persone. Quello che la gente pensa di te dice di più su di loro che su di te.

Abbiamo tutti una lente con la quale vediamo il mondo, quindi scegli la tua per essere ottimista e fiducioso. La tua mente ti ringrazierà per questo.

Relazionato:La mia vita non stava andando da nessuna parte, finché non ho avuto questa rivelazione

15) Fai quello che dici che farai

Se vuoi essere orgoglioso di te stesso e di chi sei, agisci quando dici che agirai.

Come ti senti quando qualcuno dice che farà qualcosa e poi non lo fa? Perdono credibilità.

Quindi costruisci la tua credibilità con te stesso. Vivi con integrità.

Ogni volta che agisci e ottieni qualcosa, tu crea fiducia in te stesso.

Dopotutto, la vita consiste nell'agire, impegnarsi in nuove esperienze e raggiungere obiettivi. E questi obiettivi non devono essere grandi. Quelle più piccole sono forse più importanti. Se dici che pulirai la casa, fallo! Ti renderà felice.

Infatti, secondo Psychology Today, fissando piccoli obiettivi e raggiungendoli, la tua crusca potrebbe ricevere un picco di dopamina, un neurotrasmettitore che ci fa sentire bene. Questo è il motivo per cui le persone traggono vantaggio dagli elenchi di cose da fare.

In conclusione

Amare te stesso è fondamentale per la tua salute emotiva e la capacità di raggiungere il tuo potenziale.

La buona notizia è che siamo tutti capaci di credere in noi stessi e di vivere la vita migliore possibile.

Il trucco è trovare ciò di cui sei veramente appassionato, qual è il tuo scopo e apprezzare ciò che hai in questo momento, piuttosto che desiderare che le cose siano diverse.

Una volta che sarai grato per ciò che è nella tua vita, sarai in grado di accettare chi sei e cosa provi, un principio fondamentale per poter amare veramente te stesso.

Se stai cercando tecniche più specifiche per imparare ad amare te stesso, abbiamo anche preparato 5 esercizi che potrebbero aiutarti di seguito.

Controllali:

5 esercizi pratici per amarti di più

La vita è già abbastanza dura senza esserlo con te stesso. A volte è difficile passare la giornata, ma quando decidi di amare te stesso prima di ogni altra cosa, la vita può improvvisamente migliorare.

A volte non si tratta di cambiare ciò che vedi all'esterno o le circostanze che circondano la tua vita, si tratta di cambiare ciò che pensi e senti all'interno.

Amare te stesso ti offre l'opportunità di conoscere te stesso e quando sai di più su te stesso, vivrai una vita migliore.

1) Scrivilo.

L'inserimento nel diario è uno dei modi migliori per conoscere te stesso in modo intimo. Fornisce un luogo privato per far emergere tutti i tuoi pensieri e sentimenti in modo da poterli dare un senso.

La scrittura non è solo terapeutica, ma una grande opportunità per porsi alcune domande difficili in modo che tu possa concentrare la tua mente sulle cose che ti preoccupano.

A volte, ci rivolgiamo al mondo esterno per incolpare la nostra infelicità, ma la verità è che molto di ciò che è renderci infelici è dentro di noi. La scrittura ti consente di chiarire quei pensieri, prenderne il controllo e poi cambiarli nel tempo.

NelLo dice il blog di Harvard Health, Jeremy Nobel, MD, MPHquando le persone scrivono di ciò che hanno nel cuore e nella mente, è meglio che abbiano un senso del mondo e di se stesse:

“La scrittura fornisce un mezzo gratificante per esplorare ed esprimere i sentimenti. Ti permette di dare un senso a te stesso e al mondo che stai vivendo. Avere una comprensione più profonda di come pensi e senti - quella conoscenza di te stesso - ti fornisce una connessione più forte con te stesso '.

Quando potrai padroneggiare la tua mente attraverso la scrittura, sarai maggiormente in grado di amare te stesso e lasciarti vivere una vita migliore.

Per iniziare l'inserimento nel journal, ecco 15 prompt che puoi utilizzare.

Scegli ogni giorno un nuovo suggerimento su cui concentrarti nel tuo diario. Prova a scrivere il più possibile su ogni prompt.

Lascia la tua mente libera e scrivi.

