11 modi per superare i dubbi su se stessi

11 modi per superare i dubbi su se stessi

In questo post descriverò le strategie che ho usato per lasciar andare i dubbi su me stesso e costruire la mia fiducia.


Quindi se vuoi lasciar andare i dubbi su te stesso, costruire la tua fiducia e credi in te stesso di più, allora adorerai questo nuovo post sul blog.

Immergiamoci subito ...

1) Osserva la tua mente e sappi quando dire basta

Se stai leggendo questo articolo, immagino che i dubbi su te stesso sorgano spesso.


E sappiamo tutti che i pensieri negativi possono sfuggire di mano rapidamente.

Quindi, prima che percorra quel sentiero, quando senti il ​​dubbio ribollire per te, presta attenzione ai pensieri e ai sentimenti che stai vivendo e decidi di metterli fine.



Non lasciarlo andare avanti.


Fermando ciò che stai facendo e prestando attenzione a ciò che stai pensando, ti dai la possibilità di cambiare i tuoi pensieri e sentirti meglio.

In questo modo ti costringi a osservare la tua mente e riconoscere quando stai pensando negativamente.

Questo è stato fondamentale per me. Fino a quando non sono diventato coscientemente consapevole di quello che sta succedendo nella mia mente, non mi sono reso conto di quanti pensieri negativi girassero nella mia mente sull'automazione.

Quindi prenditi il ​​tempo per fermarti e osservare cosa sta succedendo. Non arrabbiarti con te stesso quando noti pensieri negativi e non puoi cambiarli. Questo li renderà solo più forti.

Invece, riconoscili e cerca di concentrare la tua mente sul momento presente.

Ricorda, il primo passo per cambiare questi schemi di pensiero negativi è esserne consapevoli.

Il Maestro Spirituale Osho ha degli ottimi consigli su cosa significhi osservare la mente e su come procedere.

In questo passaggio, spiega l'importanza di riconoscere che tu e i tuoi pensieri siete separati e i benefici che derivano se sei in grado di farlo:

“Diventa un osservatore delle correnti di pensiero che fluiscono attraverso la tua coscienza. Proprio come qualcuno seduto sulla riva di un fiume che guarda il fiume scorrere, siediti accanto alla tua mente e osserva. O proprio come qualcuno si siede nella foresta e guarda una fila di uccelli che vola, siediti e guarda. O il modo in cui qualcuno guarda il cielo piovoso e le nuvole in movimento, guardi solo le nuvole di pensieri che si muovono nel cielo della tua mente. Allo stesso modo, gli uccelli volanti dei pensieri, il fiume fluente dei pensieri, in piedi in silenzio sulla riva, ti siedi semplicemente a guardare. È come se fossi seduto sulla riva, guardando i pensieri che scorrono. Non fare nulla, non interferire, non fermarli in alcun modo. Non reprimere in alcun modo. Se c'è un pensiero in arrivo, non fermarlo, se non sta arrivando non cercare di costringerlo a venire. Devi semplicemente essere un osservatore….

“In quella semplice osservazione vedrai e sperimenterai che i tuoi pensieri e tu siamo separati - perché puoi vedere che colui che sta guardando i pensieri è separato dai pensieri, diverso da loro. E te ne accorgi, una strana pace ti avvolgerà perché non avrai più preoccupazioni. Puoi essere in mezzo a tutti i tipi di preoccupazioni, ma le preoccupazioni non saranno tue. Puoi in mezzo a tanti problemi ma i problemi non saranno tuoi. Puoi essere circondato da pensieri ma non sarai i pensieri ...

“E se diventi consapevole che non sei i tuoi pensieri, la vita di questi pensieri inizierà a indebolirsi, cominceranno a diventare sempre più senza vita. Il potere dei tuoi pensieri sta nel fatto che pensi che siano tuoi. Quando discuti con qualcuno dici: 'Il mio pensiero è'. Nessun pensiero è tuo. Tutti i pensieri sono diversi da te, separati da te. Sii solo un testimone per loro. '

2) Ricorda, non c'è giusto o sbagliato

Alcune persone mancano di così tanta fiducia in se stesse che mettono in dubbio la decisione che hanno preso settimane dopo averla presa.

Ci sono stato e non è un modo divertente di vivere la vita.

Lo sapevigli esseri umani in media, può avere da 12.000 a 60.000 pensieri negativi al giorno? Abbastanza notevole, vero?

