Ecco 10 abitudini di persone altamente resilienti (che non hanno nulla a che fare con il

Ecco 10 abitudini di persone altamente resilienti (che non hanno nulla a che fare con il 'pensiero positivo')

Ti sei mai chiesto come alcune persone riescano a far fronte a circostanze difficili?


Sembra che abbiano avuto un brutto affare nella vita, ma in qualche modo sembrano a posto in superficie e anche più insieme di te.

Non sarebbe fantastico se fossimo tutti in grado di far fronte a situazioni difficili come questa?

Bene, possiamo. Riguarda l'atteggiamento e la mentalità, qualcosa su cui abbiamo tutti il ​​controllo.


Di seguito, ho esaminato 10 abitudini di persone altamente resilienti che tutti possiamo imparare ad adottare.

1) Non si criticano

Le persone resilienti non perdono tempo a incolpare se stesse. Si rendono conto che non ha alcun valore farlo.



È meglio imparare dai propri errori e concentrarsi su ciò che è possibile controllare. Sanno che il loro interesse è meglio servito andando avanti.


Con il fallimento arrivano gli errori. Tutti commettiamo errori, ma il modo in cui affrontiamo gli errori definisce il nostro rapporto con essi.

Per alcuni di noi, siamo intrinsecamente terrorizzati dagli errori e dal fallimento, e ci rifiutiamo persino di provarci, per paura di fare qualcosa di sbagliato.

Ma le persone mentalmente forti commettono errori, proprio come fanno tutti noi; la differenza, tuttavia, è che non si lasciano definire dai propri errori. Imparano da loro e vanno avanti.

La giornalista Hara Estroff Marano scrisse una volta in aPsicologia oggiarticolo'L'arte della resilienza':

'La resilienza può essere un'arte, l'ultima arte di vivere ...

Al centro della resilienza c'è una fede in se stessi, ma anche una fede in qualcosa di più grande di se stessi. Le persone resilienti non si lasciano definire dalle avversità. Trovano la resilienza muovendosi verso un obiettivo oltre se stessi, trascendendo il dolore e il dolore percependo i momenti difficili come uno stato di cose temporaneo '.

2) Si allungano

Gli esseri umani sono creature sociali e se vogliamo andare dove vogliamo andare nella vita, abbiamo bisogno di un sistema di supporto. Ecco perché le persone resilienti non hanno paura di chiedere aiuto quando ne hanno bisogno.

La paura e la solitudine rendono la vita più difficile. Le persone resilienti lo capiscono e si sforzano di aiutare gli altri in modo che possano ricevere aiuto quando ne hanno bisogno.

3) Sono in grado di sedersi con disagio

Le persone resilienti si rendono conto che non tutto nella vita andrà sempre bene. Sono in grado di tollerare il disagio perché si rendono conto che l'universo è in continua evoluzione.

Se stanno vivendo un'emozione negativa, sanno che presto cambierà. Se lo sono sperimentare qualcosa di positivo, si godono il momento per quello che è perché si rendono conto che non durerà per sempre.

Secondo Noam Shpancer Ph.D. in Psychology Today, evitare un'emozione negativa ti fa guadagnare un guadagno a breve termine al prezzo del dolore a lungo termine.

Ecco perché:

“Quando eviti il ​​disagio a breve termine di un'emozione negativa, assomigli alla persona che sotto stress decide di bere. 'Funziona' e il giorno dopo, quando arrivano i brutti sentimenti, beve di nuovo. Fin qui tutto bene, a breve termine. A lungo termine, tuttavia, quella persona svilupperà un problema più grande (dipendenza), oltre ai problemi irrisolti che aveva evitato bevendo. '

Noam schpancerDillol'accettazione emotiva è una strategia migliore dell'evitamento per quattro motivi:

1) Accettando le tue emozioni, stai “accettando la verità della tua situazione. Ciò significa che non devi spendere le tue energie per allontanare l'emozione.
2) Imparare ad accettare un'emozione ti dà l'opportunità di conoscerla, familiarizzarti con essa e diventare più abile nella sua gestione.
3) Provare emozioni negative è fastidioso, ma non pericoloso - e alla fine molto meno fastidioso che evitarle continuamente.
4) Accettare un'emozione negativa fa perdere il suo potere distruttivo. Accettare un'emozione le permette di fare il suo corso mentre tu corri il tuo.

Sfortunatamente, emozioni come questa fanno parte dell'essere umani e più siamo in grado di sperimentarle, più usciremo dalla vita.