1) Quali sono i tre tratti della personalità che ami di più di te stesso?
2) Se il tuo corpo avesse la capacità di parlare, cosa direbbe?
3) Qual è il miglior complimento che hai mai ricevuto? Perché è vero?
4) Quali sono le 5 cose che sei bravo a fare?
5) Mi sento più felice quando sono _
6) Tra ottimo, buono, buono e cattivo la mia salute mentale è ___ Credo che sia perché ____
7) Tra ottimo, buono, buono e cattivo la mia salute fisica è ___ Credo che sia perché ___
8) Chi sei amato di più? Descrivili e cosa ami di loro.
9) Fai un elenco di 20 cose che ti rendono felice.
10) Quali sono le 10 cose che puoi iniziare a fare per prenderti più cura di te stesso?
11) Quali sono le cose negative comuni che dici a te stesso? Cosa puoi dire invece?
12) Quali qualità ti rendono unico?
13) Elenca le parti preferite del tuo aspetto.
14) Dove ti senti più sicuro e amato?
15) Se potessi tornare indietro nel tempo fino a quando avevi 15 anni, cosa diresti a te stesso?

Un'altra strategia che mi piace usare quando si tratta di scrivere un diario è scrivere di ciò che sta accadendo nella mia vita e quali sono i miei obiettivi.

Questo aiuta la mia mente a concentrarsi su ciò che voglio ottenere e su ciò su cui ho davvero bisogno di concentrarmi.

Inoltre, facendo un passo indietro e riflettendo sulla mia vita, posso razionalmente vedere quanto siano prive di significato tutte le piccole preoccupazioni. Sono solo le cose grandi, come la famiglia e il mio scopo generale, che contano davvero.

Tendo a farlo in modo naturale senza bisogno di suggerimenti, ma se hai difficoltà a mettere la penna sulla carta (o le dita sulla tastiera), ecco alcune domande che puoi porci:

1) Cosa voglio veramente nella vita?

2) Cosa non sono più disposto ad accettare?

3) Cosa mi rende felice?

4) Le mie attuali abitudini mi consentono di vivere la vita che desidero?

5) Come posso aggiungere valore a questo mondo?

Iscriviti alle e-mail giornaliere di Hack Spirit

Impara come ridurre lo stress, coltivare relazioni sane, gestire le persone che non ti piacciono e trovare il tuo posto nel mondo.

Successo! Ora controlla la tua email per confermare la tua iscrizione.

Si è verificato un errore durante l'invio dell'abbonamento. Per favore riprova.

Indirizzo e-mail Iscriviti Non ti invieremo spam. Annulla l'iscrizione in qualsiasi momento. Alimentato da ConvertKit

2) Fai le cose che ti piacciono.

Se scopri che la vita non ti porta gioia, potrebbe essere il momento di dare uno sguardo lungo e approfondito alle cose che stai facendo con il tuo tempo.

La vita è breve, non ci sono dubbi, ma a volte non capiamo veramente quanto sia breve finché non è troppo tardi.

Invece di aspettare che il fulmine colpisca, impegnati a fare le cose che ti piacciono e che portano gioia alla tua vita.

Non dovresti rimandare a domani quello che si potrebbe fare oggi. È fondamentale che tu sia in sintonia con ciò che ti piace perché quanto sembra sciocco quando senti parlare di persone che fanno cose che non vogliono fare?

Dichiariamo tutti: 'Non lo farei mai' eppure, eccoci qui, a fare cose che non vogliamo fare tutto il tempo.

Quindi scrivi un elenco di attività che ti danno gioia. Quindi fai un piano per eseguirli ogni settimana.

3) Fai le cose in modo diverso.

Se quello che stai facendo non funziona per te e hai difficoltà a lasciar andare il passato, prova a fare le cose in modo diverso da come le fai di solito.

Conosciamo tutti persone che fanno sempre le stesse cose e si aspettano risultati diversi.

Non essere una di quelle persone.

Fai le cose in un modo nuovo apposta e guarda come ci si sente. Quando provi modi diversi di fare le cose, non solo scopri cose su di te, ma capisci anche cosa ti piace, cosa non ti piace e chi sei veramente dentro.

Non c'è niente di più significativo della paura e se ti metti in situazioni abbastanza da provare paura regolarmente, scoprirai che sei stato in grado di creare una nuova vita per te stesso semplicemente facendo le cose ... in modo diverso.

