8 consigli per essere più positivo mentre sei bloccato a casa

8 consigli per essere più positivo mentre sei bloccato a casa

Quando le notizie sono costantemente negative, come è stato dalla pandemia di coronavirus, è difficile anche per i più ottimisti rimanere positivi.


È vero che dobbiamo prendere molto sul serio questo virus: è in grado di causare malattie, morte e drastici cambiamenti a lungo termine al modo in cui viviamo le nostre vite.

Ma concentrarsi troppo su questi pensieri può diventare controproducente.

Ovviamente, ci sono cose che devi sapere sull'epidemia di coronavirus per proteggerti, ma non devi diventare un esperto di virologia e non devi essere ossessionato da ogni dettaglio spiacevole dall'alba al momento di coricarti.


Questo servirà solo a danneggiare la tua mentalità.

In tempi come questo, dobbiamo cercare di essere più positivi in ​​modo da avere la determinazione a superare questa tempesta.



Quindi, in questo articolo, voglio parlare di 8 modi per allenare il tuo cervello ad essere più positivo.


Una volta che sai cosa sono e come funzionano, ti consigliamo di prenderti a calci per non averli provati prima.

Immergiamoci subito ...

1. Limita l'assunzione di notizie negative

È ovunque in questi giorni. Vai su Facebook e le terribili notizie sull'epidemia di coronavirus appaiono in primo piano.

Non puoi fare a meno di fare clic su ogni singola notizia con un'intestazione clickbait. Non ti fa sentire meglio, ma non puoi impedirti di farlo. Sono colpevole anche di questo.

Ma mentre è certamente reale, dobbiamo ricordare che le notizie tendono a concentrarsi sugli aspetti più negativi. È progettato per scioccarti e farti fare clic.

Un consumo eccessivo di questo tipo di media servirà solo a farti prendere dal panico e spaventarti.

Tuttavia, è importante essere aggiornati su ciò che sta accadendo, in particolare nella tua città o paese.

Quindi il mio consiglio è di scegliere un'unica fonte di notizie di cui sai di poterti fidare e di decidere quanto tempo limitato dedicherai alla lettura ogni giorno. Quindi attieniti a quel piano.

2. Guarda al passato

È importante ottenere speranza dal tuo passato e dal passato della storia umana.

Probabilmente hai sopportato grandi sconvolgimenti imprevisti come l'11 settembre, i disastri naturali e la crisi finanziaria del 2008. E indovina un po '? Ce l'hai fatta!

Sono sicuro che ci sono molte altre situazioni difficili personali a cui sei sopravvissuto.

E non dimentichiamo che l'umanità ha superato le passate pandemie in passato, e ce la faremo a superare questa.

È importante ricordare a te stesso la tua capacità di recupero. Sappi che ce la farai.

3. Stabilisci degli obiettivi

La situazione in cui ci troviamo durerà senza dubbio per mesi e passeremo molto tempo nelle nostre case.

Invece di sederti sul divano e guardare Netflix tutto il giorno, stabilisci alcuni obiettivi per te stesso.

Ci sono molti corsi online in cui rimanere bloccati. Ad esempio, sto sfruttando questa opportunità per rimanere bloccato nella piattaforma di formazione online MasterClass.

Ho anche in programma di scrivere un nuovo eBook e molti altri post su questo blog.

Dì a te stesso che hai 6 mesi a casa. Cosa vuoi ottenere da quel tempo?

Potresti essere in grado di acquisire nuove abilità. Completa un progetto. Mettiti in forma. Qualunque cosa sia, i vantaggi degli obiettivi non sono nel raggiungerli, è che ti danno direzione e significato.

Decidere su cosa ti concentrerai ti farà sentire meno incerto e ti sveglierai con uno scopo.

Sia che tu inizi in piccolo o che vada per tutto il tempo con i tuoi obiettivi, devi almeno avere qualche idea di come vuoi che sia la tua vita in modo da poter iniziare a lavorare per raggiungerla.

Più a lungo dici a te stesso che non sai cosa vuoi, più tempo impiegherai per ottenerlo.

Stabilire degli obiettivi ti consente di prendere il controllo di dove sta andando la tua vita.

Ecco 4 regole d'oro per fissare gli obiettivi:

1) Stabilisci obiettivi che ti motivano effettivamente:

Ciò significa fissare obiettivi che significano qualcosa per te. Se non sei interessato a ciò che stai facendo o non ti interessa davvero il risultato, allora farai fatica ad agire.

