1) Disperazione

1) Disperazione

La vita è la cosa più lontana dall'essere facile. Pieno di alti e bassi, alti e bassi, non sai mai cosa aspettarti.


Ma a volte la vita può essere un po 'troppo dura da sopportare. Qualunque sia la ragione, la vita ha un modo di prenderci a calci mentre siamo a terra: quando piove, è versa.

Quando soffriamo troppo, diventiamo emotivamente e mentalmente svuotati. Gli effetti dello stress si evolvono oltre il mentale e iniziano a manifestarsi in modi che possiamo vedere.

Diventiamo prosciugati della nostra energia al punto di esaurimento fisico e, in alcuni casi, tutto ciò che possiamo fare è abbattere.


È importante riconoscere quando la vita ti ha fatto passare troppo, invece di confondere questi sintomi con la vita di tutti i giorni.

Ecco otto segni evidenti che hai passato troppo:




1) Disperazione

Secondo Health Line, la sensazione di disperazione è un segno di esaurimento emotivo.

Hai spinto e tirato, combattuto e artigliato nella tempesta, ma non importa cosa, non sembra finire.

Tutta la tua energia è stata indebolita: volevi superare i tuoi ostacoli, ma sembrano essere più grandi di qualsiasi altro tu abbia mai incontrato. Alla fine, inizi a chiederti: perché preoccuparti?

Questo punto è noto come disperazione ed è incredibilmente pericoloso. Una volta raggiunto questo punto, il tuo dolore e la tua lotta potrebbero iniziare a diventare permanenti, perché hai accettato che questa è la tua vita. Se ti senti in questo modo, è ora di chiedere aiuto.

2) Rapido all'ira

La cosa più strana che puoi vedere è la trasformazione di un individuo gentile e spensierato in qualcuno che è irascibile e pronto ad arrabbiarsi.

Ti chiedi cosa possa essere successo a quella persona per causare un cambiamento così enorme.



Secondo Mental Help, c'è un chiaro legame tra rabbia e stress.

E questa è la spiegazione più comune.

Non importa quanto tu possa essere gentile, se stai attraversando qualcosa che ti sta portando via tutte le tue riserve emotive e mentali, allora non avrai più la tolleranza anche per i più piccoli fastidi della tua vita.

Tutto, dalle scarpe che scricchiolano al masticare rumoroso, può farti incazzare.

3) Piangere più spesso

Per molti di noi, piangere è qualcosa che ci siamo lasciati alle spalle nella nostra adolescenza e piangere da adulti è un evento raro solo nelle occasioni più cupe o gioiose.

Invecchiando, impariamo a controllare le nostre emozioni e possiamo essere portati al punto di piangere solo quando accade qualcosa di enorme nella nostra vita.

Ma per coloro che sono stati spinti al limite, piangere potrebbe essere un evento settimanale o addirittura quotidiano. Un film triste potrebbe farti piangere, o anche le scuse di un vecchio amico o collega per qualcosa che hanno fatto di sbagliato.

Secondo lo psicologo Sherrie Bourg Carter Psy.D., piangere facilmente è un segno che stai vivendo un esaurimento emotivo.

La più piccola spinta emotiva potrebbe portarti alle lacrime e questo potrebbe essere un segno della tua sensibilità emotiva nel tuo momento di lotta.

4) Insonnia

Hai problemi a dormire? Potrebbe avere qualcosa a che fare con le tue emozioni.

Essere indeboliti emotivamente e mentalmente spesso porta all'insonnia, per quanto controintuitivo possa sembrare.

Potresti pensare che sarebbe naturalmente più facile addormentarsi quando ti senti triste o depresso, e anche se potrebbe essere così, l'insonnia si verifica quando ci sono così tante cose nei nostri pensieri che non riesci a dormire affatto.

Molti che stanno lottando con i demoni nella loro testa hanno difficoltà a ottenere un buon riposo notturno.

[L'applicazione quotidiana della consapevolezza può migliorare notevolmente il tuo umore. Consulta la nostra guida pratica per vivere una vita più consapevole Qui].

5) Nessuna motivazione o desiderio

Ti svegli alle 2 del pomeriggio. Ti addormenti quando sorge il sole. Non puoi essere disturbato a fare la doccia o lavarti i denti.