Ecco 10 idee per fare le cose in modo diverso:

1) Prova una diversa routine di esercizi.
2) Lavati i denti con una mano diversa.
3) Dormi più di quanto faresti normalmente.
4) Prendi una strada diversa per lavorare.
5) Trascorri del tempo con amici che non vedi da un po '.
6) Esci di più.
7) Sforzati di aiutare gli altri più del solito.
8) Esercitati a sorridere di più.
9) Organizza un viaggio ... in un luogo in cui non sei mai stato.
10) Inizia la meditazione se non l'hai già fatto.

4) Sii giusto ma fermo con te stesso.

Quando si tratta di amare te stesso fino in fondo per una vita migliore, devi stare attento a non lasciarti fuori dai guai quando il gioco si fa duro.

Guarda, abbiamo capito. È facile gettare la spugna quando senti che le cose stanno diventando difficili, ma quelli sono i momenti in cui cambi e cresci di più.

Quindi, se stai cercando di amare te stesso in un nuovo ruolo, una nuova vita o nuova relazione, devi essere fermo, ma corretto con te stesso.

Quando le cose sono davvero troppo - e non stai solo cercando di sfuggire alle cose difficili - va bene cambiare direzione.

Chiediti ad ogni turno, questo mi renderà un versione migliore di me stesso? Se la risposta è sì, procedi.

5) Conosci te stesso.

Più facile a dirsi che a farsi, vero? Ma non è impossibile. Dopo tutto, se non sai chi sei, come puoi aspettarti che qualcun altro sappia chi sei?

È un posto difficile in cui trovarsi quando tu non ti piaci o la tua vita, ma ne vale la pena uscire.

Lavorare per conoscere te stesso ti mette in un luogo di controllo.

Quando non sai niente di te stesso o ti rifiuti di affrontare i demoni, finisci in un posto in cui perdi il controllo ed è allora che le cose sembrano non essere così buone come potrebbero essere.

Riprendi il controllo e impara ad amare te stesso verso una vita migliore girando l'obiettivo verso l'interno, invece di guardare agli altri per migliorare le cose per te stesso.

Il modo migliore per conoscere te stesso è attraverso VITALS. Questo è un acronimo per i 6 elementi costitutivi del sé.

Ecco cosa significano le lettere e come trovarlo in te stesso:

V = Valori

Quali sono i tuoi valori? Questo può includere 'aiutare gli altri' o 'salute' o 'essere creativi'. Pensaci e scrivi 10 valori importanti che ti descrivono.

I = Interessi

Per capire i tuoi interessi, poniti queste domande: a cosa presti attenzione? Cosa ti preoccupa di più? Cosa ti incuriosisce davvero la mente?

T = Temperamento

Rispondi a queste domande per capire il tuo temperamento: ripristini la tua energia stando da solo o con altre persone? Preferisci pianificare o essere spontaneo? Prendi decisioni basate su fatti o sentimenti? Preferisci grandi idee o dettagli?

A = Attività 24 ore su 24

Quando ti piace fare le cose? Sei una persona mattiniera o serale? A che ora del giorno la tua energia raggiunge il picco?

L = Missione di vita e obiettivi significativi

qual è il tuo scopo nella vita? Quali sono stati gli eventi più significativi della tua vita? Qual è la tua motivazione principale per alzarti la mattina?

S = punti di forza

Quali sono le tue capacità più forti? Abilità? Talenti? Quali sono i tuoi più grandi punti di forza del personaggio?

Relazionato:Come un ragazzo normale è diventato il suo life coach (e come puoi farlo anche tu)

6) Riconosci ciò che ti rende diverso.

Nel tuo percorso per scoprire chi sei veramente nel mondo, sarà importante che ti prenda del tempo per identificare e celebrare ciò che ti rende, te stesso.

Cosa ti rende diverso da tutti gli altri sul pianeta?

A volte è difficile dirlo, soprattutto perché spesso siamo così critici con noi stessi rispetto alle altre persone.

Ma invece di sentirti appesantito dalle tue differenze, celebrale e mettile in primo piano e al centro nella tua esplorazione di te stesso.

Se permetti a te stesso di essere felice di quello che sei, scoprirai che sei molto più felice in tutti gli ambiti della tua vita.

Un esercizio pratico per scoprire quali sono le tue caratteristiche uniche è elencare 10 tratti di te di cui sei orgoglioso.