Concentrati sulla definizione di obiettivi che sono una priorità assoluta nella tua vita. Altrimenti, ti ritroverai con troppi obiettivi e non agirai. Per scoprire cosa è importante per te, scrivi perché il tuo obiettivo è prezioso.

2) Stabilisci obiettivi SMART.

Probabilmente hai già sentito parlare di questo acronimo. È popolare perché funziona. Ecco cosa significa:

Sspecifico: i tuoi obiettivi devono essere chiari e ben definiti.

Mfacile: etichetta importi e date precise. Ad esempio, il mio obiettivo potrebbe essere quello di scrivere almeno 3000 parole ogni giorno.

PERrealizzabile: i tuoi obiettivi devono essere realizzabili. Se sono troppo difficili, perderai la motivazione.

Relevant: i tuoi obiettivi dovrebbero essere allineati con dove vuoi arrivare e cosa vuoi fare.

Time-bound: stabilisci una scadenza per i tuoi obiettivi. Le scadenze ti costringono a fare le cose e non procrastinare.

3) Stabilisci i tuoi obiettivi per iscritto

Non fare affidamento sul tuo cervello per ricordare i tuoi obiettivi. Annota fisicamente ogni obiettivo, non importa quanto piccolo sia. Mettere una linea attraverso il tuo obiettivo ti darà la motivazione per andare avanti.

4) Prepara un piano d'azione.

Non raggiungerai i tuoi grandi obiettivi in ​​un giorno. È necessario scrivere singoli passaggi per arrivarci. Cancellali mentre li completi per darti più motivazione.

[Se stai cercando una struttura facile da seguire che ti aiuti a trovare il tuo scopo nella vita e a raggiungere i tuoi obiettivi, controlla l'eBook di Hack Spirit su come essere il tuo life coach qui].

4. Ripeti un mantra positivo

La ricerca ha trovato che un mantra personale (a frase che ripeti silenziosamente a te stesso) possono giovare al tuo cervello a breve ea lungo termine.

Pubblicato nel Journal of Brain and Behaviour, lo studio ha scoperto che la ripetizione silenziosa di un mantra personale positivo 'calma la mente e riduce l'autocritica'.

Non è un segreto a cui la maggior parte di noi ha la tendenza soffermarsi o rimuginare su pensieri negativi.

Tuttavia, questo serve solo a rafforzare quelle connessioni nel cervello, e più ti soffermi sulla negatività, più il cervello diventa negativo.

Ma ripetere un mantra positivo a te stesso pone fine ai modelli di pensiero negativi, ei neuroni che si attivano quando ripeti un mantra positivo si rafforzano.

Secondo il studio di ricerca:

'Il modello di attività neurale che costituisce il tuo pensiero silenzioso diventa più facile da evocare nel tempo e diventa sempre più efficace nel contrastare pensieri o sentimenti negativi.'

La domanda è:

Come scegli un mantra personale che funzioni per te?

Non è scienza missilistica. Hai solo bisogno di pensare a una linea che invoca positività e speranza dentro di te. Dovrebbe anche sembrare veritiero.

Ecco alcuni esempi di mantra personali:

'Amo me stessa.'
'Non sta succedendo niente di brutto.'
'Incontro circostanze limitate con pensieri illimitati.'
'Sono disposto a vederlo diversamente.'
'Sto facendo tutto quello che posso.'

Quando è un buon momento per usare un mantra personale?

Puoi usare un mantra personale ogni volta che ti senti dubbioso, negativo o arrabbiato. È importante usarlo quando senti che l'energia negativa si sta preparando dentro di te.

Una buona regola pratica è ripetere il mantra per almeno 5 minuti, 3 volte al giorno.

È anche una buona idea usarlo quando ti svegli. In questo modo la tua giornata inizierà con la giusta mentalità per il giorno successivo.

[Per apprendere le tecniche consapevoli per aiutarti ad accettare di essere più positivo, dai un'occhiata al nostro eBook sull'arte della consapevolezza Qui].

5. Cambia le parole che usi

Hai mai sbottato quanto segue:

'Questa circostanza è semplicemente impossibile.'
'Fallisco sempre.'
'Sono senza speranza'
'Ci proverò ma non funzionerà'.

Se hai risposto di sì, non preoccuparti. Molti di noi si sabotano con discorsi interiori negativi, ma potrebbe avere un impatto maggiore sulla nostra mente di quanto pensiamo.

Secondo la ricerca, il nostro subconscio interpreta ciò che diciamo in modo molto letterale.

In altre parole, la tua mente tende a seguire le parole che dici. Usare parole come 'mai' o 'spaventato a morte' influisce sulla tua mentalità.

