5 abitudini consapevoli che sono difficili da adottare ma cambieranno il modo in cui trascorri la tua vita

Vogliamo tutti essere felici, ma a volte siamo il nostro peggior nemico. Abbiamo tutti quella voce nella nostra testa che critica e viene avvolta in un vortice di pensieri negativi.


Sappiamo che non è pratico o utile ma non possiamo fare a meno di ascoltare.

Quella voce è molto spesso la fonte del nostro auto-sabotaggio. Quella voce può essere la causa della nostra stessa miseria.

Tuttavia, l'unica pratica che può insegnarci a non credere a ciò che dice quella voce è la consapevolezza. Essere consapevoli ci aiuta a fare un passo indietro e a mettere in prospettiva ciò che è importante.


Ecco 6 abitudini consapevoli che sono difficili da praticare costantemente, ma che gioveranno alla tua vita per sempre.

1) Apprezza te stesso.

Se continui a cercare qualcosa che non c'è, non sarai mai felice. La vera felicità deriva dall'apprezzare chi sei in questo momento. Ogni volta che arriva la voce negativa, ascolta ma non reagire. Tieni a mente l'essere umano meraviglioso, unico e complesso che sei.



'Sii sempre te stesso, esprimi te stesso, abbi fede in te stesso, non uscire e cercare una personalità di successo e duplicarla.' - Bruce Lee


2) Non prendere sul serio i tuoi pensieri.

Fai un passo indietro dalla tua mente e osserva la tua voce negativa. Quando ti rendi conto di essere in grado di osservarlo, arriverai alla profonda realizzazione che se puoi osservare i pensieri, i pensieri non possono essere te.

Non c'è letteralmente motivo di prendere troppo sul serio i tuoi pensieri. Il tuo cervello è uno strumento e non devi essere d'accordo con tutto ciò che ti viene in mente.

In effetti, il guru spirituale Osho dice che diventare un testimone dei tuoi pensieri è il primo passo verso l'illuminazione:

'Sto semplicemente dicendo che c'è un modo per essere sani di mente. Sto dicendo che puoi sbarazzarti di tutta questa follia creata dal passato in te. Semplicemente essendo un semplice testimone dei tuoi processi mentali.

È semplicemente seduto in silenzio, assistendo ai pensieri, passando davanti a te. Solo testimoniare, non interferire nemmeno giudicare, perché nel momento in cui giudichi hai perso il puro testimone. Nel momento in cui dici 'questo è buono, questo è cattivo', sei già saltato nel processo di pensiero.

Ci vuole un po 'di tempo per creare un divario tra il testimone e la mente. Una volta che il divario è lì, ti aspetta una grande sorpresa, che non sei la mente, che sei il testimone, un osservatore.

E questo processo di osservazione è la vera alchimia della vera religione. Perché man mano che diventi sempre più radicato nella testimonianza, i pensieri iniziano a scomparire. Lo sei, ma la mente è completamente vuota.

Questo è il momento dell'illuminazione. Questo è il momento in cui diventi per la prima volta un essere umano incondizionato, sano di mente, veramente libero. '

3) Sii gentile con te stesso.

Se qualcuno merita l'amore nel mondo, quello sei tu. Sei sempre con te stesso. Sei letteralmente il centro del tuo universo.

Allora, perché non smettere di giudicarti? Perché non smettere di confrontarti con gli altri?

Ogni volta che ti accorgi che ti stai criticando, perché non fare un passo indietro e riformulare ciò che hai appena detto in qualcosa di più positivo e ottimista?

'Tu stesso, come chiunque altro nell'intero universo, meriti il ​​tuo amore e affetto' - Buddha

4) Sii e ​​basta.

Smetti di cercare di sentirti a tuo agio tutto il tempo. Smetti di cercare di controllare tutto, comprese le tue emozioni. Se ti senti a disagio, allora sii a disagio.

Sii e ​​basta, comunque ti senti in quel momento. Ci vuole un grande sforzo per essere qualcosa che non sei. Perché non riconoscere e accettare semplicemente come ti senti, anche se è negativo.

Se è tristezza, sii triste. Se è rabbia, allora sii arrabbiato. Ricorda che è solo un'emozione e che non devi associare chi sei alle tue emozioni. Le emozioni sono fugaci e non durano per sempre.

La felicità arriva quando non stai cercando di essere qualcosa che non sei.

“I sentimenti sono solo visitatori. Lasciateli andare e venire '. - Moojio

5) Medita.

La meditazione è un'ottima pratica per imparare a calmare la mente. Puoi farlo semplicemente concentrandoti sul tuo respiro. Concentrati sulla tua inspirazione che sale e lascia andare l'espirazione. Concentrati sulla pausa fino al tuo prossimo respiro. Continua a ripetere questo semplice processo di guardare il respiro andare e venire, come fa naturalmente. Se vieni distratto dai tuoi pensieri, torna semplicemente a concentrarti sul respiro.

“Se hai tempo per respirare, hai tempo per meditare. Respiri quando cammini. Respiri quando ti alzi. Respiri quando ti corichi. ' - Ajahn Amaro

Prova ogni abitudine e vedi quale funziona per te. Applicando un'abitudine ogni giorno, migliorerai e ricablerai il tuo cervello per essere più amorevole di te stesso, il che ti aiuterà a calmarlo. Ricorda, la consapevolezza non è difficile, è solo ricordarsi di farlo.