3 profonde lezioni da un maestro zen giapponese

Il maestro zen giapponese D.T. Suzuki è stato uno dei più importanti insegnanti buddisti zen che ha portato la filosofia zen alle persone in occidente.


Di seguito esaminiamo alcune delle sue lezioni più potenti su come vivere una vita appagante, felice e di successo.

1) L'esposizione alla natura è fondamentale per l'anima

“La vita moderna sembra allontanarsi sempre di più dalla natura e, strettamente connesso a questo fatto, sembra che stiamo perdendo il senso di riverenza verso la natura. Probabilmente è inevitabile quando scienza e macchine, capitalismo e materialismo vanno di pari passo fino ad ora in modo straordinariamente riuscito. Il misticismo, che è la vita della religione in qualunque senso lo intendiamo, è finito per essere relegato del tutto in secondo piano. Senza una certa dose di misticismo non c'è apprezzamento per il sentimento di riverenza e, insieme ad esso, per il significato spirituale dell'umiltà. La scienza e la tecnica scientifica hanno fatto molto per l'umanità; ma per quanto riguarda il nostro benessere spirituale non abbiamo fatto alcun progresso rispetto a quello ottenuto dai nostri antenati. In realtà stiamo soffrendo attualmente il peggior tipo di disordini in tutto il mondo '. - D.T. Suzuki


Suzuki fa un grande punto qui. Poiché la nostra società è diventata tecnologicamente avanzata, abbiamo allo stesso tempo perso il contatto con la natura, il che può avere un impatto negativo sulla nostra salute spirituale.

Diversi studi hanno suggerito che essere nella natura può ridurre lo stress e migliorare il nostro benessere. Inoltre, uno studio ha scoperto che la natura potrebbe aiutarci a trovare 'un significato nella vita' e farci 'sentire più vivi'.



Questi risultati portano a una conclusione: se sei costantemente su un dispositivo o davanti a uno schermo, ti stai perdendo qualcosa che è piuttosto spettacolare: il mondo reale.


2) Il qui e ora è ciò che è importante

“L'idea dello Zen è catturare la vita mentre scorre. Non c'è niente di straordinario o misterioso nello Zen. Alzo la mano; Prendo un libro dall'altra parte della scrivania; Sento i ragazzi che giocano a palla fuori dalla mia finestra; Vedo le nuvole spazzate via al di là del bosco vicino: - in tutto questo sto praticando lo Zen, vivo lo Zen. Non sono necessarie discussioni prolisse, né alcuna spiegazione. Non so perché - e non c'è bisogno di spiegare, ma quando il sole sorge il mondo intero balla di gioia e il cuore di tutti è pieno di beatitudine. Se lo Zen è del tutto concepibile, deve essere preso in considerazione qui. ' - D.T. Suzuki

La filosofia Zen non è complicata. Non preoccuparti del passato perché è già andato e il futuro non è ancora arrivato. L'unica cosa che conta davvero è il momento presente. Non abbiamo bisogno di fare una lunga discussione su quale sia il significato della vita.

3) Conosci te stesso

“Lo Zen si propone di disciplinare la mente stessa, di farne il suo padrone, attraverso una visione della sua natura propria. Questo entrare nella vera natura della propria mente o anima è l'oggetto fondamentale del Buddismo Zen. Lo Zen, quindi, è più che meditazione e Dhyana nel suo senso ordinario. La disciplina dello Zen consiste nell'aprire l'occhio mentale per guardare nella ragione stessa dell'esistenza '. - D.T. Suzuki

Capire chi sei e cosa desideri nella vita è di fondamentale importanza se vuoi trovare la realizzazione. Suzuki dice che dobbiamo capire la natura della nostra mente per fare questo.

Come lo facciamo?

Uno dei modi migliori per scoprire chi sei veramente è attraverso la meditazione. Con la meditazione impari a diventare un osservatore della tua mente.

Osservando come funziona la mente senza giudicarla o tentare di cambiarla, ti offre un'enorme liberazione. Puoi imparare a cogliere le abitudini e le emozioni condizionate, che ti consentiranno di accettarle e alla fine cambiarle.

Il guru spirituale Osho lo descrive come il momento dell'illuminazione:

“Ci vuole un po 'di tempo per creare un divario tra il testimone e la mente. Una volta che il divario è lì, ti aspetta una grande sorpresa, che non sei la mente, che sei il testimone, un osservatore ... Questo è il momento dell'illuminazione. Questo è il momento in cui diventi per la prima volta un essere umano incondizionato, sano di mente, veramente libero '.