Tuttavia, prima di lanciare il racconto bianco, neuroscienza ha scoperto che abbiamo la capacità di cambiare il nostro cervello con la pratica continua su come usiamo il nostro linguaggio.

Quindi, per cambiare la tua lingua per diventare più positivo, ecco alcune cose che puoi fare.

1) Inizia a monitorare la tua lingua.

Nota quando dici qualcosa di limitante o negativo. Dopo aver riconosciuto che è negativo, chiediti come puoi riformularlo in modo che sia più ottimista e positivo.

Ad esempio, se dici 'non sarai mai in grado di ottenere quell'aumento di stipendio', cambialo in 'Farò del mio meglio, lavorerò sodo e, con un po 'di fortuna, potrei essere in grado di ottenere quella paga sorgere. '

2) Chiedi a qualcun altro di monitorare la tua lingua.

A volte non sempre capiamo la nostra negatività e può essere utile avere un secondo paio di orecchie che monitorano quando ti lamenti o sei negativo.

Puoi anche fare una scommessa con il tuo amico. Di 'loro che darai loro un dollaro ogni volta che ti sorprenderanno a lamentarti. Non c'è niente come perdere soldi per cambiare la tua mentalità!

Alla fine, il primo passo per cambiare la tua lingua è osservarla e riconoscerla per quello che è.

Con la pratica, sarai in grado di sostituire il linguaggio negativo, limitante e impreciso con affermazioni positive, specifiche e dichiarative.

6. Osserva la tua mente

Lo sapevi gli esseri umani in media, può avere da 12.000 a 60.000 pensieri negativi al giorno? Abbastanza notevole, vero?

Ma ecco il vero kicker:

Secondo le neuroscienze, il cervello non è progettato per creare felicità. In realtà è progettato per sopravvivere, motivo per cui potremmo avere così tanti pensieri negativi.

Quindi, sebbene sia difficile cambiare i modelli di pensiero negativi, è possibile smettere di identificarsi con essi. Dopo tutto, i tuoi pensieri sono solo pensieri. Non devi credergli.

E se non ci credi, avranno meno impatto sulla tua mentalità.

Come dice il guru spirituale Eckart Tolle, osservare la nostra mente ci permette di fare un passo indietro e riconoscere i pensieri per quello che sono:

“Che liberazione rendersi conto che la“ voce nella mia testa ”non è chi sono. Chi sono allora? Quello che lo vede. '

'L'inizio della libertà è la consapevolezza di non essere' il pensatore '. Nel momento in cui inizi a guardare il pensatore, viene attivato un livello più alto di coscienza. Allora inizi a realizzare che c'è un vasto regno di intelligenza oltre il pensiero, che il pensiero è solo un minuscolo aspetto di quell'intelligenza. Ti rendi anche conto che tutte le cose che contano veramente - bellezza, amore, creatività, gioia, pace interiore - sorgono da oltre la mente. Inizi a risvegliarti ... Nel momento in cui realizzi di non essere presente, sei presente. Ogni volta che sei in grado di osservare la tua mente, non sei più intrappolato in essa. Un altro fattore è entrato in gioco, qualcosa che non è della mente: la presenza del testimone '.

La domanda è: come ti eserciti a diventare un osservatore della mente?

Ecco un'esenzione dal guru spirituale Osho che descrive come farlo:

'Proprio come qualcuno seduto sulla riva di un fiume che guarda il fiume scorrere, siediti accanto alla tua mente e guarda ... O il modo in cui qualcuno guarda il cielo piovoso e le nuvole in movimento, guardi solo le nuvole dei pensieri che si muovono dentro il cielo della tua mente ... Non fare niente, non interferire, non fermarli in alcun modo. Non reprimere in alcun modo. Se c'è un pensiero in arrivo, non fermarlo, se non sta arrivando non cercare di costringerlo a venire. Devi semplicemente essere un osservatore ... '

“In quella semplice osservazione vedrai e sperimenterai che i tuoi pensieri e tu siamo separati - perché puoi vedere che colui che sta guardando i pensieri è separato dai pensieri, diverso da loro. E te ne accorgi, una strana pace ti avvolgerà perché non avrai più preoccupazioni. Puoi essere in mezzo a tutti i tipi di preoccupazioni, ma le preoccupazioni non saranno tue ... '

“E se diventi consapevole che non sei i tuoi pensieri, la vita di questi pensieri inizierà a indebolirsi, cominceranno a diventare sempre più senza vita. Il potere dei tuoi pensieri sta nel fatto che pensi che siano tuoi. Quando discuti con qualcuno dici: 'Il mio pensiero è'. Nessun pensiero è tuo. Tutti i pensieri sono diversi da te, separati da te. Sii solo un testimone per loro. '

(Se stai cercando azioni specifiche che puoi intraprendere per rimanere nel momento e ridurre il pensiero eccessivo, dai un'occhiata al nostro eBook più vendutosu come utilizzare gli insegnamenti buddisti per una vita consapevole e feliceQui.)