Non ti importa nemmeno di indossare vestiti nuovi ogni giorno e inizi ad avere un odore terribile.

O stai mangiando troppo o non mangi niente perché non hai alcun desiderio di mantenere un peso adeguato.

Secondo Health Navigator, questo potrebbe essere il risultato della fatica:

“La fatica è la sensazione di avere un'energia così bassa che hai poca o nessuna motivazione per svolgere le tue normali attività quotidiane. La fatica può essere fisica (nel tuo corpo) o psicologica (nella tua mente). '

Potresti soffrire di un inferno emotivo. Trattare con troppi emozioni negative può farti perdere la volontà e il desiderio di continuare a operare al tuo ritmo regolare.

Il tuo lavoro viene trascurato, facendo sì che i tuoi compiti si accumulino. E più alto è il tuo mucchio di compiti, meno è probabile che tu lo faccia mai.

6) Distacco

Sei stato spinto, picchiato, preso a calci e preso a pugni dalla vita una volta di troppo.

E il tuo errore è che hai avuto il fuoco e il coraggio di reagire, ogni singola volta che sei caduto.

Ora, quando provi a fare qualcosa per la tua situazione attuale, l'unico dolore che senti è un senso di distacco. Intorpidimento: non senti più nulla e tutto il dolore è sparito.

L'assenza di dolore si verifica quando si è passati troppo, e questo distacco dalla realtà è comune tra coloro che sono stati spinti al limite troppo spesso.

Questo è anche noto come Anedonia, dove la tua capacità di provare qualsiasi tipo di gioia svanisce completamente.

Secondo Medical News Today, l'intorpidimento emotivo può spesso essere causato da troppo stress.

7) Sintomi fisici

La depressione sotto forma di esaurimento mentale o emotivo non sempre si manifesta nella mente.

In alcuni casi, il tuo corpo si ammalerà fisicamente, semplicemente perché hai a che fare con troppe emozioni.

Secondo uno studio pubblicato nella US National Library of Medicine:

“I sintomi fisici sono comuni nella depressione e, infatti, vaghi dolori e dolori sono spesso i sintomi di presentazione della depressione. Questi sintomi includono dolore articolare cronico, dolore agli arti, mal di schiena, problemi gastrointestinali, stanchezza, disturbi del sonno, cambiamenti dell'attività psicomotoria e cambiamenti dell'appetito. '

Lo stress può esistere nei tuoi muscoli, nella tua pancia e nella tua mente e può causare un vero disagio fisico se non affrontato.

[Non solo il buddismo fornisce uno sbocco spirituale a molte persone, ma può anche migliorare la nostra resilienza emotiva. Dai un'occhiata alla mia nuova guida pratica per usare il buddismo per una vita migliore Qui].

8) Non finiscono mai la fatica

Hai mai attraversato un periodo nella tua vita in cui, non importa quanto dormi e non importa quanto poco lavorassi, non ti è mai sembrato di avere l'energia per fare qualcosa?

Potresti confondere la fatica con una sorta di estrema stanchezza, ma le due cose sono molto diverse.

La stanchezza è qualcosa che accade quando hai fatto troppo esercizio o hai avuto una lunga giornata produttiva al lavoro. Questo svanisce quando hai dormito bene e a lungo.

Ma la stanchezza resta con te. La stanchezza non può essere scrollata di dosso con il sonno o il caffè, perché è completamente correlata al tuo stato mentale. Più la tua anima si sente pesante, più sarai stanco.

Prima di esaminare i 7 modi per riprendersi dall'esaurimento emotivo, ecco alcuni segni che potrebbe essere la tua relazione a causarti danni emotivi. Se sai che non è così, puoi passare rapidamente ai 7 modi per superare l'esaurimento emotivo.

Iscriviti alle e-mail giornaliere di Hack Spirit

Impara come ridurre lo stress, coltivare relazioni sane, gestire le persone che non ti piacciono e trovare il tuo posto nel mondo.

Successo! Ora controlla la tua email per confermare la tua iscrizione.

Si è verificato un errore durante l'invio dell'abbonamento. Per favore riprova.

