Un processo in 6 fasi per allenare il tuo cervello a lasciar andare le emozioni e i sentimenti negativi

Un processo in 6 fasi per allenare il tuo cervello a lasciar andare le emozioni e i sentimenti negativi

La vita è garantita per darti qualche brutto momento ogni tanto.


È così che stanno le cose e alla fine della giornata cresciamo da ogni esperienza che otteniamo.

Ma per quanto possiamo imparare da queste terribili situazioni, dobbiamo ancora affrontarle nel presente, e questa è la parte più difficile.

Il nostro istinto ci dice che dobbiamo seppellire queste emozioni o nasconderci da esse.


La mente fa sempre del suo meglio per proteggersi dal disagio, motivo per cui è molto più attraente nascondersi dal nostro imbarazzo, rimorso, dolore, stress, ansia e rabbia piuttosto che affrontarlo.

Ma rimandando l'esperienza di questi sentimenti dolorosi perpetua solo uno stato di angoscia a lungo termine.



Finiamo per soffrire molto più a lungo e molto più profondamente che altrimenti, semplicemente perché non siamo riusciti a riassumere il coraggio di affrontare le ansie in agguato nella parte posteriore della nostra mente.


Ma come raccogliere le forze per farlo?

Pensala in questo modo: invece di allontanarti dalle emozioni che non vuoi affrontare, girati lentamente verso l'esperienza.

Non devi guardarlo frontalmente, ma non dovresti nemmeno evitarlo completamente. Prenditi cura della metà ferita di te stesso mentre affronti il ​​dolore con l'altra metà.

Di seguito suddividiamo il processo in sei passaggi in gestire emotivamente i tuoi momenti più difficili in pace:

1) Pausa e ritorno

Quando il dolore e l'ansia ci colpiscono, la nostra reazione istintiva è quella di scappare e proteggerci dai cattivi sentimenti.

Ma questa è la parte più importante del recupero: la scelta di iniziare subito il recupero.

Se ti allontani dalle vibrazioni negative, non inizierai mai il recupero perché non ti darai mai l'opportunità di sperimentare completamente l'inevitabile.

Quindi fermati dalla reazione istintiva di correre e nasconderti. Voltati e affronta ciò che temi di più.

Prima lo fai, prima puoi iniziare i passaggi successivi e meno tempo hai a disposizione per affrontare l'intero problema in generale.

Dopo tutto, perché vorresti prolungare la negatività?

2) Identifica ogni lato della negatività

Smettila di mentire a te stesso. Dopo aver riassunto il coraggio di tornare alla negatività e guardarla, devi vederla per quello che è.

Che si tratti di dolore, imbarazzo, vergogna, odio, qualsiasi cosa, devi vederlo per i suoi veri colori.

Non convincerti che non sia così serio come potrebbe essere, perché è sempre come nasconderti.

Se c'è vergogna dentro di te, allora dì a te stesso immediatamente: 'So che la vergogna esiste dentro di me, e la riconosco'.

Se hai fatto qualcosa di brutto o vergognoso, devi riconoscere le emozioni per quello che sono, piuttosto che mascherarle come qualcosa che non sono.

3) Accetta

Dopo aver identificato la negatività, è tempo di accettarla. Accetta il fatto che ciò che è accaduto è già accaduto e non può essere ripreso o annullato.

Altri potrebbero perdonarti per quello che hai fatto, o potresti finire per dimenticartene a lungo termine, ma è importante che tu metta da parte il tempo per ammettere a te stesso che comprendi completamente le emozioni negative che si nascondono dentro di te, perché sono lì e che non possono essere invertiti.

4) Renditi conto che niente dura per sempre

I sentimenti negativi sono molto più forti di quelli positivi. Durano più a lungo, hanno un impatto maggiore su di noi e rimangono con noi per quello che sembra essere per sempre.

Ma una cosa che puoi fare per superarli è capire il fatto che non dureranno per sempre.

Prova a pensare ai tuoi peggiori ricordi. Forse eri imbarazzato, vergognoso, colpevole. Ora pensa a come ti senti riguardo a quegli incidenti adesso.

Sono solo vaghi ricordi? Indovina un po ': tutte le tue emozioni alla fine non saranno altro che vaghi ricordi. Per quanto duro possa essere ora, anche questo passerà.

5) Rifletti su ciò che è accaduto e rispondi

Molte persone si intrappolano in una spirale discendente di negatività e tutto ciò che serve è un singolo passo sbagliato per cadere da queste scale.

Succede una cosa brutta e invece di rispondere in modo appropriato, agiscono in modo avventato, scatenandosi negatività, facendo accadere altre cose brutte.

Non cadere in questa discesa di follia e cattive vibrazioni. Rispondi di conseguenza alla tua situazione e trova il modo migliore per uscirne o andare avanti con tutta la tua dignità intatta.

6) Sii aperto al futuro

L'ultimo passaggio è abbastanza semplice: non aver paura del futuro.

Accetta il fatto che ci sarà un risultato. Quel risultato potrebbe non essere quello che speravi, ma È quello che è. Con tutti questi passaggi, il futuro sarà migliore di oggi.