Questa potrebbe essere la tua gentilezza, la tua lealtà o il fatto che sei abile nel lavorare a maglia!

Tieni a mente:

Prima di poter fare qualsiasi tipo di lavoro sul tuo sé futuro, devi riconciliare chi sei in questo momento.

È facile scartare le cose buone che pensi di te stesso e lasciare che i pensieri negativi prendano il sopravvento.

Ma capire quali sono i tuoi tratti positivi e cosa ti rende unico ti aiuterà a bandire la negatività e ad accettare te stesso.

E se hai intenzione di trovare te stesso, devi accettare chi sei in questo momento.

Il cambiamento, qualunque cosa possa sembrare per te, verrà davvero da un luogo di comprensione e amore.

Ecco un bellissimo passaggiodal maestro buddista Thich Nhat Hanh sul potere dell'autoaccettazione:

“Essere belli significa essere te stesso. Non hai bisogno di essere accettato dagli altri. Devi accettare te stesso. Quando nasci fiore di loto, sii un bellissimo fiore di loto, non cercare di essere un fiore di magnolia. Se brami l'accettazione e il riconoscimento e cerchi di cambiare te stesso per adattarti a ciò che gli altri vogliono che tu sia, soffrirai per tutta la vita. La vera felicità e il vero potere stanno nella comprensione di te stesso, nell'accettazione di te stesso, nell'avere fiducia in te stesso '.

7) Non credere ai tuoi pensieri negativi

La maggior parte di noi è intrinsecamente negativa.

Abbiamo circa 65.000 pensieri ogni giorno e, sorprendentemente,Il 70 per cento di loro è negativo.

Ma i problemi iniziano a sorgere quando crediamo ai nostri pensieri o ci identifichiamo con i nostri pensieri.

Eckhart Tolle afferma che l'identificazione con i nostri pensieri porta a una falsa identificazione di sé:

“Crescendo, formi un'immagine mentale di chi sei basata sul tuo condizionamento personale e culturale. Possiamo chiamare questo sé fantasma l ''ego'. Consiste nell'attività mentale e può essere mantenuta solo attraverso il pensiero costante. Il termine ego significa cose diverse per persone diverse, ma quando lo uso qui significa un falso sé, creato dall'identificazione inconscia con la mente. '

Come possiamo elevarci al di sopra dei nostri pensieri e non esserne così attaccati?

Secondo Eckhart Tolle, dobbiamo diventare un osservatore dei pensieri in modo da poter vivere il momento presente:

'L'inizio della libertà è la consapevolezza di non essere' il pensatore '. Nel momento in cui inizi a guardare il pensatore, viene attivato un livello più alto di coscienza. Allora inizi a realizzare che c'è un vasto regno di intelligenza oltre il pensiero, che il pensiero è solo un minuscolo aspetto di quell'intelligenza. Ti rendi anche conto che tutte le cose che contano veramente: bellezza, amore, creatività, gioia,pace interiore- sorgono da oltre la mente. Inizi a risvegliarti ... Nel momento in cui realizzi di non essere presente, sei presente. Ogni volta che sei in grado di osservare la tua mente, non sei più intrappolato in essa. Un altro fattore è entrato in gioco, qualcosa che non è della mente: la presenza del testimone '.

Una volta che smetti di identificarti con la tua mente, puoi vivere il momento presente.

E come dice Eckhart Tolle, è nel momento presente che puoi scoprire chi sei veramente.

Anche, la ricerca ha trovatoche un mantra personale (afrase che ripeti silenziosamente a te stesso) possono giovare al tuo cervello a breve ea lungo termine.

Pubblicato nel Journal of Brain and Behaviour, lo studio ha scoperto che la ripetizione silenziosa di un mantra personale positivo 'calma la mente e riduce l'autocritica'.

Non è un segreto che la maggior parte di noi ha la tendenza a soffermarsi o rimuginare su pensieri negativi.

Tuttavia, questo serve solo a rafforzare quelle connessioni nel cervello, e più ti soffermi sulla negatività, più il cervello diventa negativo.

Ma ripetere un mantra positivo a te stesso pone fine ai modelli di pensiero negativi, ei neuroni che si attivano quando ripeti un mantra positivo si rafforzano.

Secondo ilstudio di ricerca:

'Il modello di attività neurale che costituisce il tuo pensiero silenzioso diventa più facile da evocare nel tempo e diventa sempre più efficace nel contrastare pensieri o sentimenti negativi.'