Indirizzo e-mail Iscriviti Non ti invieremo spam. Annulla l'iscrizione in qualsiasi momento. Alimentato da ConvertKit

Il tuo partner ti sta svuotando emotivamente? Ecco 8 segni

Credito immagine: Shutterstock - Di Roman Kosolapov

Se ti ritrovi esausto dopo le interazioni con il tuo partner, o se non sei impaziente di vederlo, o se ti senti ansioso di passare del tempo con lui, potresti essere in una relazione che ti lascia emotivamente svuotato.

Ci sono molti segni che una relazione non va bene per te o per il tuo partner. Se dopo una giornata trascorsa a pensare al tuo partner, ti senti turbato, potrebbe essere il momento di considerare la fine della relazione. È difficile, ma potrebbe essere meglio così.

1) Ci pensi tutto il tempo.

Pensare a qualcuno tutto il tempo potrebbe sembrare una cosa grandiosa, ma se pensieri e preoccupazioni negativi ribollono tutto il giorno, non è salutare.

Se stai intraprendendo un dialogo che ti lascia desideroso e non ti senti eccitato, devi pensare alla tua relazione da una prospettiva diversa.

2) Sei esausto fisicamente.

Ti accorgi che solo stare con il tuo partner ti fa sentire stanco, infastidito e frustrato.

Non sei sicuro del perché e potresti essere confuso da questi sentimenti che stai provando.

Prenditi un po 'di tempo per considerare da cosa sei esausto e rivaluta la tua relazione se non sei entusiasta di stare con loro.

Secondo lo psicologo clinico e il professor Andrea Bonior, potrebbe essere un segno che qualcosa non va:

'Quando sei sempre frustrato da un partner e senti di aver bisogno di una pausa da loro molto più spesso di quanto stare con loro fornisca una pausa, questo è un segno che qualcosa non va.'

3) Sei contento quando se ne vanno.

Se non stai chiedendo loro di restare quando decidono di andarsene, non è più una relazione divertente.

Se sei felice di vederli andare via, molto probabilmente sei in una relazione emotivamente drenante.

Se ti trovi in ​​questa situazione più e più volte, dovresti pensare a cosa ti aspetti da qualcuno e a come non è all'altezza delle tue aspettative.

Jill Sherer Murray, oratore TEDx e giornalista pluripremiato Dillo questo potrebbe essere un segno chiave che saresti single più felice:

'Quando preferisci fare qualsiasi cosa o essere altrove che con un appuntamento o il tuo altro significativo, è un segno che hai bisogno della libertà di essere chi sei, senza compromessi.'

4) Non ti sollevano.

Il tuo partner dovrebbe supportarti e farti sentire bene con te stesso. Non dovresti sentirti svuotato o male con te stesso quando sei con il tuo partner.

Se stai cercando qualcun altro per farti sentire bene, dovresti considerare che questa probabilmente non è la relazione per te.

5) Hai bisogno di un po 'di tempo libero dopo che sei stato insieme.

Gli introversi spesso riferiscono di aver bisogno di riposarsi e distendersi dopo essere stati con le persone perché ci vuole molta energia per esercitare all'esterno.

Se ti accorgi di sentirti allo stesso modo, potresti dover prendere le distanze dal tuo partner per un po 'per considerare se sei disposto a continuare a sentirti così.

Vuoi davvero stare con qualcuno che ti lascia con la sensazione di aver bisogno di un pisolino?

6) Ti chiedono troppo.

Le persone che si stanno esaurendo emotivamente spesso mettono molti dei loro problemi e problemi su altre persone.

Se il tuo partner ti chiede sempre ma non dà mai, potrebbe essere il momento di ripensare alle cose.

Potresti essere felice di piegarti all'indietro per qualcuno che ami, ma funziona solo per un po '. Con il tempo diventa vecchio ed estenuante.

Le relazioni che drenano emotivamente sono dolorose e possono fare più male che bene.

7) Parlare ti fa sentire più frustrato di prima.

Quando ne hai la possibilità parla con il tuo partner, scopri che stai sempre litigando o discutendo su qualcosa.

Non è mai una conversazione significativa e non è mai facile comunicare.

Anche quando le cose non vanno male, non si sentono bene.

E quando una relazione non è né brutta né buona, ma semplicemente lo è, devi chiederti se è davvero così che vuoi trascorrere il tuo tempo.