Ma ecco il vero kicker:

Secondo le neuroscienze, il cervello non è progettato per creare felicità. In realtà è progettato per sopravvivere, motivo per cui potremmo avere così tanti pensieri negativi e mettere costantemente in discussione le nostre decisioni.

Ma devi capire che è impossibile prendere sempre la decisione giusta.

Ci sono così tante variabili e circostanze impreviste che non puoi capire se una decisione è corretta.

Così tanti di noi hanno esperienza ansia paralizzante durante il processo decisionale.

Ci chiediamo se abbiamo considerato tutte le informazioni disponibili.

Ma è impossibile considerare tutto poiché è disponibile una quantità infinita di informazioni.

Il punto è questo:

Se hai fiducia in te stesso, te la caverai comunque facendo le cose sbagliate.

Secondo Alan Watts nel brillante video qui sotto, un'ottima strategia per imparare a sostenere te stesso è considerarti una nuvola in carne e ossa.

Perché?

Perché le nuvole non commettono mai errori. Hai mai visto una nuvola imperfetta?

Se ti tratti come una nuvola, ti renderai conto che non puoi commettere errori, qualunque cosa tu faccia.

In questo modo, puoi sviluppare la tua autostima e la tua capacità di fidarti del tuo intuito.

Guarda questo video di Alan Watt. È un consiglio incredibile (dura solo 3 minuti).

3) Chiedi: 'Quali sono le possibilità?'

Quando ti senti dubbioso, pensa a quante volte in passato il tuo dubbio si è concretizzato indipendentemente da qualunque cosa ti preoccupi.

Attraverso alcune riflessioni, scoprirai che le tue preoccupazioni non sono fondate. È meglio scommettere solo sulle volte in cui non hai sbagliato.

La verità è che ciò di cui ci preoccupiamo di solito non accade mai. So che per me è così.

I dubbi su se stessi e le preoccupazioni sono solitamente creati da una mente troppo ansiosa che si concentra sugli aspetti negativi.

Se guardi al passato e ti rendi conto che le tue preoccupazioni non si realizzano mai, sarai più facilmente in grado di concentrarti sul momento presente e su ciò che puoi fare adesso.

Inoltre, guardare al passato ti aiuterà a capire che preoccuparti non serve davvero a nulla, soprattutto quando non hai il controllo della situazione.

Il Dalai Lama lo dice meglio:

“Se un problema è risolvibile, se una situazione è tale che puoi fare qualcosa al riguardo, non devi preoccuparti. Se non è risolvibile, preoccuparsi non serve a nulla. Non c'è alcun vantaggio nel preoccuparsi di sorta '.

4) Parlane con un amico.

Se non sei in grado di dare un senso ai tuoi pensieri e sentimenti da solo, parla con un amico o un familiare che ti darà lo spazio per discutere.

Non ha senso parlare con qualcuno se non capirà da dove vieni, quindi scegli il tuo interlocutore con saggezza.

Come accennato in precedenza, quando i nostri pensieri sono tenuti per noi, tendono a diventare distorti ed eccessivamente negativi.

Quindi a rimetti in riga la tua mente con la realtà e le aspettative ragionevoli, parla i tuoi pensieri con qualcun altro.

Quando lo riscaldi ad alta voce, potresti renderti conto di quanto siano inverosimili e ridicoli i tuoi dubbi.

E parlando dei tuoi dubbi con qualcun altro, possono supportarti nell'aiutarti a vedere la realtà per quello che è.

5) Scrivi i tuoi pensieri o parlane con qualcuno

Questa è probabilmente la strategia più critica che mi ha aiutato.

Nell'ultimo anno ho scritto i miei pensieri una volta alla settimana su tutto ciò che è successo nella mia vita.

Sono il tipo di persona che trova difficile esprimere le mie emozioni, quindi scrivere nel diario è stato uno sfogo eccellente.

Mi ha aiutato a schiarire la mente, a capire le mie emozioni e a capire cosa è essenziale nella mia vita.

NelLo dice il blog di Harvard Health, Jeremy Nobel, MD, MPHquando le persone scrivono di ciò che hanno nel cuore e nella mente, è meglio che abbiano un senso del mondo e di se stesse:

“La scrittura fornisce un mezzo gratificante per esplorare ed esprimere i sentimenti. Ti permette di dare un senso a te stesso e al mondo che stai vivendo. Avere una comprensione più profonda di come pensi e senti - quella conoscenza di te stesso - ti fornisce una connessione più forte con te stesso '.

Perché quando teniamo i nostri pensieri dentro, finiscono per diventare distorti e non in linea con la realtà.