La domanda è:

Come scegli un mantra personale che funzioni per te?

Non è scienza missilistica. Hai solo bisogno di pensare a una linea che invoca positività e speranza dentro di te. Dovrebbe anche sembrare veritiero.

Ecco alcuni esempi di mantra personali:

'Amo me stessa.'
'Non sta succedendo niente di brutto.'
'Incontro circostanze limitate con pensieri illimitati.'
'Sono disposto a vederlo diversamente.'
'Sto facendo tutto quello che posso.'

Quando è un buon momento per usare un mantra personale?

Puoi usare un mantra personale ogni volta che ti senti dubbioso, negativo o arrabbiato. È importante usarlo quando senti che l'energia negativa si sta preparando dentro di te.

Una buona regola pratica è ripetere il mantra per almeno 5 minuti, 3 volte al giorno.

È anche una buona idea usarlo quando ti svegli. In questo modo la tua giornata inizierà con la giusta mentalità per il giorno successivo.

Se pensi di essere emotivamente svuotato, potresti identificarti con i 6 segni in questo video (parla anche di 3 recuperi).

8) Concentrati sugli altri

Questo è forse il consiglio più grande di tutti quando si tratta di amare se stessi. Sembra controintuitivo concentrarsi sugli altri quando si tratta di amare

Ma spostando la tua attenzione dai tuoi problemi all'aiutare gli altri, inizierai a sentirti meglio con te stesso.

Una persona che aiuta gli altri è più facile da amare, giusto?

Mahatma Gandhi dice che è meglio quando ha detto che 'il modo migliore per trovare te stesso è amare te stesso nel servizio agli altri'.

A volte, quando ti concentri così tanto su te stesso e su tutti i tuoi problemi, perdi la prospettiva. Tendi a gonfiare le cose a dismisura e diventi nevrotico.

Lo so perché sono così naturalmente. Ma quando scelgo di concentrarmi sugli altri e non su me stesso, riduce la mia naturale voce autocritica.

Ti rendi conto che non sei il centro dell'universo. C'è un bel mondo là fuori da esplorare e sperimentare. Ti stai perdendo se ti concentri così tanto su te stesso.

Questa tecnica dell'amor proprio è piuttosto facile da implementare. Tutto quello che devi fare è notare quando ti stai concentrando troppo su te stesso e invece concentrarti sugli altri. Pensa alle cose dalla loro prospettiva. Quando parli con qualcuno, pensa a ciò che sta dicendo dal suo punto di vista.

PER studia della Columbia University ha scoperto che quando aiutiamo gli altri con le loro situazioni stressanti, in realtà miglioriamo le nostre capacità di regolazione delle emozioni e, quindi, gioviamo alla nostra salute emotiva.

Come questo insegnamento buddista ha cambiato la mia vita

Il mio riflusso più basso è stato di circa 6 anni fa.

Ero un ragazzo sulla ventina che sollevava scatole tutto il giorno in un magazzino. Avevo poche relazioni soddisfacenti - con amici o donne - e una mente scimmiesca che non si spegneva da sola.

Durante quel periodo, ho vissuto con ansia, insonnia e troppi pensieri inutili nella mia testa.

La mia vita sembrava non andare da nessuna parte. Ero un ragazzo incredibilmente mediocre e profondamente infelice per l'avvio.

Il punto di svolta per me è stato quando io scoperto il buddismo.

Leggendo tutto quello che potevo sul buddismo e altre filosofie orientali, ho finalmente imparato come lasciare andare le cose che mi stavano appesantendo, comprese le mie prospettive di carriera apparentemente senza speranza e le relazioni personali deludenti.

In molti modi, il Buddismo consiste nel lasciare andare le cose. Lasciar andare ci aiuta a staccarci da pensieri e comportamenti negativi che non ci servono, oltre ad allentare la presa su tutti i nostri attaccamenti.

Avanti veloce di 6 anni e ora sono il fondatore di Hack Spirit, uno dei principali blog di miglioramento personale su Internet.

Giusto per essere chiari: non sono buddista. Non ho affatto inclinazioni spirituali. Sono solo un ragazzo normale che ha cambiato la sua vita adottando alcuni insegnamenti sorprendenti della filosofia orientale.

Clicca qui per saperne di più sulla mia storia.