7. Cerca 3 aspetti positivi giornalieri

Un ottimo modo per allenare il tuo cervello ad essere più positivo è riflettere sulla tua giornata prima di andare a dormire e pensare a 3 cose positive che sono successe quel giorno.

Che si tratti di un ottimo allenamento, di un amico che ti offre un caffè o di una telefonata con i tuoi genitori, scansiona la tua giornata e scrivi cosa ti ha reso felice. Vale la pena annotare anche le cose più piccole.

Infatti, molti studi recentemente hanno scoperto che le persone che contano consapevolmente ciò per cui sono grati tendono ad essere meno depresse e più felici in generale.

Secondo l'UCLA, esprimere gratitudine (essere grati e riconoscenti) cambia letteralmente la struttura molecolare del cervello.

Thrive Global descrive come la gratitudine può aumentare le sostanze chimiche del benessere nel cervello:

'Nello studio i ricercatori hanno misurato l'attività cerebrale dei partecipanti che sperimentano emozioni diverse e hanno scoperto che la gratitudine provoca l'attivazione sincronizzata in più regioni del cervello e illumina parti dei percorsi di ricompensa del cervello e l'ipotalamo. In breve, proprio come il Prozac, la gratitudine può aumentare il neurotrasmettitore serotonina e attivare il tronco cerebrale per produrre dopamina '.

8. Aiuta gli altri

“Se vuoi che gli altri siano felici, pratica la compassione. Se vuoi essere felice, pratica la compassione '. - Dalai Lama

Potrebbe essere sorprendente pensare che aiutare gli altri aumenterà la tua positività, ma se ripensi all'ultima volta che hai fatto qualcosa di utile per qualcun altro, è molto probabile che ti sia sentito abbastanza bene.

La ricerca ha trovato come fare del bene per gli altri, anche se è piccolo, non solo fa sentire bene, ma migliora anche la tua mentalità.

Ci sono molte persone anziane che hanno bisogno di aiuto per tutto ciò che sta succedendo. Potresti uscire e fare la spesa per loro.

Anche se non puoi uscire e incontrare persone, puoi essere gentile online. Invia commenti positivi o consigli utili ai tuoi amici.

Inoltre, ci sono prove neurali dalle scansioni cerebrali che suggeriscono un legame tra generosità e felicità nel cervello.

Anche 'l'intenzione' di aiutare gli altri stimola i cambiamenti neurali nel cervello e ci rende più felici.

Riassumere

Per essere più positivo:

1) Limita l'assunzione di notizie negative: Attenersi a una fonte di notizie e limitare il tempo a leggerlo.

2) Guarda al passato: Hai già affrontato situazioni difficili in passato. Puoi sopportare questo.

3) Stabilisci alcuni obiettivi: Invece di sederti sul divano e guardare Netflix tutto il giorno, stabilisci alcuni obiettivi per te stesso per i prossimi mesi.

4) Ripeti un mantra positivo: Scegli una linea che invoca positività e grinta dentro di te e ripeti questo mantra per almeno 5 minuti, 3 volte al giorno.

5) Cambia le parole che usi: Controlla la tua lingua e nota quando dici qualcosa di negativo. Riformula quella negatività in qualcosa di più positivo. Trova un amico per monitorare anche la tua lingua.

6) Impara ad osservare la tua mente: Fai un passo indietro dalla tua mente e osserva i tuoi pensieri. Col tempo inizierai a realizzare che i tuoi pensieri e tu siamo separati. Non devi credergli. Questo ti darà più potere di controllare la tua mentalità.

7) Cerca 3 aspetti positivi giornalieri: Gli studi hanno scoperto che le persone che contano consapevolmente ciò per cui sono grati sono meno depresse. Entra in una routine prima di andare a letto e pensa a 3 cose che sono successe durante il giorno di cui sei grato.

8) Aiuta gli altri: La ricerca ha scoperto come fare del bene agli altri, anche se piccolo, non solo fa sentire bene, ma migliora anche la tua mentalità.

(Se stai cercando un framework strutturato e facile da seguire che ti aiuti a trovare il tuo scopo nella vita e raggiungere i tuoi obiettivi, controlla il nostro eBook sucome essere il tuo life coach qui).