Ed entrambi sappiamo che i pensieri negativi possono sfuggire di mano rapidamente.

Quindi falli uscire. Cerca di capirli.

Esprimendoti a qualcuno (o scrivendolo), strutturerai i tuoi pensieri e li vedrai per quello che sono.

Puoi iniziare a vedere quanto siano diventati esagerati quei pensieri.

Questo studia nel 2017 ha scoperto che la scrittura espressiva aiuta a ridurre la negatività correlata agli errori.

Svuotare la mente dalle tue preoccupazioni ti consentirà di vedere la realtà per quello che è e ti aiuterà a capire che questi pensieri di insicurezza non hanno una base su cui stare.

Ecco 3 motivi per cui ho trovato utile l'inserimento nel journal:

1) Ti aiuta a esprimere i tuoi pensieri. Questo strutturerà i tuoi pensieri e li metterà in linea con la realtà. Ti aiuterà ad acquisire chiarezza.

2) Manterrai un registro accurato di ciò che sta accadendo nella tua vita. Come accennato in precedenza, la nostra mente può spesso sfuggire al controllo e concentrarsi sul negativo. Ma tenendo un diario, ti renderai conto che c'è molto nella tua vita di cui puoi essere grato, e ci sono molte cose di cui stai facendo di cui essere orgoglioso.

3) Quando ho detto prima che scrivo i miei pensieri una volta alla settimana, molte persone mi chiedono come faccio a farlo.

Tendo a fare freestyle solo sui miei obiettivi, sui problemi che sto affrontando e su ciò che è importante nella vita.

Ma mi rendo conto che questo non è per tutti. Quindi tenere un diario degli eventi quotidiani rende facile capire cosa scrivere al riguardo in quanto ti farà entrare nel ritmo.

6) Non confrontarti con gli altri

È facile farsi prendere dai dubbi quando vedi quanto stanno andando le cose alla grande.

Se ti accorgi di sentirti giù o di essere consapevole di te stesso dopo aver navigato sui social media, scendi.

Se vedi cosa stanno facendo gli altri, smetti di guardare alla loro vita e cerca nella tua prove di grandi cose.

Su Facebook, vedi solo i momenti salienti delle persone. Dopo tutto, perché qualcuno dovrebbe condividere qualcosa di negativo sulla propria vita su Facebook?

Theodore Roosevelt ha affermato che il confronto è il ladro della gioia e la ricerca ha suggerito che è più probabile che tu perda la gioia quando i tuoi confronti avvengono online.

Questo perché metti a confronto la tua vita normale con i momenti salienti di altre persone, il che non è in linea con la realtà della loro vita.

E alla fine, non ha senso confrontarsi con gli altri. Abbiamo tutti circostanze diverse nella vita.

Dice il maestro spirituale Oshoche invece di preoccuparti di ciò che gli altri pensano di te, dovresti invece guardare dentro te stesso:

“Nessuno può dire niente di te. Qualunque cosa la gente dica riguarda se stessa. Ma diventi molto instabile perché ti stai ancora aggrappando a un falso centro. Quel falso centro dipende dagli altri, quindi guardi sempre ciò che le persone dicono di te. E segui sempre le altre persone, cerchi sempre di soddisfarle. Cerchi sempre di essere rispettabile, cerchi sempre di decorare il tuo ego. Questo è un suicidio. Invece di essere disturbato da ciò che dicono gli altri, dovresti iniziare a guardare dentro te stesso ...

“Ogni volta che sei autocosciente, stai semplicemente dimostrando che non sei affatto cosciente del sé. Non sai chi sei. Se lo avessi saputo, non ci sarebbero stati problemi, quindi non stai cercando opinioni. Allora non sei preoccupato di ciò che gli altri dicono di te: è irrilevante! '

“Quando sei impacciato sei nei guai. Quando sei impacciato, mostri davvero i sintomi di non sapere chi sei. La tua stessa autocoscienza indica che non sei ancora tornato a casa. '

“La più grande paura al mondo è delle opinioni degli altri. E nel momento in cui non hai paura della folla non sei più una pecora, diventi un leone. Un grande ruggito sorge nel tuo cuore, il ruggito della libertà. '

7) Ricorda, alle persone non importa quello che dici o fai

Molti di noi si preoccupano di come appariamo agli altri. È come giudicare noi stessi attraverso i loro occhi.

Sono stato molto così, e immagino che lo sia stato anche tu.