8) Non puoi dire cosa intendi.

Se ti ritrovi a camminare sui gusci d'uovo intorno al tuo partner, devi considerare se è così che vuoi continuare a sentirti.

Il problema con relazioni emotivamente drenantiè che di solito arrivano con un ottovolante di emozioni: a volte è bello ea volte è fantastico.

Ma a volte, vuoi solo nasconderti e non preoccuparti.

7 cose che puoi fare se stai vivendo un esaurimento emotivo

Quindi, se stai vivendo un esaurimento emotivo, come puoi tirati fuori da questo funk?

È una domanda difficile e ciò che funziona per alcune persone potrebbe non funzionare per altri. Ma la buona notizia è che ci sono molte strategie diverse che puoi provare.

Ne esamineremo più di 7 qui:

1) Esercizio

Quando sei esausto, l'ultima cosa che pensi possa aiutare sarebbe l'esercizio. Dopo tutto, l'esercizio è una forma di stress fisico.

Tuttavia, la ricerca suggerisce che lo stress fisico può alleviare lo stress mentale.

Harvard Health afferma che l'esercizio aerobico è fondamentale per la tua testa, proprio come lo è per il tuo cuore:

“Un regolare esercizio aerobico apporterà notevoli cambiamenti al tuo corpo, al tuo metabolismo, al tuo cuore e al tuo spirito. Ha una capacità unica di euforico e rilassarsi, di fornire stimolazione e calma, di contrastare la depressione e dissipare lo stress. È un'esperienza comune tra gli atleti di resistenza ed è stata verificata in studi clinici che hanno utilizzato con successo l'esercizio per trattare i disturbi d'ansia e la depressione clinica. Se atleti e pazienti possono trarre benefici psicologici dall'esercizio, puoi farlo anche tu '.

Secondo Harvard Health, l'esercizio fisico funziona perché riduce i livelli degli ormoni dello stress del corpo, come l'adrenalina e il cortisolo.

Inoltre stimola la produzione di endorfine, che sono antidolorifici naturali e elevatori dell'umore.

2) Rilassamento muscolare progressivo

Quando sei stressato, i tuoi muscoli tendono a contrarsi e irrigidirsi.

Ma imparando a rilassare i muscoli, sarai in grado di usare il tuo corpo per sbarazzarti dello stress.

Allora, come funziona il rilassamento muscolare progressivo?

È meglio essere in un posto tranquillo dove puoi comodamente sdraiarti su un materasso rigido.

Quello che dovresti fare nel rilassamento muscolare progressivo è stringere ogni muscolo e mantenere la contrazione 20 secondi prima di rilasciarlo lentamente.

Mentre il muscolo si rilassa, concentrati sul rilascio della tensione e sulla sensazione di rilassamento.

Ecco un esempio di come procedere:

4) Esercizi di respirazione

Anche semplici esercizi di respirazione possono aiutare riduce lo stress e aumentare il rilassamento.

La respirazione rapida e irregolare è un risultato comune dello stress. Ma la respirazione lenta, profonda e regolare è un segno di rilassamento.

Se impari a controllare il tuo respiro per simulare il rilassamento, l'effetto sarà rilassante.

Ecco come fare la respirazione profonda:

1) Inspirate lentamente e profondamente, concentrandovi sullo stomaco che va su e giù.
2) Trattenere il respiro per 4 secondi.
3) Espira, pensando a quanto sia rilassante, per 6 secondi.
4) Ripeti questa sequenza da 5 a 10 volte, concentrandoti sulla respirazione lenta e profonda.

Questo è un ottimo modo per ridurre lo stress e puoi farlo per tutto il tempo che vuoi. L'altro vantaggio è che puoi farlo dove vuoi.

Ecco un video che spiega la neuroscienza alla base del perché sintonizzare i tuoi sensi è efficace per sintonizzare la tua mente nel momento presente:

5) Meditazione

La meditazione è nota da tempo per ridurre lo stress e raggiungere uno stato d'animo calmo.

La meditazione può ridurre la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, che sono noti segni fisiologici di stress.

La buona notizia è che chiunque può farlo pratica la meditazione.