Ecco un'ottima citazionedal maestro spirituale Osho:

“Sperimenta la vita in tutti i modi possibili: buono-cattivo, dolce-amaro, luce oscura, estate-inverno. Sperimenta tutte le dualità. Non aver paura dell'esperienza, perché più esperienza hai, più maturo diventi. '

4) Accettano emozioni negative

Le persone resilienti sanno che quando ignoriamo e neghiamo le emozioni negative, diventeranno solo più forti.

Si rendono conto che abbracciare le nostre emozioni più oscure ci permette di accettarle piuttosto che scappare da loro. E attraverso l'accettazione, diventano più deboli.

Il maestro buddista Pema Chödrön, lo riassume meglio. Dice che le emozioni negative sono anche eccellenti insegnanti su ciò che stiamo vivendo nella vita:

'... sentimenti come delusione, imbarazzo, irritazione, risentimento, rabbia, gelosia e paura, invece di essere una cattiva notizia, sono in realtà momenti molto chiari che ci insegnano dov'è che stiamo trattenendo. Ci insegnano a rianimarci e piegarci quando sentiamo che preferiremmo collassare e indietreggiare. Sono come messaggeri che ci mostrano, con spaventosa chiarezza, esattamente dove siamo bloccati. Questo stesso momento è l'insegnante perfetto e, fortunatamente per noi, è con noi ovunque siamo. '

5) Non si preoccupano della perfezione

Le persone resilienti sanno che cercare sempre la perfezione è un modo sicuro per non ottenere nulla. È anche un modo preciso per sperimentare il fallimento.

Non importa quanto ci provi, non raggiungerai mai la perfezione. Quando impari, non ci arrivi subito e quando sei un professionista, ti renderai conto di quanto c'è ancora da imparare.

Una strategia migliore è fare sempre del tuo meglio e non preoccuparti della perfezione.

6) Sanno che il pensiero eccessivo è un'enorme causa di infelicità

Pensare troppo a una situazione non fa altro che peggiorarla. Può essere estenuante restare svegli e pensare a ogni piccolo dettaglio di una situazione difficile.

Le persone resilienti si concedono una pausa in modo che possano concentrarsi su ciò che conta. Si distraggono e lasciano che la loro mente si rilassi. Premono il pulsante di ripristino nella loro mente.

7) Vivono nel momento

Una persona resiliente si rende conto che il passato non esiste, il futuro non è arrivato e l'unica cosa che conta davvero è il momento presente.

Ogni momento ha qualcosa per cui essere grato e sarai molto più felice se ti sforzi di trovarlo.

Credono anche che il momento presente sia il luogo in cui si crea il futuro. Se lavori duramente e ti attieni alle tue priorità e ai tuoi obiettivi, il tuo sé futuro sarà incredibilmente grato.

8) Evitano le persone tossiche

Spettegolare sugli altri perché ci si sente bene? Per favore!

Le persone resilienti odiano questo tipo di energia negativa. Sanno che le persone tossiche sono vampiri succhiatori di anime e non c'è motivo per cui non ti parleranno male alle tue spalle.

Preferiscono parlare di argomenti significativi come qual è il tuo scopo nella vita e cosa possiamo effettivamente fare ora per migliorare il nostro futuro.

9) Non hanno paura di essere soli

Le migliori relazioni sono quelle che ti permettono di crescere ed essere libero. Una persona resiliente sa che gli attaccamenti malsani sono ostacolati dal pericolo.

Non è necessario fare affidamento su qualcun altro per renderti felice. Prima devi essere felice con te stesso.

Questo è il motivo per cui le persone resilienti non hanno paura di essere sole. Saranno comunque felici.

Ma se puoi aumentare la loro felicità, allora vai avanti e vieni dentro. Ma se stai apportando energia tossica, allora devi uscire dalla strada di una persona resiliente.

10) Sanno che non vinceranno mai una battaglia contro se stessi

La tua mente ei tuoi pensieri saranno sempre con te. Sono sempre lì e presenti, non importa cosa fai o dici. Quando ti spingi oltre i tuoi limiti, stai facendo pressione sulla tua mente per lavorare in overdrive.

Ma alla fine rimarrai senza vapore e poi cosa?

Ti troverai di fronte al fatto che una volta ogni tanto va bene riposare. Non pensare alle cose che dovresti fare o a tutto ciò che deve essere fatto. Mettiti al primo posto e lasciati vivere nel presente.