Ma quello che dobbiamo capire è che la maggior parte delle persone si preoccupa solo di se stessa. Sono più preoccupati per ciò che sta accadendo nella loro vita. Non si concentrano su di te e su quello che stai facendo.

8) Non prendere le cose sul personale

Se ti senti come la vittima nella tua vita, devi fermarti e pensare a come permetti alle altre persone di influenzare la tua visione della vita.

Ad esempio, se qualcuno fa un'osservazione sprezzante su di te, la logica imporrebbe che è un riflesso della propria autostima.

Ma in molti casi, pensiamo in modo illogico a queste cose e ci sentiamo come se fossimo attaccati.

Infatti,ricercada un professore di psicologia della Wake Forest University ha scoperto che quello che dici degli altri dice molto su di te.

'Le tue percezioni degli altri rivelano molto della tua personalità', afferma Dustin Wood, assistente professore di psicologia alla Wake Forest e autore principale dello studio.

'Un'enorme serie di tratti negativi della personalità è associata alla visione negativa degli altri'.

Quindi, se prendi a cuore questi risultati, non ha letteralmente senso prendere le cose sul personale.

Quello che le persone dicono di te dice chiaramente più su se stesse che su qualsiasi cosa a che fare con te.

9) Cambia la tua prospettiva per essere più ottimista

L'insicurezza è negativa. Allora perché non scegliere di essere più ottimista?

Lo so, è più facile a dirsi che a farsi.

Ma se riconosci ogni volta che hai un pensiero negativo e cerchi consapevolmente di cambiarlo per essere più positivo, inizierai a ricablare il tuo cervello per pensare naturalmente più positivo.

Un ottimo modo per allenare il tuo cervello ad essere più positivo è riflettere sulla tua giornata prima di andare a dormire e pensare a 3 cose positive che sono successe quel giorno.

Che si tratti di un ottimo allenamento, di un amico che ti offre un caffè o di una telefonata con i tuoi genitori, scansiona la tua giornata e scrivi cosa ti ha reso felice. Vale la pena annotare anche le cose più piccole.

Infatti,molti studirecentemente hanno scoperto che le persone che contano consapevolmente ciò per cui sono grati tendono ad essere meno depresse e più felici in generale.

Secondo l'UCLA, esprimere gratitudine (essere grati e riconoscenti) cambia letteralmente la struttura molecolare del cervello.

Thrive Global descrive come la gratitudine può aumentare le sostanze chimiche del benessere nel cervello:

'Nello studio i ricercatori hanno misurato l'attività cerebrale dei partecipanti che sperimentano emozioni diverse e hanno scoperto che la gratitudine provoca l'attivazione sincronizzata in più regioni del cervello e illumina parti dei percorsi di ricompensa del cervello e l'ipotalamo. In breve, proprio come il Prozac, la gratitudine può aumentare il neurotrasmettitore serotonina e attivare il tronco cerebrale per produrre dopamina '.

10) Ricorda, non sei un fallimento solo perché hai fallito

Quando si verifica una battuta d'arresto, è facile essere risucchiati nella negatività.

'Sono senza speranza. 'Fallisco sempre.' 'Non proverò mai più niente di nuovo.'

Non hai bisogno di pensare in questo modo. Il fallimento è un trampolino di lancio necessario per il successo. Senza il fallimento, la società non avrebbe ottenuto nulla.

Ci vuole impegno e grinta, ma è importante abbracciare il fallimento e vederlo come un'opportunità per imparare.

L'ho fatto con questo sito web, Hack Spirit. È stato un fallimento per molto tempo. Non riceveva traffico. Ma mi sono fermato e ho lavorato su diversi modi per raggiungere un pubblico più ampio.

Ora, Hack Spirit sta attualmente ottenendo oltre 2 milioni di lettori al mese.

Ora, la maggior parte delle cose che ho provato non ha funzionato. Ma ho abbracciato il fallimento e ho imparato cosa ha funzionato e cosa no. Non mi sono detto che faccio schifo e che avrei dovuto smettere di provarci.

Ho imparato dal mio fallimento e, nel lungo periodo, sono felice di averlo fatto.

11) Migliora le tue abilità.

Diventare bravo in qualcosa, anche se è solo un hobby, ti dà un'enorme quantità di fiducia.

Quindi trova qualcosa che ti piace fare e mettila in pratica.

Forse è il tennis. Forse sta lavorando a maglia. Qualunque cosa sia, lavoraci e divertiti.

In pochissimo tempo sarai competente nelle tue nuove abilità. E di conseguenza, la fiducia in te stesso scorrerà sulla tua strada.