Ecco 4 passaggi per iniziare:

1) Seleziona un momento e un luogo privi di distrazioni e interruzioni.

2) Mettiti comodo.

Trova una posizione del corpo che ti renda rilassato e comodo.

3) Cerca di assumere un atteggiamento mentale rilassato e passivo. Lascia che la tua mente diventi vuota.

Se compaiono pensieri e preoccupazioni, riconoscili e torna a provare a essere rilassato e sconsiderato.

4) Concentrati su un dispositivo mentale.

Potresti usare un mantra, o una semplice parola, che viene ripetuta più e più volte. Oppure potresti fissare un oggetto fisso. Qualunque cosa sia, l'obiettivo è concentrarsi su qualcosa in modo da bloccare pensieri e distrazioni.

Una volta che sarai bravo a farlo, non vedrai l'ora di dedicarci 20 minuti ogni giorno.

(Per saperne di più sulle tecniche di meditazione e sulla saggezza buddista, controlla il mio eBook sulla guida pratica all'uso del buddismo e della filosofia orientale per una vita migliore Qui)

6) Journaling

Il journaling non è solo per scrittori professionisti. Persone di tutte le età hanno trovato benefici dall'inserimento nel diario per la loro salute mentale.

Perché?

Perché scrivere nel diario ti permette di annotare le tue emozioni, pensieri e paure più profonde. È un ottimo modo per capirli e rilasciarli.

Infatti, la ricerca ha trovato che l'inserimento nel diario può ridurre l'ansia, migliorare la tua memoria, aiutarti a dormire meglio, renderti più gentile e può ridurre la depressione.

7) Consulta un terapista

Ci vuole coraggio per vedere un terapista, ma può essere utile parlare dei tuoi problemi con un professionista.

Non solo è fantastico esprimere le tue emozioni e i tuoi pensieri, ma possono aiutarti a vedere dove stai pensando che sia fuorviante o non utile.

Possono anche offrirti soluzioni che ti aiuteranno a creare una vita migliore.

In conclusione

Quando soffriamo troppo, diventiamo emotivamente e mentalmente svuotati. Questo può farci sentire senza speranza, arrabbiati, tristi e senza alcuna motivazione per migliorare la situazione.

Ma una volta che sei in grado di accettare di soffrire di esaurimento emotivo, solleverai un enorme peso dalle spalle e potrai iniziare il percorso verso il recupero.

Il percorso verso il recupero può essere reso più facile con tecniche come esercizio, meditazione, respirazione profonda e rilassamento muscolare progressivo.

Ricorda, il primo passo è riconoscere che sei emotivamente affaticato. Una volta che sarai in grado di farlo, aprirai la strada per recuperare e tornare al meglio.

Come questo insegnamento buddista ha cambiato la mia vita

Il mio riflusso più basso è stato di circa 6 anni fa.

Ero un ragazzo sui venticinque anni che sollevava scatole tutto il giorno in un magazzino. Avevo poche relazioni soddisfacenti - con amici o donne - e una mente scimmiesca che non si spegneva da sola.

Durante quel periodo, ho vissuto con ansia, insonnia e troppi pensieri inutili nella mia testa.

La mia vita sembrava non andare da nessuna parte. Ero un ragazzo incredibilmente mediocre e profondamente infelice per l'avvio.

Il punto di svolta per me è stato quando io scoperto il buddismo.

Leggendo tutto quello che potevo sul buddismo e altre filosofie orientali, ho finalmente imparato come lasciar andare le cose che mi stavano appesantendo, comprese le mie prospettive di carriera apparentemente senza speranza e le relazioni personali deludenti.

In molti modi, il Buddismo consiste nel lasciare andare le cose. Lasciar andare ci aiuta a staccarci da pensieri e comportamenti negativi che non ci servono, oltre ad allentare la presa su tutti i nostri attaccamenti.

Avanti veloce di 6 anni e ora sono il fondatore di Hack Spirit, uno dei principali blog di miglioramento personale su Internet.

Giusto per essere chiari: non sono buddista. Non ho affatto inclinazioni spirituali. Sono solo un ragazzo normale che ha cambiato la sua vita adottando alcuni insegnamenti sorprendenti della filosofia orientale.

Clicca qui per saperne di più sulla mia storia.